Consiglio su relazione con border

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  BorderMe il Gio Feb 23, 2017 3:11 pm

ALE ha scritto:
BorderMe ha scritto:
ALE ha scritto:
Kratos ha scritto:ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?


Ciao Kratos, non voglio giudicare nessuno, ma forse il primo errore lo hai fatto tu nel voler continuare la relazione e adesso i nodi vengono al pettine...te lo dico perche' ci sono gia' passata io, nel senso che in ogni rapporto e relazione che sia amichevole o professionale, ed a maggior ragione sentimentale alla base vi e' la fiducia.

Infatti ora tu non ti fidi piu' e fai bene perche' qs.persone mentono a se stesse figuriamoci agli altri...remissione... come ti ha detto sife le ricadute sono dietro l'angolo e quando cadono sai bene cosa fanno....

Qs.disturbi sono difficili da curare, la psiche è quacosa di estremamente complesso da definire e quindi da controllare.

Per quante pastiglie psicoterapia possono fare non saranno mai persone "sane" passami q. termine e non me ne vogliano gli altri, ma questo e' quello che penso.

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto perche' hai avuto le mie stesse reazioni e paure. L'unica soluzione è mollare e abbandonare e se purtroppo non ci riesci vivrai sempre nel terrore e nel dubbio che possa ingannarti, vivi in uno stato continuo di tensione e paranoia che ad un certo punto ti domandi pure se quello sbagliato e che sta impazzendo sei tu.

per concludere, solo tu hai in mano la chiave e la soluzione, che sta in una sola parola. Troncare.

E' dura lo so ma ne va del tuo benesser psicofisico, salvati finche' sei in tempo, nessuno merita una vita di angoscia, perdi piu' tu che non hai colpe, loro purtroppo sono nati cosi e non e' colpa nemmeno loro se hanno sviluppato qs.problemi ma se tu perseveri nella frequentazioni potrai solo avere guai, magari qualche periodo buono, ma vale la pena un giorno in paradiso per poi viverne cento all'inferno?

Hai scritto un sacco di stronzate. Chi definisce la normalità ? Tu ti reputi normale perché ami come la maggior parte delle persone? Chi dice che l'amore è solo quello che le persone "normali" provano?
Secondo il tuo punto di vista bisogna troncare e lasciar perdere questi individui "che mentono a se stessi figurati agli altri"
Caro Kratos, io ti dico invece, che le emozioni che stai provando sono fottutamente rare e altrettanto per lei. Fai quel che ti senti. Se hai paura delle sue ricadute confrontati di continuo con lei per capirla e tenere la situazione sotto controllo.
Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!





Allora Borderme, tu a me non dici che ho detto un sacco di stronzate, cerca di rispettare le persone altrui e le loro opinioni, io ho espresso la mia e il fatto che tu non sia d'accordo non ti autorizza ad offendere o ad usare certi epiteti.

Impara a confrontarti e ad esprimerti con educazione, poi se sei border, mi spiace per te, fatti curare, ammesso e non concesso che questo serva a qualcosa...... Shocked


Comunque per ritornare in argomento sono d'accordo con Armando, è evidente che Kratos è cosciente della sua scelta e di quello a cui puo' andare incontro, sicuramente pero' vivere con un malessere che tu Kratos hai esplicitato e cioe' angoscia e tensione ed il dover stare sempre in allerta non giova ad una relazione, non giova a te sopratutto.

Io penso che una relazione debba essere il piu' tranquilla possibile, perche' la vita prima o poi ci presenta delle difficolta' e se noi le affontiamo con una zavorra ai piedi capirai che tutto diventa piu' arduo.

Detto questo se ritieni di continuare con la storia, stai con gli occhi e le orecchie ben aperte, e se ti accorgi che la tua sofferenza si acuisce, rifletti sull'opportunità di continuare.

In bocca al lupo.  


Porta la tua rabbia repressa da un altra parte, io ho detto che secondo me hai detto un sacco di stronzate e la mia è un opinione non una cosa scientifica approvata. Detto ciò, non mi sembra di averti offeso, sto rispettando il tuo pensiero, ma non lo condivido e posso benissimo dire che per me sono tutte boiate.
avatar
BorderMe

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 21.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  BorderMe il Gio Feb 23, 2017 3:08 pm

Armando ha scritto:
BorderMe ha scritto:Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!

Questo non è assolutamente vero, la maggior parte di ex partner di borderline sta molto meglio con altri compagni senza il disturbo, anzi assieme ad una persona senza certe dinamiche alterate finalmente riescono a recuperare tanti aspetti che sono andati in pezzi proprio nella relazione col border; ce ne sono tantissime testimonianze anche sul forum.
Quel "qualcosa di speciale" nella relazione col border si rivela spesso...fumo, oppure una polpetta avvelenata per cui il gioco non vale la candela.
Detto questo, se Kratos è innamorato di questa persona e si sente di portare avanti coraggiosamente la relazione, cosciente dei potenziali rischi, allora ben venga...ma perché la porta avanti con una persona, una donna, non perché la porta avanti con una (ex?) borderline. C'è da dire che lui parte da 0 e non ha ancora subito i tipici comportamenti che fanno esprimere generalizzazioni ad altri utenti del forum, che fra l'altro capisco perfettamente.
Il disturbo borderline di personalità è una patologia ben determinata, con possibili cure che possono dare più o meno risultati, ma non è un "qualcosa di speciale che fa figo", e chi la pensa così son proprio i casi più gravi e senza speranza.

Hai travisato tutto quel che ho detto, non intendo dire che fa figo essere con un Borderline o essere stesso un Borderline. Oggettivamente le emozioni sono più intense e nessuno può dir di no. In quanto border posso dire che in alcune circostanze ho avuto delle ricadute , in altre e con determinate persone no. È inutile sparare a caso insinuazioni e smettetela di generalizzare.
Io sono stata con un Border è ho passato le pene dell' inferno con lui e per quanto sia incazzata ( o meglio ero) non generalizzerei dicendo di scappare via da ogni border, soprattutto da una ragazza come ha descritto Kratos, che ha messo subito le cose in chiaro e ne fa di ogni per guarirsi. Fatela finita
avatar
BorderMe

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 21.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Gio Feb 23, 2017 3:00 pm

Armando ha scritto:
BorderMe ha scritto:Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!

Questo non è assolutamente vero, la maggior parte di ex partner di borderline sta molto meglio con altri compagni senza il disturbo, anzi assieme ad una persona senza certe dinamiche alterate finalmente riescono a recuperare tanti aspetti che sono andati in pezzi proprio nella relazione col border; ce ne sono tantissime testimonianze anche sul forum.
Quel "qualcosa di speciale" nella relazione col border si rivela spesso...fumo, oppure una polpetta avvelenata per cui il gioco non vale la candela.
Detto questo, se Kratos è innamorato di questa persona e si sente di portare avanti coraggiosamente la relazione, cosciente dei potenziali rischi, allora ben venga...ma perché la porta avanti con una persona, una donna, non perché la porta avanti con una (ex?) borderline. C'è da dire che lui parte da 0 e non ha ancora subito i tipici comportamenti che fanno esprimere generalizzazioni ad altri utenti del forum, che fra l'altro capisco perfettamente.
Il disturbo borderline di personalità è una patologia ben determinata, con possibili cure che possono dare più o meno risultati, ma non è un "qualcosa di speciale che fa figo", e chi la pensa così son proprio i casi più gravi e senza speranza.


mi trovi pienamente daccordo, io porto avanti una relazione con una donna non con una eticchetta, mi trovo bene con lei.
Poi è chiaro che ho paura.se dovessero saltare fuori determinati comportamenti non continuerei mica la relazione, ma oggi non ho motivo, ho le sue rassicurazioni(sfido qualsiasi persona borderline a fingere una reazione pacata dopo miei attacchi pesanti (non li riporto ma vi garantisco pesanti)...quelle della psicoterapeuta (lei stesso mi ci ha fatto parlare). E' consapevole, si cura da anni, anni di terpie sbagliate, ma ora ha intrapreso quello giusta e credo che a breve terminerà.parliamo moltissimo di questo e delle mie paure, e le sue reazioni sono...normali!
detto questo per me ora è vivere un esperienza normale con un passato scomodo e difficile. se mi sbaglio...amen, ma non dire con possibili cure, il disturbo si cura, poi dipende dalla volontà che si ha nel superare e migliorare, purtroppo conta molto la disponibilità e conomica , e bisogna avere la fortuna di trovare il terapeuta giusto(questa è la parte più difficile).
comunque vi aggiorno e non vi azzuffate

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  ALE il Gio Feb 23, 2017 2:44 pm

BorderMe ha scritto:
ALE ha scritto:
Kratos ha scritto:ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?


Ciao Kratos, non voglio giudicare nessuno, ma forse il primo errore lo hai fatto tu nel voler continuare la relazione e adesso i nodi vengono al pettine...te lo dico perche' ci sono gia' passata io, nel senso che in ogni rapporto e relazione che sia amichevole o professionale, ed a maggior ragione sentimentale alla base vi e' la fiducia.

Infatti ora tu non ti fidi piu' e fai bene perche' qs.persone mentono a se stesse figuriamoci agli altri...remissione... come ti ha detto sife le ricadute sono dietro l'angolo e quando cadono sai bene cosa fanno....

Qs.disturbi sono difficili da curare, la psiche è quacosa di estremamente complesso da definire e quindi da controllare.

Per quante pastiglie psicoterapia possono fare non saranno mai persone "sane" passami q. termine e non me ne vogliano gli altri, ma questo e' quello che penso.

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto perche' hai avuto le mie stesse reazioni e paure. L'unica soluzione è mollare e abbandonare e se purtroppo non ci riesci vivrai sempre nel terrore e nel dubbio che possa ingannarti, vivi in uno stato continuo di tensione e paranoia che ad un certo punto ti domandi pure se quello sbagliato e che sta impazzendo sei tu.

per concludere, solo tu hai in mano la chiave e la soluzione, che sta in una sola parola. Troncare.

E' dura lo so ma ne va del tuo benesser psicofisico, salvati finche' sei in tempo, nessuno merita una vita di angoscia, perdi piu' tu che non hai colpe, loro purtroppo sono nati cosi e non e' colpa nemmeno loro se hanno sviluppato qs.problemi ma se tu perseveri nella frequentazioni potrai solo avere guai, magari qualche periodo buono, ma vale la pena un giorno in paradiso per poi viverne cento all'inferno?

Hai scritto un sacco di stronzate. Chi definisce la normalità ? Tu ti reputi normale perché ami come la maggior parte delle persone? Chi dice che l'amore è solo quello che le persone "normali" provano?
Secondo il tuo punto di vista bisogna troncare e lasciar perdere questi individui "che mentono a se stessi figurati agli altri"
Caro Kratos, io ti dico invece, che le emozioni che stai provando sono fottutamente rare e altrettanto per lei. Fai quel che ti senti. Se hai paura delle sue ricadute confrontati di continuo con lei per capirla e tenere la situazione sotto controllo.
Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!





Allora Borderme, tu a me non dici che ho detto un sacco di stronzate, cerca di rispettare le persone altrui e le loro opinioni, io ho espresso la mia e il fatto che tu non sia d'accordo non ti autorizza ad offendere o ad usare certi epiteti.

Impara a confrontarti e ad esprimerti con educazione, poi se sei border, mi spiace per te, fatti curare, ammesso e non concesso che questo serva a qualcosa...... Shocked


Comunque per ritornare in argomento sono d'accordo con Armando, è evidente che Kratos è cosciente della sua scelta e di quello a cui puo' andare incontro, sicuramente pero' vivere con un malessere che tu Kratos hai esplicitato e cioe' angoscia e tensione ed il dover stare sempre in allerta non giova ad una relazione, non giova a te sopratutto.

Io penso che una relazione debba essere il piu' tranquilla possibile, perche' la vita prima o poi ci presenta delle difficolta' e se noi le affontiamo con una zavorra ai piedi capirai che tutto diventa piu' arduo.

Detto questo se ritieni di continuare con la storia, stai con gli occhi e le orecchie ben aperte, e se ti accorgi che la tua sofferenza si acuisce, rifletti sull'opportunità di continuare.

In bocca al lupo.


ALE

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 16.04.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Armando il Gio Feb 23, 2017 1:57 pm

BorderMe ha scritto:Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!

Questo non è assolutamente vero, la maggior parte di ex partner di borderline sta molto meglio con altri compagni senza il disturbo, anzi assieme ad una persona senza certe dinamiche alterate finalmente riescono a recuperare tanti aspetti che sono andati in pezzi proprio nella relazione col border; ce ne sono tantissime testimonianze anche sul forum.
Quel "qualcosa di speciale" nella relazione col border si rivela spesso...fumo, oppure una polpetta avvelenata per cui il gioco non vale la candela.
Detto questo, se Kratos è innamorato di questa persona e si sente di portare avanti coraggiosamente la relazione, cosciente dei potenziali rischi, allora ben venga...ma perché la porta avanti con una persona, una donna, non perché la porta avanti con una (ex?) borderline. C'è da dire che lui parte da 0 e non ha ancora subito i tipici comportamenti che fanno esprimere generalizzazioni ad altri utenti del forum, che fra l'altro capisco perfettamente.
Il disturbo borderline di personalità è una patologia ben determinata, con possibili cure che possono dare più o meno risultati, ma non è un "qualcosa di speciale che fa figo", e chi la pensa così son proprio i casi più gravi e senza speranza.

Armando

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 18.02.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Gio Feb 23, 2017 12:38 pm

E io sn felice (pur non xonpscendoti)a sentirti parlare cosi.vorrei che anche mio marito dicesse un quinto di quello che dici tu di questa tipa.sei un grande.e grande anche la tipa!profonda stima!xk si cura e ammette i suoi errori(come me)

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Gio Feb 23, 2017 12:34 pm

BorderMe ha scritto:
ALE ha scritto:
Kratos ha scritto:ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?


Ciao Kratos, non voglio giudicare nessuno, ma forse il primo errore lo hai fatto tu nel voler continuare la relazione e adesso i nodi vengono al pettine...te lo dico perche' ci sono gia' passata io, nel senso che in ogni rapporto e relazione che sia amichevole o professionale, ed a maggior ragione sentimentale alla base vi e' la fiducia.

Infatti ora tu non ti fidi piu' e fai bene perche' qs.persone mentono a se stesse figuriamoci agli altri...remissione... come ti ha detto sife le ricadute sono dietro l'angolo e quando cadono sai bene cosa fanno....

Qs.disturbi sono difficili da curare, la psiche è quacosa di estremamente complesso da definire e quindi da controllare.

Per quante pastiglie psicoterapia possono fare non saranno mai persone "sane" passami q. termine e non me ne vogliano gli altri, ma questo e' quello che penso.

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto perche' hai avuto le mie stesse reazioni e paure. L'unica soluzione è mollare e abbandonare e se purtroppo non ci riesci vivrai sempre nel terrore e nel dubbio che possa ingannarti, vivi in uno stato continuo di tensione e paranoia che ad un certo punto ti domandi pure se quello sbagliato e che sta impazzendo sei tu.

per concludere, solo tu hai in mano la chiave e la soluzione, che sta in una sola parola. Troncare.

E' dura lo so ma ne va del tuo benesser psicofisico, salvati finche' sei in tempo, nessuno merita una vita di angoscia, perdi piu' tu che non hai colpe, loro purtroppo sono nati cosi e non e' colpa nemmeno loro se hanno sviluppato qs.problemi ma se tu perseveri nella frequentazioni potrai solo avere guai, magari qualche periodo buono, ma vale la pena un giorno in paradiso per poi viverne cento all'inferno?

Hai scritto un sacco di stronzate. Chi definisce la normalità ? Tu ti reputi normale perché ami come la maggior parte delle persone? Chi dice che l'amore è solo quello che le persone "normali" provano?
Secondo il tuo punto di vista bisogna troncare e lasciar perdere questi individui "che mentono a se stessi figurati agli altri"
Caro Kratos, io ti dico invece, che le emozioni che stai provando sono fottutamente rare e altrettanto per lei. Fai quel che ti senti. Se hai paura delle sue ricadute confrontati di continuo con lei per capirla e tenere la situazione sotto controllo.
Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!

grazie.
è inutile dire che ho paura, visto che già lo sapete in quanto già scritto da me.
però bisogna capire chi, come la persona che mi invitata a scappare, ha vissuto momenti terribili fati di menzogne e di umiliazioni.
certo che neanche io avrei mai tollerato ed accettato simili comportamenti, ma ho il grande vantaggio di sapere prima...
poi, parliamoci sinceramente, quanti di pseudo normali stanno con persone che ne hanno fatto di tutti i colori ma che considerano santi/e scesi in terra? io credo che parlando per esperienze vissute non bisogna mai generalizzare. Poi certo non è usuale dissociarsi per difesa, il sesso pericoloso e promiscuo, gli abusi , i tagli ecc... ma per fortuna esistono cure, che danno risultati e remissione dei sintomi. questo non lo dice il droghiere oppure il barista, ma lo dicono studi che confermano tesi.
il vero problema è la stigmatizzazione per i disturbi e genericamente per le malattie non visibili, perchè la mente non si vede, e purtroppo non si fascia.
Di cancro ci si ammala, a volte uno si cura, a volte no, chi guarisce ha delle possibili ricadute, ma mai forse ci sogneremo di lasciare uno che potrebbe avere una ricaduta per quel genere di male... purtroppo oltre la distinzione di classe, facciamo anche quella delle malattie più e meno nobili, solo perchè la società tollera solo alcune tipologie di malattie.
Naturalmente chi capita, ripeto nuovamente, chi è scottato da questi comportamenti, tradimenti ecc... è normale che dica così e che sia incazzato come una biscia.
Detto ciò io credo nella medicina, nella psicologia e soprattutto nel dare una opportunità a tutti(fino a prova contraria), e questo forse mi aiuta.
Ho paura ma non metto in preventivo che da un momento all'altro possa improvvisamente sbroccare, tradire ecc... potrei sbagliarmi certo, come potrei sbagliarmi sulla prossima pseudo normale donna che potrei avere dopo... chi lo sà! se dovesse succedere mi leccherò le ferite, ma sono certo che sto più sicuro e tranquillo con una donna che sta ora bene(meglio che riesce tranquillamente a regolare le sue emozioni) ma che ha lavorato a fondo su se stessa per trovare forse finalmente una sua stabilità emotiva, perchè ha capito errori, elaborato e cercato di superare. se mi sbaglio amen.

vi lascio dicendo che sono orgoglioso e fortunato di avere a fianco una donna che ha così lottato per essere quello che è.
non sono un codipendente, neanche uno pseudo pazzo, sono solo obiettivo (con tutte le mie paure questo lo penso veramente)

saluti e scusate per la lunghezza e qualche errore di digitatura, ma vado veloce e non posso rileggere, ma il senso penso si capisca!

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Gio Feb 23, 2017 11:25 am

Sono d'accordo con borderme

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  BorderMe il Gio Feb 23, 2017 11:15 am

ALE ha scritto:
Kratos ha scritto:ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?


Ciao Kratos, non voglio giudicare nessuno, ma forse il primo errore lo hai fatto tu nel voler continuare la relazione e adesso i nodi vengono al pettine...te lo dico perche' ci sono gia' passata io, nel senso che in ogni rapporto e relazione che sia amichevole o professionale, ed a maggior ragione sentimentale alla base vi e' la fiducia.

Infatti ora tu non ti fidi piu' e fai bene perche' qs.persone mentono a se stesse figuriamoci agli altri...remissione... come ti ha detto sife le ricadute sono dietro l'angolo e quando cadono sai bene cosa fanno....

Qs.disturbi sono difficili da curare, la psiche è quacosa di estremamente complesso da definire e quindi da controllare.

Per quante pastiglie psicoterapia possono fare non saranno mai persone "sane" passami q. termine e non me ne vogliano gli altri, ma questo e' quello che penso.

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto perche' hai avuto le mie stesse reazioni e paure. L'unica soluzione è mollare e abbandonare e se purtroppo non ci riesci vivrai sempre nel terrore e nel dubbio che possa ingannarti, vivi in uno stato continuo di tensione e paranoia che ad un certo punto ti domandi pure se quello sbagliato e che sta impazzendo sei tu.

per concludere, solo tu hai in mano la chiave e la soluzione, che sta in una sola parola. Troncare.

E' dura lo so ma ne va del tuo benesser psicofisico, salvati finche' sei in tempo, nessuno merita una vita di angoscia, perdi piu' tu che non hai colpe, loro purtroppo sono nati cosi e non e' colpa nemmeno loro se hanno sviluppato qs.problemi ma se tu perseveri nella frequentazioni potrai solo avere guai, magari qualche periodo buono, ma vale la pena un giorno in paradiso per poi viverne cento all'inferno?

Hai scritto un sacco di stronzate. Chi definisce la normalità ? Tu ti reputi normale perché ami come la maggior parte delle persone? Chi dice che l'amore è solo quello che le persone "normali" provano?
Secondo il tuo punto di vista bisogna troncare e lasciar perdere questi individui "che mentono a se stessi figurati agli altri"
Caro Kratos, io ti dico invece, che le emozioni che stai provando sono fottutamente rare e altrettanto per lei. Fai quel che ti senti. Se hai paura delle sue ricadute confrontati di continuo con lei per capirla e tenere la situazione sotto controllo.
Tanto è inutile prendersi in giro, dopo aver provato emozioni con un Border in tutte le altre storie che si avranno si sentirà sempra sensazione del "manca qualcosa".
Poi, se ti incastri bene con i suoi lati caratteriali e la sua personalità significa che riesci in un modo o nell'altro a stare con lei.
Non ascoltare chi ti sta spingendo a scappare. Resta e mi raccomando, parlate parlate parlate!
avatar
BorderMe

Messaggi : 85
Data d'iscrizione : 21.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Gio Feb 23, 2017 9:48 am

Ribadisco quello k gia ti ho detto.se lei ne e consapevole e gia un ottimo passo!

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Gio Feb 23, 2017 8:46 am

sife8113 ha scritto:Di nulla.ti parlo da border che capisce come gli altri border si relazionano.se vuoi dei consigli puoi contare su d me

grazie... sai proprio ieri ne parlavamo delle mie paure, lei mi ha detto che con il tempo(se nn cedo prima!!!) e frequentandoci le mie paure si affievoliranno, visto che il suo unico modo e dimostrare con i fatti e comportamenti che non ho nulla da temere.

mi ha anche detto che lei sente che per lei io sia la sua ultima opportunità, nel senso che è convinta che il suo passato le condizionerà le relazioni,in quanto non tutti, visto la forte stigmatizzazione per i disturbi mentali,potrebbero approcciarsi e cercare di vederla per quello che da ora, non per come era prima, come sto cercando di fare io.

ha paura che il suo disturbo la condizionerà a vita.

Poi intendiamoci, un conto è fare una cosa sbagliata, negativa, disfunzionale ecc... spinti da una malattia, un conto è farlo con convinzione e coscienza. Nel secondo caso non avrei minimamente accettato la frequentazione.

Buona giornata


Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Mer Feb 22, 2017 6:18 pm

Di nulla.ti parlo da border che capisce come gli altri border si relazionano.se vuoi dei consigli puoi contare su d me

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Mer Feb 22, 2017 5:17 pm

sife8113 ha scritto:oddio scusa x come ho scritto il post precedent.cmq...le tue paure sono fondatissime!

stalle vicino e nn abbassare la guardia!


no certo che non l'abbasso, sto poco più sereno da quando mi ha portato dalla sua psicoterapeuta...che cmq mi ha detto che non devo preoccuparmi (pare facile).
da quando ci frequentiamo sta affrontando anche un problema legato alla sessualità.
Di me si fida e riesce a rilassarsi anche intimamente, ma ha delle paure remote, risalenti all'infanzia, che disturbano l'intimità. in buona sostanza si dissocia(a volte) e io ho capito anche quando e in che modo(come se cercasse i rivivere i momenti terribili che ha vissuto nell'infanzia(con ogni probabilità una violenza sessuale) e la sua terapeuta le ha detto di scrivere, con il mio aiuto, quello che vede.
Ora, anche se sono a volte incerto, a volte ho fiducia, a volte meno, vedo l'impegno ed il sacrificio che fa per poter vivere meglio. io le voglio dare una possibilità, perchè infondo non mi ha fatto nulla di male per ora...
poi se dovesse succedere ... succede, forse non me lo perdonerò, ma siamo nel calcolo delle probabilità, l'unica cosa certa è che fa d tutto per dimostrarmi che mi sbaglio e farmi stare bene (e ti posso garantire che l ho messa diverse volte sotto pressione, anche in modo pesante, ma , oltre il dispiacere, cercava di capire la mia reazione rassicurandomi che solo il tempo che trascorreremo insieme potrà farmi ricredere.

grazie del tuo intervento.

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  ALE il Mer Feb 22, 2017 3:00 pm

Kratos ha scritto:ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?


Ciao Kratos, non voglio giudicare nessuno, ma forse il primo errore lo hai fatto tu nel voler continuare la relazione e adesso i nodi vengono al pettine...te lo dico perche' ci sono gia' passata io, nel senso che in ogni rapporto e relazione che sia amichevole o professionale, ed a maggior ragione sentimentale alla base vi e' la fiducia.

Infatti ora tu non ti fidi piu' e fai bene perche' qs.persone mentono a se stesse figuriamoci agli altri...remissione... come ti ha detto sife le ricadute sono dietro l'angolo e quando cadono sai bene cosa fanno....

Qs.disturbi sono difficili da curare, la psiche è quacosa di estremamente complesso da definire e quindi da controllare.

Per quante pastiglie psicoterapia possono fare non saranno mai persone "sane" passami q. termine e non me ne vogliano gli altri, ma questo e' quello che penso.

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto perche' hai avuto le mie stesse reazioni e paure. L'unica soluzione è mollare e abbandonare e se purtroppo non ci riesci vivrai sempre nel terrore e nel dubbio che possa ingannarti, vivi in uno stato continuo di tensione e paranoia che ad un certo punto ti domandi pure se quello sbagliato e che sta impazzendo sei tu.

per concludere, solo tu hai in mano la chiave e la soluzione, che sta in una sola parola. Troncare.

E' dura lo so ma ne va del tuo benesser psicofisico, salvati finche' sei in tempo, nessuno merita una vita di angoscia, perdi piu' tu che non hai colpe, loro purtroppo sono nati cosi e non e' colpa nemmeno loro se hanno sviluppato qs.problemi ma se tu perseveri nella frequentazioni potrai solo avere guai, magari qualche periodo buono, ma vale la pena un giorno in paradiso per poi viverne cento all'inferno?

ALE

Messaggi : 283
Data d'iscrizione : 16.04.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Mer Feb 22, 2017 2:49 pm

oddio scusa x come ho scritto il post precedent.cmq...le tue paure sono fondatissime!

stalle vicino e nn abbassare la guardia!

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  sife8113 il Mer Feb 22, 2017 2:47 pm

ciao kratos.allora.....inanzitui a detto SUBITO che ha sto distubomene che lei si sta curando e che sia migliorata.Ciononostante nn abbassare la guardia, pioichhè noi border possimao avere ricadute(lo dico xk lo provo sulla mia pelle) ma cmq se lei è già consapevole d ciò che ha fatto ed è propensa al miglioramento(come anche io stessa)vedrai che tutto andrà per il meglio.tu cmq stalle vicino.

Vedi....io a mio marito lo avevo nascosto (di essere border) poichè pensavo d aver già risolto il problema(io sn border da qnd ero bimba)MA qnd rimasi incinta d mia figlia è riaffiorato tutto!!!!e lui ancora m rinfaccia d averglielo nascosto!

Quini davvero sei fortunato!

Aggiornaci poi su come procede la relationshiop!

sife8113

Messaggi : 90
Data d'iscrizione : 27.01.17

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Mer Feb 22, 2017 11:34 am

ciao ragazzi, e bene nn ho troncato la relazione.... ormai ci vediamo giornalmente dal 27-11.
ho anche incontrato la sua psicoterapeuta che mi ha tranquillizzato sul fatto che comunque lei ora sta bene, si comporta da persona normale...
ma ho paura comunque, anche dopo le rassicurazioni della psicoterapeuta e le rassicurazioni di lei...
devo dire che in alcuni momenti sembro io ad avere delle problematiche non lei... io ho avuto momenti di panico dove ho reagito sputando fuori tutto sulla natura del suo passato, promiscuità tradimenti ecc... ma lei a sempre cercato di rassicurarmi e spiegarmi che è il passato e anche lei ha diritto ad avere una via normale...
detto ciò, non riesco a rilassarmi del tutto, anche se ad oggi non ho mai avuto nessuna avvisaglia,con tutto che sapendo del disturbo, faccio attenzione praticamente a tutti i minimi dettagli... ma non riesco a rilassarmi del tutto...qualche consiglio da parte vostra sarebbe utile...
poi scusatemi una cosa, ma nessuno che scrive di remissioni di sintomi ecc... come mai? so che ci sono persone guarite e terapie validissime oggi,che potano alla remissione dei sintomi... non è un male incurabile, ma nessuna esperienza positiva leggo, come mai?

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Mar Dic 20, 2016 9:57 am

Dianaz ha scritto:ciao Kratos, hai ragione...siamo tutti "adolescenti" quando siamo innamorati, non è una colpa. E hai ragione anche su i "picchi" che si vivono con persone che hanno una visione fuori del comune, per dirla così. Una volta ho fatto un paragone tra persone border e un abito bellissimo, particolare, ma di una taglia sbagliata per noi.. ci fissiamo per averlo, ma poi non ci muoviamo bene là dentro. Un abito meno sgargiante, ma così comodo da sembrare fatto su misura per noi ci farà muovere con scioltezza nell'unica vita che abbiamo a disposizione. In qualche caso, essendo particolarmente fortunati, ci sembrerà ancora stupendo e perfetto quando sarà molto, molto vecchio...
E alla tua età tieni conto che la donna che incontrerai potrà anche diventare la mamma dei vostri figli...ragione in più per pensare a una ragazza equilibrata e serena, tra le difficoltà e i difetti che cmq tutti abbiamo.
un abbraccio

si infatti... ho pensato alla cosa che hai detto tu, cioè guardare al futuro. Ora che non ne sono ancora innamorato, con dolore e senso di impotenza, sono riuscito a prendere questa decisioni, forse fra 4 mesi non ne sarei stato capace.
Ad oggi, forse anche perchè è poco tempo, non ho avuto nessuna avvisaglia (fatta eccezione dei tagli visibili sul corpo) e se non me ne avesse parlato mai l'avrei scoperto... forse fino al momento della prima "sbroccata", passatemi il termine (anche perchè con lei si sdrammatizzava molto su questo, fino al punto che la chiamavo cerottino, sempre con il massimo rispetto)
Grazie ancora.

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Dianaz il Mar Dic 20, 2016 9:24 am

ciao Kratos, hai ragione...siamo tutti "adolescenti" quando siamo innamorati, non è una colpa. E hai ragione anche su i "picchi" che si vivono con persone che hanno una visione fuori del comune, per dirla così. Una volta ho fatto un paragone tra persone border e un abito bellissimo, particolare, ma di una taglia sbagliata per noi.. ci fissiamo per averlo, ma poi non ci muoviamo bene là dentro. Un abito meno sgargiante, ma così comodo da sembrare fatto su misura per noi ci farà muovere con scioltezza nell'unica vita che abbiamo a disposizione. In qualche caso, essendo particolarmente fortunati, ci sembrerà ancora stupendo e perfetto quando sarà molto, molto vecchio...
E alla tua età tieni conto che la donna che incontrerai potrà anche diventare la mamma dei vostri figli...ragione in più per pensare a una ragazza equilibrata e serena, tra le difficoltà e i difetti che cmq tutti abbiamo.
un abbraccio

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Mar Dic 20, 2016 8:28 am

Ciao a tutti e grazie della risposta...
mentre ieri scrivevo il messaggio, di fatto avevo realizzato che non volevo andare avanti, non riesco e non riuscirò mai a scindere un comportamento sopra la righe, che tutti possono avere, dal disturbo, non vivendo in modo sereno le cose...
Ringrazio per chi mi ha dato del giovane,ma non sono giovanissimo, ho 37 anni, anche se in questo caso non è poi tanto un complimento!
Però in questo caso ha ragione, ho agito in modo adolescenziale.
Di fatto, non mi ritengo una persona superficiale, ho agito da superficiale ed egoista. Perchè in fondo, l'amore, sentimento non descrivibile, è quello che i borderline danno, con picchi emotivi e di coinvolgimento che forse poche persone che amano definirsi normali hanno avuto... mi permetto di dire questo, con il massimo rispetto, perchè in fondo questa esperienza mi ha fatto capire cosa voglio e conoscere , anche se per poco, delle persone che soffrono ma hanno tanto da dare e capisco di fatto chi ne ha dipendenza, perchè di fatto sa in cuor suo, che quelle emozioni non le potrà mai più vivere nella vita "Normale".

Auguro il meglio a tutti voi e grazie ancora


Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Malvina il Lun Dic 19, 2016 11:05 pm

Sono d'accordo con Diana, forse anche perché in tutti i casi di borderline che conosco personalmente il partner o abbandona perché non ce la fa più o va avanti a costo di sacrifici personali davvero pesanti, anche quando ci sono dei miglioramenti con la psicoterapia. Ha un senso per le coppie di lungo corso o se si hanno figli in comune, ma non saprei se consigliarlo a un giovane con una ragazza che conosce da poco.
Comunque, anche se decidessi di andare avanti, sei solo all'inizio, e se conosci il disturbo saprai che dopo un po' i border cercano di attaccare la relazione o quantomeno di sottoporti a un test...lì potrai valutare meglio, in ogni caso procedi con cautela, anche se la storia sembra procedere a velocità sostenuta, com'è frequente con queste persone...

Malvina

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 09.05.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Dianaz il Lun Dic 19, 2016 7:18 pm

Ciao, non so che età tu abbia, ma leggendo mi sembri giovane o giovanissimo. Non capisco come ci si possa cacciare con tanta leggerezza in una situazione del genere. Voglio dire, sapendo anticipatamente del problema e degli estremi ai quali questa ragazza è arrivata (non tutti i border arrivano a tentare il suicidio), qual è il gusto di iniziare una relazione così complessa e purtroppo anche malsana? tanti di noi ci si sono trovati in mezzo e solo lungo il percorso hanno sospettato che il partner avesse questo disturbo o il disturbo è stato diagnosticato al partner da un professionista. O si sono arrovellati su soluzioni perché amavano da anni il partner border o avevano dei figli con questo.
La tua sembra quasi curiosità di confrontarsi con una situazione fuori del normale e riuscire a cavarsela anche in situazioni estreme... ma qui mi sembra ci sia la vita di una persona in gioco e il benessere di due persone. Cosa ti ha spinto verso di lei? ci sono una infinità di ragazze carine e simpatiche e infinite possibilità di incontri, chat e non, come tutti sappiamo. Una persona malmessa e che si aggrappi a te ti fa sentire forte ? lo dico senza cattiveria, perché questo è successo un po' a tutti noi, ma tu mi sembri andato oltre. Scusa, ma pensandoti giovane sono andata sul protettivo. Facci sapere

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Consiglio su relazione con border

Messaggio  Kratos il Lun Dic 19, 2016 4:02 pm

buona sera a tutti, volevo chiedervi un consiglio/opinione su quello che sto vivendo ora.
Da poco ho conosciuto una ragazza con cui mi trovo bene, è borderline, ha avuto dei momenti difficilissimi come tutti voi(si tagliava, tentativo di suicidio con farmaci ecc.).
Ci siamo conosciuti in chat e siamo entrati subito in sintonia, al punto di baciarci la prima volta che ci siamo visti senza neanche salutarci(cosa strana, non usuale, ma è la cosa che volevo anche io pur non avendo nessuna patologia (anche se sotto questo punto di vista chi può dire di essere normale? e poi cosa è la normalità).
Detto questo le cose che mi hanno spiazzato, sulle quali vorrei un piccolo vostro contributo sono queste:
1) prima che ci incontrassimo di persona, mi aveva detto di soffrire di questo disturbo già al telefono.
2) in pratica mi ha raccontato tutto(ma dico tutto) su quello che faceva, cosa ha passato, delle difficoltà di esprimere sentimenti , dell'autolesionismo, esperienze effettive.
3) si è curata per diverso tempo, ma solo l'ultima volta che ha avuto un ricovero ha realizzato effettivamente cosa aveva, cosa di male faceva agli altri, mi ha detto che ha avuto una sorta di illuminazione e grazie alle psicoterapie e la cura farmacologica ora sta bene( non si provoca dolore da un anno, ha imparato a gestire le situazioni ecc.). Lei ne parla sdrammatizzando, quasi prendendosi in giro ricordando quei momenti(pentita per molte sofferenze e cose che ha fatto). i dice che oggi è pronta ad mare veramente, e non solo a farmi amare e che io le faccio provare emozioni che nessuno prima mai le aveva fatto provare.
Non sono uno psicologo, ma un tipo particolarmente empatico e per mia cultura conoscevo già il disturbo.
Ma ho paura, perchè non riesco ad essere tranquillo e vivere questa relazione, ho paura che possa farmi del male e farsi del male, anche se credo che raggiungere un così alto livello di consapevolezza di se stessi è un punto fondamentale per una guarigione/controllo e gestione delle emozioni che prima travolgevano.
vi chiedo la cortesia di darmi una mano a capire....

Kratos

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 19.12.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Consiglio su relazione con border

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum