Come convincerlo?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  ALE il Mer Set 21, 2016 2:43 pm

D. ha scritto:Ciao..grazie a tutti per le risposte ma ieri sono finita in psichiatria in preda ad una sindrome d'ansia severa con tanto di flebo.
Ho peccato di tracotanza, fate conto che non ho scritto nulla, non sono di certo la persona adatta per aiutarlo.
Devo solo dimenticare.
Grazie..


Mi spiace, è quello che tentavo di dirti, non per niente ma perche' vi sono finita anche io....in quel baratro...

Scappa e dimentica, leccati le ferite e guarda avanti.


In bocca al lupo.

ALE

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 16.04.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  D. il Mer Set 21, 2016 12:54 pm

Ciao..grazie a tutti per le risposte ma ieri sono finita in psichiatria in preda ad una sindrome d'ansia severa con tanto di flebo.
Ho peccato di tracotanza, fate conto che non ho scritto nulla, non sono di certo la persona adatta per aiutarlo.
Devo solo dimenticare.
Grazie..

D.

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 12.09.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  ALE il Lun Set 19, 2016 12:43 pm

D. ha scritto:Una parte di me è già fuggita, un'altra parte non vuole staccarsi, probabilmente sono border pure io..
Mi basterebbe che imparasse a gestire le paranoie e la rabbia, so che non è chiedere poco, ma se trovasse almeno la forza di (ri)tentare, ne beneficerebbe, a prescindere da me.
Una vita buttata nel cesso, è questo che mi fa più male.
Lui vive in un mondo originalissimo, sopra le righe, è un pianeta a sé.
Sicuramente io non mi immolo per lui, né tanto meno lo seguo nella sua follia.
Se gli do corda, finiamo a scannarci e me ne vado fuori di testa pure io.
Se gli faccio vedere che ho paura, prende il sopravvento e rincara la dose di insulti e umiliazioni.
Se lo tratto da persona normale, ovvero da stronzo, cerca di colpevolizzarmi.
Se lo tratto con il tatto che si può riservare ad una persona che ha un disturbo, senza comunque metterci del pietismo, mantiene l'equilibrio per un po' ma poi torna a urlarmi che vuole una donna, non uno psichiatra.

Il problema è che fino ad ora, sono (quasi) certa, che lui abbia incontrato persone che l'abbiano considerato troppo permaloso, troppo stronzo, etc. e trattato di conseguenza ma è difficile accettare che ha una malattia e che non è lui ad amare, non è lui ad odiare.
Ha solo una sensibilità molto spiccata, enfatizza le emozioni, non le sa gestire.
Alle volte penso che sia più vero lui, di chiunque altro.
Ho ben chiaro che non devo farmi venire la sindrome di Candy Candy, sia chiaro!
Lui proprio ieri, a modo suo, mi ha fatto capire che ha consapevolezza del problema ma che ha perso le speranze di stabilire un equilibrio.
Se ci fosse anche solo un modo per convincerlo un'ultima volta a tentare...


SCUSA D. MA COME FAI A GESTIRE LE CORNA PRESUNTE, VIRTUALI O VERE CHE SIANO...SONO UNA MANCANZA DI RISPETTO ABISSALE...SONO UNA VERA E PROPRIA VIOLENZA PSCIOLOGICA CHE TI FA ANCOR PEGGIO DI QUELLA FISICA...DAVVERO DIMMI COME FAI?

TE LO CHOEDO PERCHE CI SONO PASSAT ANCHE IO... QUESTE PERSONE SONO PRMOSCUE SESSUALMENTE, BUGIARDE, MANIPOLATRICI, NE ESCI DAVVERO PAZZA...

FANNO IL VUOTO INTORNO A SE, PERCHE' CHI LI CONOSCE, LI EVITA COME LA PESTE, SONO AUTODISTRUTTIVI E DISTRUGGONO CHI RUOTA NELLA LORO ORBITA....LEGGI I COMMENTI DI DIANAZ, BISOGNA TAGLIARE PRIMA POSSIBILE E METTERE DISTANZA TRA NOI E LORO ALTRIMENTI IL RISUCCHIO ED IL TRASCINAMENTO NEL BARATRO E' INEVITABILE...

QUELLO CHE VOGLIO DIRE SI RIASSUME IN UNA FRASE, SE QUALCUNO TI FA DEL MALE LA PRIMA VOLTA E' COLPA SUA, MA SE CONTINUA A FARTENE E' COLPA TUA.

ALE

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 16.04.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  Malvina il Sab Set 17, 2016 3:21 pm

Se proprio ci tieni puoi provare a parlargli in modo abbastanza neutro un'ultima volta spiegandogli il disturbo che tu credi che lui abbia e il bisogno di andare in terapia. Volendo, se è una persona che legge, potresti anche lasciargli dei libri sull'argomento. Però devi metterti in testa che lo faresti come amica, non per smussare i lati più distruttivi del suo carattere e proseguire la vostra relazione. Questo non è possibile, perché anche se accettasse di andare in terapia (ed è probabile che non lo faccia ma anzi ti insulti e cerchi di far passare te per malata), ci vuole molto tempo perché un vero borderline adotti un comportamento anche solo accettabile. Tu hai la possibilità di iniziare da subito un'altra relazione non solo accettabile, ma che ti renda pienamente felice, quindi cerca magari di capire col tuo terapeuta cosa ti tiene legata a questa storia quando ci sono tanti uomini "sani" in giro. Per quanto un borderline sia bello, intelligente, affascinante etc. Non ne vale mai la pena, lo hai provato sulla tua pelle e lo puoi leggere nelle tante storie del forum. In bocca al lupo

Malvina

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 09.05.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Per non parlare poi delle proiezioni...

Messaggio  D. il Gio Set 15, 2016 10:51 am

Mi viene quasi da ridere poiché in pochi giorni credo che sia stato in grado di rendermi la donna più cornuta dell'universo.
Non gli ho mai detto nulla, non per debolezza ma perché è malato e sarebbe stato come lottare con i mulini a vento.
Se penso a tutte le volte che aveva la paranoia del "mi stai tradendo", ovviamente senza un motivo reale, credo che mi abbia cornificato almeno 10 volte al giorno (tra real e web).
Lui ha una bassissima autostima di sé, eppure non gli mancherebbe nulla se non fosse per questo forte squilibrio: ha intelligenza, ironia, cultura e bellezza, se penso agli insulti che mi ha fatto, che altro non sono che un transfer di ciò che è lui, posso constatare che lui si sente: coglione, stronzo, malato, puttaniere, dipendente dagli altri, insicuro e tante altre amenità.
Lui ha bisogno di me o di qualunque altra martire: è un'amara verità.
Le proiezioni possono essere molto pericolose per il "sano" della coppia, lo metto tra virgolette poiché penso che una persona realmente sana di mente si dilegui dopo il primo scatto d'ira o la prima bugia.
Le proiezioni possono essere pericolose poiché se sei inconsapevole del fenomeno, rischi di arrivare a crederci.
Purtroppo o per fortuna, in passato ho lavorato molto su me stessa e questo mi ha portato a riconoscere subito determinati atteggiamenti per quello che sono: manipolazioni e trasferimenti e sono riuscita a restarne fuori.
Attenti.

D.

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 12.09.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Grazie Ale

Messaggio  D. il Gio Set 15, 2016 10:05 am

Una parte di me è già fuggita, un'altra parte non vuole staccarsi, probabilmente sono border pure io..
Mi basterebbe che imparasse a gestire le paranoie e la rabbia, so che non è chiedere poco, ma se trovasse almeno la forza di (ri)tentare, ne beneficerebbe, a prescindere da me.
Una vita buttata nel cesso, è questo che mi fa più male.
Lui vive in un mondo originalissimo, sopra le righe, è un pianeta a sé.
Sicuramente io non mi immolo per lui, né tanto meno lo seguo nella sua follia.
Se gli do corda, finiamo a scannarci e me ne vado fuori di testa pure io.
Se gli faccio vedere che ho paura, prende il sopravvento e rincara la dose di insulti e umiliazioni.
Se lo tratto da persona normale, ovvero da stronzo, cerca di colpevolizzarmi.
Se lo tratto con il tatto che si può riservare ad una persona che ha un disturbo, senza comunque metterci del pietismo, mantiene l'equilibrio per un po' ma poi torna a urlarmi che vuole una donna, non uno psichiatra.

Il problema è che fino ad ora, sono (quasi) certa, che lui abbia incontrato persone che l'abbiano considerato troppo permaloso, troppo stronzo, etc. e trattato di conseguenza ma è difficile accettare che ha una malattia e che non è lui ad amare, non è lui ad odiare.
Ha solo una sensibilità molto spiccata, enfatizza le emozioni, non le sa gestire.
Alle volte penso che sia più vero lui, di chiunque altro.
Ho ben chiaro che non devo farmi venire la sindrome di Candy Candy, sia chiaro!
Lui proprio ieri, a modo suo, mi ha fatto capire che ha consapevolezza del problema ma che ha perso le speranze di stabilire un equilibrio.
Se ci fosse anche solo un modo per convincerlo un'ultima volta a tentare...

D.

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 12.09.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  ALE il Mar Set 13, 2016 11:42 am

D. ha scritto:Buongiorno a tutti,

ho conosciuto da poco tempo un uomo a cui voglio molto bene, nonostante sia palesemente borderline.
Io sono corsa ai ripari subito non appena ho capito che non è eccessivamente geloso o particolarmente permaloso ma c'è dell'altro.
Ho sentito una psicoterapeuta, con la quale mi vedrò a breve poiché sento la necessità di ristabile un mio equilibrio poiché quest'uomo mi ha risucchiato l'anima in pochi giorni.
In un momento di stizza gli ho detto che non posso stare con lui e che la mia vita è molto più serena e felice in sua assenza.
La realtà è che io non posso calarmi nel baratro assieme a lui poiché perderemmo la lucidità in due.
Io ho capito che nel bene e nel male lui non è buono e non è cattivo, non si rende conto del dolore che provoca agli altri e il suo essere buono è un modo per riempire dei vuoti emotivi.
So per certo che mi ha detto delle bugie, altre le immagino anche se non ho la certezza, quando gliele ho presentate, lui si è infuriato ancora una volta partendo con la storia del "se tu indaghi su di me, io ti rovino"
Sta cercando con ogni mezzo di farmi passare per borderline o quanto meno devo accettare di essere più borderline di lui.
Ora, io sto per mollare il colpo poiché credo che se non ne sia uscito fino ad ora, almeno in parte, io non posso fare i miracoli ma non vorrei lasciare nulla di intentato.
Mi dareste dei consigli su come "trattare" con lui e soprattutto come convincerlo a seguire psicoterapia?
Io anche se mi sono incazzata quando non avevo ancora chiara la situazione, vorrei provare a dargli una mano.
Se riuscisse almeno a gestire l'ira e le paranoie sarebbe sicuramente una persona piacevole.
Quale metodo posso provare ad utilizzare?
Non so come rapportarmi.
Attualmente lui è in una fase in cui si sente abbandonato, io sono un mostro perché l'ho lasciato e non lo merito.

Grazie a chi vorrà rispondere.





CIAO D.

SO CHE E' DIFFICILE MA C'E' SOLO UNA COSA DA FARE.. SPARIRE.... SCAPPA FINCHE' PUOI... RISTABILISCI IL TUO EQUILIBRIO CON DELLE SEDUTE PSICOTERAPICHE VISTO CHE IL DANNO PSICOLOGICO CHE TI HA FATTO E' ANCORA GESTIBILE, MA POI DILEGUATI.

LEGGI BENE COSA HA DETTO DIANAZ NEI SUOI COMMENTI. E' UN PANTANO DAL QUALE NON SE NE ESCE.

MI SEMBRI UNA PERSONA SANA E NORMALE , PUOI AVERE DI MEGLIO SICURAMENTE, NON PERCHE' LUI SIA CATTIVO MA E' MALATO E NON SE NE RENDE CONTO MA ANCHE SE SE NE RENDESSE CONTO E' MOLTO DIFFICILE USCIRE DA QUESTI STATI PER QUESTI SOGGETTI.

SE LA TUA VITA E' UN INFERNO CON LUI, COME MI PAER DI CAPIRE, E' GIA' UN MOTIVO BUONO E SUFFICIENTE PER NON CONTINUARE OLTRE MODO LA COSA....

TI ASSICURO PER ESPERIENZA CHE NON NE VALE LA PENA...IMPAZZISCI TU PRIMA O POI...PURTROPPO.

NESSUNO PUO' SALVARE NESSUNO, MEN CHE MEN LUI, QUINDI SALVA ALMENO TE STESSA CHE SEI ANCORA IN TEMPO...CREDIMI E SEGUI IL MIO CONSIGLIO..

SAREBBE UNA VITA DI BUGIE, INGANNI SOTTERFUGI, MEZZE VERITA', TIRA E MOLLA, PARANOIE, E LA TUA AUTOSTIMA INIZIA A CALARE ED INIZI A DOANDARTI SE SEI TU AD AVERE PROBLEMI PERCHE' LA MANIPOLAZIONE E' UN LORO PRESUPPOSTO.

NON HANNO MAI COLPE E SE LI COGLI IN FLAGRANTE, IL MOSTRO SEI TU, LA PARANOICA SEI TU, E COME VEDI TI MINACCIA. FILM GIA VISTO....

SCAPPAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

ALE

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 16.04.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Come convincerlo?

Messaggio  D. il Mar Set 13, 2016 9:18 am

Buongiorno a tutti,

ho conosciuto da poco tempo un uomo a cui voglio molto bene, nonostante sia palesemente borderline.
Io sono corsa ai ripari subito non appena ho capito che non è eccessivamente geloso o particolarmente permaloso ma c'è dell'altro.
Ho sentito una psicoterapeuta, con la quale mi vedrò a breve poiché sento la necessità di ristabile un mio equilibrio poiché quest'uomo mi ha risucchiato l'anima in pochi giorni.
In un momento di stizza gli ho detto che non posso stare con lui e che la mia vita è molto più serena e felice in sua assenza.
La realtà è che io non posso calarmi nel baratro assieme a lui poiché perderemmo la lucidità in due.
Io ho capito che nel bene e nel male lui non è buono e non è cattivo, non si rende conto del dolore che provoca agli altri e il suo essere buono è un modo per riempire dei vuoti emotivi.
So per certo che mi ha detto delle bugie, altre le immagino anche se non ho la certezza, quando gliele ho presentate, lui si è infuriato ancora una volta partendo con la storia del "se tu indaghi su di me, io ti rovino"
Sta cercando con ogni mezzo di farmi passare per borderline o quanto meno devo accettare di essere più borderline di lui.
Ora, io sto per mollare il colpo poiché credo che se non ne sia uscito fino ad ora, almeno in parte, io non posso fare i miracoli ma non vorrei lasciare nulla di intentato.
Mi dareste dei consigli su come "trattare" con lui e soprattutto come convincerlo a seguire psicoterapia?
Io anche se mi sono incazzata quando non avevo ancora chiara la situazione, vorrei provare a dargli una mano.
Se riuscisse almeno a gestire l'ira e le paranoie sarebbe sicuramente una persona piacevole.
Quale metodo posso provare ad utilizzare?
Non so come rapportarmi.
Attualmente lui è in una fase in cui si sente abbandonato, io sono un mostro perché l'ho lasciato e non lo merito.

Grazie a chi vorrà rispondere.



D.

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 12.09.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Come convincerlo?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum