border? è impossibile metterci il cuore

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Funambolo il Mar Ott 18, 2016 10:02 pm

volevo dire che ha altri problemi relazionali anche se non saprei dirti quali...

Funambolo

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 15.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  star371 il Mar Ott 18, 2016 8:40 pm

Funambolo ha scritto:"E in vacanza, il trattarmi da scema che non Sa fare le foto... mezz'ora per fare una foto e lui che smadonna chiedendosi come è possibile che non sappia farla come deve essere fatta... gente attorno rideva (stranieri!) vedendo la scena di lui che mi maneggiava braccia e macchina foto per impostare la posizione etc una cosa mortificante e per me assurda... un ragazzo normale non penso farebbe così.. con la sua donna, oltre a iniziare a infamarmi se ero un po' stanca.. rivolgersi con nervosismo.."

non è indice di disturbo borderline questo...

era per descrivere il suo cambiamento repentino da uno stato all''altro
Super valutazione svalutazione

Ci sono tanti altri aspetti ma purtroppo non è facile descriverli

star371

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Funambolo il Mar Ott 18, 2016 8:11 pm

"E in vacanza, il trattarmi da scema che non Sa fare le foto... mezz'ora per fare una foto e lui che smadonna chiedendosi come è possibile che non sappia farla come deve essere fatta... gente attorno rideva (stranieri!) vedendo la scena di lui che mi maneggiava braccia e macchina foto per impostare la posizione etc una cosa mortificante e per me assurda... un ragazzo normale non penso farebbe così.. con la sua donna, oltre a iniziare a infamarmi se ero un po' stanca.. rivolgersi con nervosismo.."

non è indice di disturbo borderline questo...

Funambolo

Messaggi : 111
Data d'iscrizione : 15.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  star371 il Mar Ott 11, 2016 1:13 pm

Mi ritrovo molto in quello che hai scritto dianaz,
Anche sul come avremmo potuto reagire invece di essere sempre calme e razionali in quei contesti.
Poi anche i voli pindarici che faceva da una banale conversazione o argomento. Poi L inizio da idillio e via via i primi scatti da parte sua!
Incedibili le stesse dinamiche che racconti.
E in vacanza, il trattarmi da scema che non Sa fare le foto... mezz'ora per fare una foto e lui che smadonna chiedendosi come è possibile che non sappia farla come deve essere fatta... gente attorno rideva (stranieri!) vedendo la scena di lui che mi maneggiava braccia e macchina foto per impostare la posizione etc una cosa mortificante e per me assurda... un ragazzo normale non penso farebbe così.. con la sua donna, oltre a iniziare a infamarmi se ero un po' stanca.. rivolgersi con nervosismo..

star371

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Dianaz il Sab Apr 02, 2016 4:05 pm

sorry Tbm, ho sbagliato a scrivere il tuo nick nel precedente messaggio

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Dianaz il Sab Apr 02, 2016 4:02 pm

E' veramente utile confrontarsi, mi sta facendo riflettere molto.
Già... posso confermare la faccenda dei vizi: alcol come acqua minerale (anche se davanti a me non si è mai completamente ubriacato, non so se lo faccia in altri contesti, probabile). Ma la consuetudine con l'alcol è costante, al punto che a volte mi sembra sia l'unico motivo per cui esce. E gli 'amici' solo il pretesto! In mia presenza fuma moltissime sigarette, in quanto a canne mi aveva riferito di aver smesso, ma da qualche mese dopo breve interruzione ha ripreso l'abitudine, purtroppo nel suo caso pluridecennale! Mi ha anche confessato che in passato ha occasionalmente provato altro. Probabilmente anche questo ha peggiorato il suo stato. Posso immaginare che qualcuno abbia voglia di trasgredire per una volta, ma l'abuso è malsano per corpo, testa e pure per il prossimo! Già questo basterebbe a scappare...
E poi, verissimo, superficialità (quoto Tmb) e totale assenza di senso di responsabilità! Nemmeno verso se stesso: lavoricchia, vive con il vecchissimo padre e non ha messo via un soldo. E' di fatto nullatenente. Sembra sperare che qualcuno lo potrà sempre aiutare!
Il punto è come tu dici di "fiutarli", come si fa a riconoscere subito o presto questi aspetti? Magari inizialmente di dipingono vittime di situazioni difficili o ti invischiano con il sesso. Persino la sua condizione finanziaria mi è stata nascosta nei primi tempi. Io penso di aver collezionato ormai il peggio tra borderline, narcisisti patologici e pure autistici Asperger... Non mi sembra di avere una bassa autostima, mi sa che il problema è dovuto a due aspetti: il bisogno di avere una relazione e un eccesso di cerebralizzazione, che non mi fa avvertire "la pancia" o sia quella vocina che dice: "non esiste 'sta cosa, scappa!". Ci ragiono su e trovo sempre uno pseudo motivo e prendo le difficoltà come sfide. Ma non siamo invincibili e uffa...sarebbe anche ora di riposarsi e godersi un corteggiamento e un innamoramento sereni! finalmente ricevere approvazione e ammirare l'intelligenza e l'equilibrio del partner.
In quanto a ritorni, sì ho già ricevuto un tentativo di chiamata, ma non potevo rispondere e per ora è andata. Hai ragione, meglio lasciar perdere spiegazioni, mi riprendo la mia vita e basta. Poi, vorrei veramente evitare di criticarlo o spiegare cosa mi ha convinto a tirarmi indietro, anche perché voglio evitare un suo raptus. Nel caso dovessi vederlo o meglio quando mi toccherà vederlo per ridargli le sue cose, sto pensando di addossarmi pure la responsabilità, dicendogli che non sono pronta per una relazione ecc ecc e che devo risolvere un sacco di faccende personali ed è pure vero. Non voglio nella maniera più assoluta subire altri o persino peggiori scatti da matto dei suoi.
Sarebbe interessante sapere come hai smarcato le successive donne fatte con lo stampo...



Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  tbm15 il Gio Mar 31, 2016 10:29 pm

I comportamenti sono sempre più o meno simili, con diverse gradazioni a seconda del disturbo. Ma i tratti sono sempre gli stessi. Bugie, drammi, un giorno sei un dio e il giorno dopo demonio, difficoltà a tenere a bada impulsi (sesso, droga, alcol, vizi vari), superficialità, relazioni personali instabili, bizzarrie varie, rabbia, pensieri suicidi, indecisione cronica, sofferenze abnormi in periodi di stress, il disturbo si accompagna ad altre problematiche come ocd e depressione. Pensa che molti terapisti rifiutano di averci a che fare con loro e spesso non continuano la terapia dopo i primi incontri. Questo perché la terapia ha senso se dall'altra parte c'è una persona con un minimo di consapevolezza. Spesso loro non sono consapevoli di nulla ma vivono secondo schemi che funzionano (nella loro testa), che danno risultati e che sono consolidati da sempre. Anche se soffrono, se alla fine ottengono quello che vogliono, perché dovrebbero cambiare questi schemi?
Il loro sentire non è come il nostro.
Sì, ho incontrato altre donne così. Ci siamo "fiutati" a vicenda, poi le ho scansate.
Ci si tiene alla larga sapendo bene cosa si vuole e cosa non si vuole. A me è capitato di ritrovare tratti simili da subito che mi hanno fatto capire che c'era qualcosa di strano. E infatti avevo ragione.
Il rispetto tienilo per te stessa e per le persone che veramente ti vogliono bene e vogliono il tuo bene.
Il ritorno fa parte della condizione perché loro non sanno vivere abbandoni e distacchi. Anche a distanza di tanto tempo, aspettati di trovartelo davanti.
Loro non chiudono mai.
Puoi fare quello che ti fa stare meglio. Io lascerei cadere la cosa senza nessuna notifica. La notifica è una decisione, fa parte del bianco o del nero, dentro o fuori. E questo non appartiene al loro mondo, vissuto senza responsabilità, decisioni importanti e certezze.
Se non ti senti sicura, non sentirlo più.
Ma se devi dargli le sue cose, potresti vederlo fuori casa con un'altra persona presente.

tbm15

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Dianaz il Gio Mar 31, 2016 4:01 pm

grazie Tbm e grazie Francesco. Ho visto i link, sì il percorso è quello. Mi sono dilungata a descrivere alcuni suoi aspetti perché volevo sapere se anche voi vi siete trovati di fronte a comportamenti analoghi. Ma la cosa importante, avete ragione, è cambiar aria. In realtà dopo l'ultima menzogna, mi sono convinta di non volerlo più riammettere nella mia vita.
La situazione è stata assurda e ha confermato la necessità di scappare come dice Tbm. Gli ho dato almeno la chance di aprirsi. Io per vie traverse ho la certezza che mi ha mentito, non so dove sia andato, ma sicuramente non dove mi ha detto. Ho provato a dirgli che se qualche volta abbiamo volta di fare altro non occorre inventarsi bugie, ma dire semplicemente che si hanno altri programmi, se non si ha niente da nascondere. A questa mia pacata osservazione (quando avrei potuto sgamarlo e fare una scenata) ha ovviamente reagito con rabbia, cercando di far passare me per rompiscatole e visionaria. Quando sapeva di essere in torto marcio! La cosa per me è stata talmente stupefacente, vedere la faccia tosta con la quale impunemente continuava a mentire, che mi son detta "non posso avere a che fare con un idiota del genere!". Non gli è neanche passato per la testa che facevo quel discorso per una ragione... E quale arroganza è uscita, quasi patetica, nella sua follia.
Vorrei confrontarmi su alcuni atteggiamenti, perché desidererei in futuro evitare persone del genere fin dall'inizio. Se posso chiedervi, avete incontrato altre persone così? come ci si tiene alla larga da borderline? Ho cmq rispetto per chi soffre, ma non siamo noi in grado di aiutarli. Certamente non dirò mai e poi mai a quest'uomo quale disturbo ipotizzo lo affligga. Grazie ancora
p.s. tra l'altro mi aspetto il classico ritorno. E' meglio prevenirlo con "notifica di chiusura" o si rischiano ritorsioni, a detta vostra? avrei anche degli oggetti suoi a casa e pensavo di portarli da suoi conoscenti...non so cosa sia meglio...non ho voglia di riceverlo in casa

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Francesco1999 il Mer Mar 30, 2016 8:50 pm

tbm15 ha scritto:
Ciao, mi displace se sarò un po' duro ma qui tu continui a parlare di lui e dei suoi problemi. Tu parli di lui, dei suoi problemi delle sue bugie, dei suoi comportamenti. Non sei il suo analista, non lo puoi essere. Devi pensare a te, a stare bene, a superare i tuoi problemi (perché se siamo stati con persone malate ne abbiamo da affrontare), trovare equilibrio e vivere l'unica vita che abbiamo  nella maniera più serena possibile.
Pensa a te e scappa, se sei in tempo.

Detto questo, ecco due topic che potresti rileggere e in cui sono certo ti ritroverai.

http://disturboborderline.forumattivo.com/t462-e-possibile-liberarsi-di-un-borderline

Qui in particolare leggi quello che dice Bana in basso.
http://disturboborderline.forumattivo.com/t576-uscire-dalla-dipendenza-affettiva


Ci vuole tempo e pazienza.
Ma, se ti può consolare, ci siamo passati tutti. Io ero esattamente nello stesso stato in cui sei tu, passa.
Buona fortuna

Concordo.

Francesco1999

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  tbm15 il Mer Mar 30, 2016 6:51 pm


Ciao, mi displace se sarò un po' duro ma qui tu continui a parlare di lui e dei suoi problemi. Tu parli di lui, dei suoi problemi delle sue bugie, dei suoi comportamenti. Non sei il suo analista, non lo puoi essere. Devi pensare a te, a stare bene, a superare i tuoi problemi (perché se siamo stati con persone malate ne abbiamo da affrontare), trovare equilibrio e vivere l'unica vita che abbiamo nella maniera più serena possibile.
Pensa a te e scappa, se sei in tempo.

Detto questo, ecco due topic che potresti rileggere e in cui sono certo ti ritroverai.

http://disturboborderline.forumattivo.com/t462-e-possibile-liberarsi-di-un-borderline

Qui in particolare leggi quello che dice Bana in basso.
http://disturboborderline.forumattivo.com/t576-uscire-dalla-dipendenza-affettiva


Ci vuole tempo e pazienza.
Ma, se ti può consolare, ci siamo passati tutti. Io ero esattamente nello stesso stato in cui sei tu, passa.
Buona fortuna

tbm15

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Dianaz il Mar Mar 29, 2016 9:44 am

Ringrazio di cuore Tbm, penso che ho bisogno di sentire parole come le tue, parole che in fondo sono già scritte nel pensiero, ma si "sentono" solo quando qualcuno le legge per noi a voce alta. Spero che altri che hanno vissuto esperienze del genere vogliano confrontarsi qui. Credo sia molto utile per tutti noi. La cosa più difficile mi sembrano le sfaccettature di queste personalità, per certi versi "mutanti". Direi che chi è equilibrato mantiene una sua identità costante anche al variare del sentire. Nella persona borderline è come se si manifestassero tante persone al variare del sentire. Non vi sembra così?
Descrivo meglio l'uomo in questione. Ultima tappa: la menzogna di ieri, ancora presunta, ma probabilissima. Avviene a pochi giorni dall'ennesimo ritorno dopo fuga. Ovviamente il primo incontro dopo l'allontanamento è stato tutto zucchero. In tempi sempre più corti, osservo ogni volta riemergere lati sarcastici e ostili, ad es.o ieri banali considerazioni su temi generali sono state l'occasione per un attacco a me. Si irrita molto tra l'altro perché il divario culturale è enorme, a mio vantaggio, anche se non lo faccio pesare. O sia quando parte con questi attacchi mi è semplicissimo smentirlo con la logica o la documentazione sui fatti, al punto che a volte lascio stare o farei il gioco del gatto col topo. C'è sempre un'altra faccia della medaglia che ci tiene insieme a questi soggetti: infatti quando è di luna buona ascolta con interesse e mette del suo, perché nonostante scarsi studi ha letto moltissimo.
La cosa che mi turba di più ancora è che rispetto a passate esperienze con altri non sento mai crescere il legame. Come se io fossi lì per caso, anche se mi cerca quasi sempre lui (non viviamo insieme). Non sento quel fondo di devozione che ha l'uomo innamorato, con altri avevo la sensazione che l'uomo in qualche modo ti proteggesse o si preoccupasse del tuo stare bene, anche in una semplice passeggiata. Come per una responsabilità naturale verso il partner. Qui è come se lui andasse per la sua strada e le cose carine che fa per me - anche numerose - siano sempre e cmq fatte per lui, come a dirmi "quanto sono fantastico con te, anche se tu forse non te lo meriti, sì sono proprio super". Si rimane su binari paralleli. Sono stata sposata in passato e ricordo che con il mio ex (anche se poi è finita dopo tanti anni) ci si sentiva uno, vorrei dire quasi un po' come il bambino nella pancia della mamma, per usare un estremo di bellezza.
Aggiungo che mi inquietano anche certe bizzarrie, non so come definirle (dissociazione?): a volte dal nulla "parte per la tangente": due minuti prima si parlava -che so- di attualità e da uno spunto del cavolo passa a parlare di soggetti tipo Atlantide, supposizioni complottiste, altre dimensioni ecc apparentemente come curiosità intellettuali, ma con un'enfasi e una partecipazione che tendono all'esaltazione e guai a contraddirlo allora! Una volta che mi aveva dato aiuto pratico, dopo le fatiche ha farfugliato tra sé di essere secondo solo a dio o essere dio, ha farfugliato qualcosa, non però in tono di scherzo come potrebbe fare chiunque, ma come se "rivelasse" qualcosa. Insomma i segnali ci sono per scappare...ma rimango intrappolata dagli altri aspetti, un attaccamento da parte sua che non avevo forse mai sperimentato e l'estrema disponibilità. Inoltre tutto è nato da una forte attrazione. E lo trovo ancora sexy, ma ora solo se non rifletto.
Anche a sesso, infatti, non va bene. Ma lo si capisce poco a poco. La passionalità iniziale di solito matura e si mescola via via a tenerezza e intimità, nella coppia sana. Qui no, si rimane sempre nella fase "ti salto addosso". A volte poi mi sono capitate situazioni imbarazzanti, come se lui non riuscisse a gestire in luoghi pubblici il desiderio in maniera matura (anche lui è quarantenne) per cui (e per niente per scherzo ma facendolo passare per un modo scherzoso) ti si può strofinare addosso in maniera del tutto sconveniente e fuori luogo, quasi con fare da maniaco e guardate che non sono per niente bacchettona. Esce insomma un lato anomalo, come se gli sfuggisse di mano l'Es? non sono psicologa.
Ovviamente enfatizzo i lati negativi e bizzarri che si mescolano a altri del tutto comuni. Il punto è che nella testa e nel cuore va trovata la forza per distinguerli. E decidere l'unica cosa da fare. Sto provando a vederli di per sé e per esempio non ho più desiderio sessuale nei suoi confronti. Spero sia il primo passo. Questo in particolare è successo da quando ho scoperto tracce che conducevano a un tradimento. Apparentemente sembrava serissimo. Quando gli ho chiesto spiegazioni come anticipavo nel primo post ho assistito a una scenata furioso. Mi domando tra l'altro cosa succederebbe in questi casi se io lo attaccassi o lo offendessi, sono sempre razionalissima, ma devo potermi sentire libera anche di sbottare sia pure in maniera educata se occorresse. Mi sono domandata se potrebbe fare del male a una persona che lo attaccasse violentemente a parole quando è in quello stato. E questa è una sensazione bruttissima in sottofondo.
Mi sa che lo pseudo equilibrio in cui siamo è retto solo dalla mia educazione di stampo britannico e dal mio autocontrollo, mi pare di aver capito che sia stato scaricato innumerevoli volte in contesto di scenate furiose da donne più litigiose.
Avevo pensato anche all'opzione di conservare solo una amicizia affettuosa, ma sulle menzogne (come sta succedendo) non si può fondare neanche un rapporto di amicizia. L'amara verità è che questi sono "cani sciolti" che sarebbe meglio mai incrociare. Cani sciolti nel senso di individui che vivono in un loro mondo e lì restano.

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  tbm15 il Lun Mar 28, 2016 11:58 pm

Ciao, non scrivo da tanto ma ho letto il tuo messaggio e ho pensato di risponderti.
Vengo da una situazione simile, ti capisco molto bene.
La verità è dentro di te, solo lì puoi trovare le risposte. Gli atteggiamenti che ho letto sono comuni a molte persone con cui abbiamo avuto a che fare. Allontanarsi è dura, e anche dopo non tornerà il sole di colpo.
E ti devo dire la verità, niente sarà come prima. Ma almeno la tua stabilità, la tua felicità sarà nelle tue mani e in quelle di nessuno altro. Al di là della malattia, vorresti stare con una persona che ha questi comportamenti?
Io non penso ne valga la pena. E non è questione di anta o enta che siano, per certe cose non c'è tempo.
Poi dovresti pensare a cosa ti ha portato a legarti a questa persona, e probabilmente sarà doloroso scoprirlo.
È un capitolo separato, anche se collegato al primo.
Good luck!

tbm15

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 30.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Dianaz il Lun Mar 28, 2016 10:49 pm

il titolo è provocatorio, ammetto. E mi scuso in anticipo se qualcuno si sente ferito. Purtroppo sono arrivata a capire il risentimento che molti qui hanno già espresso per quello che hanno subìto frequentando border. Mi sembravano degli esagerati e non mi piacevano le parole pesanti che uscivano in quei testi, ma devo dire che è veramente un calvario avere a che fare con persone che purtroppo non hanno equilibrio. Da quasi due anni frequento un uomo che sembrava assolutamente dolce, carino e simpatico. Adorato dagli amici ha poi rivelato un lato sprezzante, sarcastico, permaloso e persino un po' vendicativo. Premetto che io ho sviluppato per scelta un atteggiamento di assoluta benevolenza e rispetto per gli altri, è un mio credo, quindi non gli ho mai risposto a parolacce o offendendolo. Ho un super controllo. Dopo un inizio da idillio (come da copione, mi pare di capire), si sono palesati i primi piccoli scatti da parte sua. Intolleranze a qualsiasi forma di contraddizione (là dove con altri ciò porta a una crescita).Abbiamo fatto una lunga vacanza insieme e mi sono ritrovata in situazioni assurde, tipo lui che voleva dormire nel giardino dell'hotel e piccole vendette, mutismi per inezie. Ho sempre mantenuto il controllo, ma ho assistito a sceneggiate da manicomio, non mi viene altro termine! Anzi devo dire che forse proprio il mio autocontrollo e la pazienza la volontà di dialogare anche di fronte a scene isteriche lo metteva ancora più a disagio. Ovviamente non sono mancate le fughe. Complicate ora dal fatto che non gli corro dietro. Scrivo perché ho cercato di capire e aiutare, ma devo dire che non vi è possibilità da parte di queste persone (e per sfortuna di tutti, loro stessi compresi) possibilità di apprezzare l'altro, di sentire una qualche forma di responsabilità o rispetto verso l'altro, che magari ha mostrato una pazienza e una tolleranza ai limiti dell'umano.
Oggi sospetto di aver sentito una bugia. E non è la prima volta. Quando davanti a tracce evidenti di un passaggio di un'altra in macchina si è arrampicato sugli specchi. Ma che pena! E' che dopo ti fregano con il loro lato "buono" che si fa per dire è buono. Mi sembra quasi che reciti per recuperare terreno. La differenza con i bastardi è purtroppo che sono attaccatissimi a te e quindi non riesci facilmente a rinunciarci. Ma forse sono pure peggiori anche se non per colpa loro, dei tanti bastardi, almeno quelli sono facili da sgamare.
Qui si tratta di montagne russe e sono proprio stufa.
Una volta che gli ho con educazione e razionalità chiesto spiegazioni di quelle tracce che dicevo si è così arrabbiato anzi infuriato che aveva persino la schiuma alla bocca.
Vorrei un consiglio da chi ci è passato ed è riuscito/a a prendere il largo. Da una parte non lo vorrei, ma mi rendo conto che è diventato di vitale importanza, anche perché sono oltre gli anta.
Grazie

Dianaz

Messaggi : 56
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: border? è impossibile metterci il cuore

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum