Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Andare in basso

Re: Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Messaggio  Sandra Dee il Lun Nov 12, 2018 11:45 am

Ciao, mi dispiace veramente tanto per quello che stai passando. Io ho 34 e sono BL ( diagnosticato nel 2002) e posso assicurarti che, con molto impegno, si può imparare a gestire questo disturbo. Da ragazzina ero come tua sorella ma poi ho deciso di prendere in mano la situazione , ho iniziato a fare seriamente la psicoterapia e non ho mai saltato una sole dose di farmaci. Ho una relazione stabile con un ragazzo che amo tantissimo, non sono per niente cattiva con le persone che mi circondano , soprattutto, non ho bisogno di ricorrere a tattiche manipolatorie nei confronti di chicchessia. Evidentemente tua sorella non ha trovato lo psichiatra giusto, io sono stata ricoverata in psichiatria varie volte quando avevo 19 anni e non ero affatto intenzionata a collaborare ma poi ho capito che stavo facendo soffrire tutti e non volevo sprecare la mia vita. A volte ho degli attacchi di ansia, di vuoto, di malumore e in queste occasioni cerco sempre di parlarne con qualcuno; non tenersi tutto dentro può fare miracoli perché il cervello non sta a rimuginare .

Sandra Dee

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 27.03.15

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Messaggio  Funambolo il Gio Nov 01, 2018 2:53 pm

Ho capito che è difficile, se non quasi impossibile, ma bisogna che lei inizi una cura farmacologica e che la porti avanti, solo così otterrete dei risultati.

Funambolo

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 15.10.16

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Messaggio  Esasperato83 il Gio Nov 01, 2018 7:51 am

Tante visite e manco una risposta...bah!

Esasperato83

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Messaggio  Esasperato83 il Mar Ott 02, 2018 10:19 pm

Salve a tutti. Il titolo è un po' forte, ma altro non potevo scrivere. Ho letto diversi casi di consigli a partner di persone borderline su come uscire dalla "codipendenza" e potersi rifare una vita al di fuori del loro partner malato, qui la situazione è ben più difficile dato che la borderline in questione è mia sorella. E si, cari amici border, spesso siete voi che vi lamentate delle vostre famiglie di mostri, ma stavolta accettate uno sfogo di un "mostro" che forse tanto mostro non lo è! Rolling Eyes Difficile riassumere tutto cio che ci ha fatto passare, ma ci proverò.

Siamo 3 fratelli, io dell'83, mia sorella BL dell'87 e un'altra sorella piu piccola del 94.Quella di mezzo, a cui poi è stato riconosciuto questo disturbo, ha sempre avuto un carattere un po' particolare fin da bambina, molto scontrosa e introversa, ma la situazione è degenerata dopo la scomparsa prematura di nostra mamma nel 2004, per un brutto male.

LEi forse è stata quella che ha sofferto di più, data anche l'età delicata quando l'ha persa, 17 anni, da quell'anno in poi non si è capito più niente.

Ha cominciato a bere, fumare erba, e poi la situazione è degenerata con veri e propri attacchi misti di ansia e isteria, in cui può perdere anche conoscenza e esteticamente sembrano un po' quelli epilettici, ma ha fatto tutti i controlli, non sono di natura organica ma psichiatrica, li chiamano "disturbi di conversione".

L'abbiamo portata da più di uno psichiatra, ne ha cambiati 4 o 5, ma non le stava bene nessuno, e smetteva di andarci, le pasticche che le prescrivevano ne ha sempre fatto un uso irregolare, abusandone per inscenare dei "tentati suicidi".

Ha avuto sempre un rapporto conflittuale con tutto il resto della famiglia, specialmente con nostro padre (la cui unica colpa è stata quella di dover stare spesso fuori per motivi di lavoro, è operaio e lavora sui cantieri), e con nostra nonna materna che, essendo rimasta vedova di nonno da tanti anni, ha continuato a vivere con noi: l'unica "colpa" di nonn era quella di metterla in punizione quando la vedeva fumare e bere, (non che però non abbia cercato di aiutarla, anzi,)all'ultimo la situazione era cosi degenerata (spesso cercava lo scontro fisico proprio con la nonna, alzandole le mani), papà ha deciso di comprarle 5 anni fa (2011) un piccolo bilocale dove potesse gestirsi da sola. Sempre coi soldi nostri eh….

LEi prende una piccola pensione di invalidità e il resto glielo diamo io e papà..Ha provato a cambiare 2 o 3 lavori ma si è sempre fatta cacciare o per litigi sul posto di lavoro o per difficoltà logisitca ad arrivarci (le possono prendere attacchi d'ansia sia a guidare che a prendere mezzi troppo affollati).

LE abbiamo fatto provare più di uno psicologo,. anche a pagamento, le facevano tutti schifo, è seguita dal Centro di Igiene Mentale di riferimento, ma ci va na volta ogni morte di papa.
Ha sempre avuto relazioni "da romanzo harmony" (se non non sarebbe border), e ha esasperato tutti i fidanzati, anche i più pazienti, che dopo un po' non ce l'hanno fatta più e l'hanno mollata. Ogni volta che ne molla uno, è "pianto e stridor di denti" per usare una frase da inferno dantesco, si imbottisce di farmaci, inscena tentati suicidi, e noi sempre là ad accorrerla e a farci odiare dai nostri datori di lavoro per i continui permessii...anzi, io un lavoro l'ho pure perso per colpa sua, era un lavoro a tempo indeterminato che mi piaceva, ma i permessi che ero costretto a prendermi superavano addirittura quelli che mi spettavano per la 104, e quando in periodo di crisi economica, hannpo dovuto ridurre il personale, so stato chiaramente il primo ad essere sacrificato...ora sbarco il lunario con lavori commerciali di bassissimo livello (call center, agente immobiliare, ecc) che odio e che mi stanno facendo psrofondare sempre più in depressione.

Ora ci accusa di averla "scaricata" in questa nuova casa, anche questo non vero perche ci siamo offerti piu volte io e la sorella piccola di dormire a turno per farle compagnia, ma dopo un po' la ns compagnia non la gradisce piu... In compenso ci chiama quando decide lei, e se ci si rifiuta x nostri impegni, "si fa venire una crisi" o inscena un tentato suicidio... Io, come dicevo, ci ho rimesso un posto di lavoro (per le tante assenze proprio per salvarla dai suoi finti suicidi) e la mia fidanzata per questa mia sorella (anche lei si era rotta le scatole), oltre a tante botte prese, pure. Quando va in P.Soccorso per qualche finto tentato suicidio, le propongono di ricoverarla, ma le lasciano il potere di firma ed esce.

Sinceramente non so più cosa fare...vorrei capire se ci sia possibilità di tenerla in una casa di cura finche non dico guarisca (nojn si guarisce, lo so bene) ma magari, dopo la quale, riesca a condurre e farci condurre una vita quanto più normale possibile...di certo, non possiamo stare tutta la vita appresso a lei, per mangiare bisogna lavorare, e per conservare un posto di lavoro non si puo andare un giorno si e uno no per colpa sua….il problema è che lei nn accetterebbe mai di stare in clinica, quindi, non credo possa andarci in modo forzato, senza la sua firma…. credetemi, sono arrivato ad odiare cosi tanto la vita, che ho provato una sincera invidia per un mio collega, di poco più grande di me, che ad appena 40 anni è morto nel giro di pochi mesi per una leucemia fulminante...Comincio a pensare che se non si suicida lei (sul serio) sarò costretto a farlo io.
Scusate per lo sfogo, un caro saluto a tutti!

Esasperato83

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 02.10.18

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Mia Sorella BL mi ha rovinato la vita!

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum