Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Messaggio  Funambolo il Ven Ott 27, 2017 1:22 pm

Ciao... potresti sempre rivolgerti ad uno psicoterapeuta gratuito presso il dsm della tua città, o ad una psichiatra sempre lì. E' meglio essere monitorati, da soli non ci si fa, io ci ho provato e ne sono uscito peggio di prima...

Funambolo

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 15.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Messaggio  Ariel007 il Gio Ott 26, 2017 10:36 pm


ciao, forse dovresti incontrare un terapista e confrontarti. C'è una certa consapevolezza e non è male. e forse si tratta solo di insicurezze ataviche[/quote]

Ciao, grazie per la risposta. Purtroppo è proprio disturbo della personalità, in adolescenza non me ne rendevo conto e infatti ho fatto perecchie cavolate e ne ho pagate le conseguenze. Vuoi che con il tempo perfortuna me ne sono resa conto, vuoi la voglia di migliorare. Al momento purtroppo non ho possibilità di fare un percorso, mi piacerebbe giusto confrontarmi con altre persone con questo stesso disturbo.


Ariel007

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 08.10.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Messaggio  giovanna il Mer Ott 25, 2017 11:36 am

Ariel007 ha scritto:Ciao Vengo da un passato travagliato dettato dall`impulsività e dall`incoscienza che mi portava ad isolarmi dalla realtà e a non concludere niente di buono. Tutto è nato da traumi familiari che non sto a specificare. Dopo discreto tempo e cavolate sono riuscita a concludere qualcosa dal momento in cui mi sono resa conto che stavo andando alla deriva. Quindi ho tratteggiato risultati positivi su una linea di chaos. E cosi è esattamente come mi sento. La mia linea principale è il chaos, non riesco a capire chi sono e a capire bene le mie emozioni che a volte, conseguenza dell`insoddisfazione, si riversano in negatività, frustrazione, autocritica, vuoto, solitudine, "nessuno può volermi bene davvero". A volte i miei pensieri mi perseguitano e non riesco a distinguere se siano fondati su paure reali o immaginarie. Ho paura di fare o dire la cosa sbagliata che possa abbassare il mio livello di stima per gli altri. Inoltre faccio fatica a empatizzare seppure capto parecchie cose che mi circondano. E ho paura che si noti anche se mi sforzo/fingo di farlo. Solo a volte succede ma raramente. Ho la paura costante di essere abbandonata. E pensieri contrastanti di suicidio e autocritica che a volte durante o dopo mi rendo comunque conto che siano cavolate. Il problema è che c`è sempre il senno del poi....


ciao, forse dovresti incontrare un terapista e confrontarti. C'è una certa consapevolezza e non è male. e forse si tratta solo di insicurezze ataviche

giovanna

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 05.10.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Messaggio  Ariel007 il Dom Ott 08, 2017 1:05 pm

Ciao Vengo da un passato travagliato dettato dall`impulsività e dall`incoscienza che mi portava ad isolarmi dalla realtà e a non concludere niente di buono. Tutto è nato da traumi familiari che non sto a specificare. Dopo discreto tempo e cavolate sono riuscita a concludere qualcosa dal momento in cui mi sono resa conto che stavo andando alla deriva. Quindi ho tratteggiato risultati positivi su una linea di chaos. E cosi è esattamente come mi sento. La mia linea principale è il chaos, non riesco a capire chi sono e a capire bene le mie emozioni che a volte, conseguenza dell`insoddisfazione, si riversano in negatività, frustrazione, autocritica, vuoto, solitudine, "nessuno può volermi bene davvero". A volte i miei pensieri mi perseguitano e non riesco a distinguere se siano fondati su paure reali o immaginarie. Ho paura di fare o dire la cosa sbagliata che possa abbassare il mio livello di stima per gli altri. Inoltre faccio fatica a empatizzare seppure capto parecchie cose che mi circondano. E ho paura che si noti anche se mi sforzo/fingo di farlo. Solo a volte succede ma raramente. Ho la paura costante di essere abbandonata. E pensieri contrastanti di suicidio e autocritica che a volte durante o dopo mi rendo comunque conto che siano cavolate. Il problema è che c`è sempre il senno del poi....

Ariel007

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 08.10.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti, vi condivido la mia storia

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum