può l'Amore colmare il "cratere" dentro?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

può l'Amore colmare il "cratere" dentro?

Messaggio  ersap il Sab Dic 02, 2017 12:51 pm

Salve a tutti, vorrei chiedere a chi è come me nel limbo Borderline che tipo di concezione ha dell'amore?siete mai riusciti ad inebriarvi di un'amore che resiste alle continue altalene del vostro umore e del vostro io?
come fate a provare qualcosa per qualcuno se il nulla è ciò che avete dentro?
e sopratutto è il "mostro" che ci allontana da chi potenzialmente può darci un po' di sollievo?come se avessimo paura di restare soli e abbandonati a noi stessi ma in fondo non sappiamo fare altro che ignorare le proposte d'aiuto e fare del male a  chi ci circonda, ricadendo inevitabilmente nella solitudine ritagliata su misura.
diffondo dolore,non so fare altro, lo trasudo da ogni poro, è in ogni mio battito, in ogni mio pensiero; non so se scenderò mai da questa altalena, per adesso ci son con tutti i piedi e non riesco a fermarmi,niente può,nemmeno l'amore, ed allora chiedo a miei "simili" cosa placa i vostri animi ? ha senso combattere?o vale la pena assecondare la propria instabilità, la propria vera indole.
io, come voi , son instabile nelle relazioni,della percezione di me,negli stati d'animo,ma soprattutto INSTABILE non in cosa o in chi.
lotto duramente per costruirmi una vita normale,con una persona eccezionale accanto che mi protegge da me stesse,mi aiuta,mi ama.
eppure un giorno dal nulla smetto di sentire,di sentire il mondo,me,le mie emozioni,lei,i miei sentimenti per lei,non c'è niente in assoluto che circola dentro di me,solo sangue che alimenta una macchina vuota.

ersap

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 27.02.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum