Paradiso/inferno.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Paradiso/inferno.

Messaggio  Dianaz il Mar Mar 29, 2016 9:56 am

...ora capisco meglio. Già il punto è quello, i momenti nei quali diventano "altre persone", leggi se ti può esser utile o interessare il mio ultimo post. Sai, alle volte penso che le persone che riescono a essere felici siano quelle che riescono -grazie a un loro radar- a compiere scelte rapidamente. Sarà capitato anche a te di pensare tra te e te stesso che quel tuo amico X o Y una così la avrebbe mandata a c..... molto mooolto in fretta. Beh a me è capitato di rifletterci, credo che dobbiamo prendere esempio dai nostri amici e conoscenti che hanno quella lucidità, ci scherzo su: metterci a studiare a tavolino come agiscono e chieder loro consiglio, andare a lezione da loro. Noi non siamo bravi a salvaguardarci e probabilmente non sappiamo quantificare le nostre possibilità...un po' come quelli che muoiono in acqua per salvare qualcuno che sta annegando. Un caro saluto

Dianaz

Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paradiso/inferno.

Messaggio  Francesco1999 il Mar Mar 29, 2016 12:15 am

Ho letto mille cose sui border negli ultimi mesi. Ha assolutamente i tratti border anche se potrebbe essere definita una border lieve e/o una border con alta funzionalità o probabilmente border con comorbilità narcisistica che le consente successo sul lavoro e in altri ambiti della vita (ma non relazionale). Non ho citato tutto per non rendere il racconto troppo prolisso.

- Relazioni instabili che terminano in modo brusco e caotico: ci siamo, ha chiuso 2 volte con me e più volte con il suo ex.
- Cambio di opinioni repentino su amici e persone: sì.
- Idealizzazione e svalutazione: assolutamente sì.
- Sbalzi dell'umore che durano poche ore: assolutamente sì.
- Ad una mia frase dalla quale si può presuppore un abbandono presunto ha distrutto una relazione e dal giorno dopo è passata dall'amarmi alla follia, all'essere l'uomo della sua vita, al suo special one, ad essere nessuno e a non sentire più nulla.
- Dopo una settimana era innamoratissima e sarebbe stata subito disposta a mandare a monte un matrimonio e a trasferirsi con il figlio in un altro paese senza nulla di pianificato.
- Si sentiva spesso sola.
- Nessuna scusa o rimorso dopo tutto quello che è successo e dopo che le ho ripetuto molte volte che ho sofferto molto.
- Scaricare tutte le responsabilità e decisioni su di me.
- Gelosia estrema.
- Padre con problemi (3 matrimoni e 3 divorzi) ed ora alcolista.
- Genitori separati.
- Rapporto conflittuale con la madre. E' uscita di casa a 18 anni.
- Non si è presa nessuna responsabilità o colpa dopo la rottura. Freddezza totale e 0 empatia.
- Episodi (anche se rari) di difficoltà di controllo della rabbia ( e per sua ammissione anche in passato).
- Sostituzione dopo solo 48h del partner (quando normalmente una persona che è davvero innamoratissima come lei dichiarava soffre moltissimo dopo una rottura e non entra subito in una storia).
- Quando non eravamo assieme se non le mandavo messaggi almeno ogni 2 ore si arrabbiava.
- Emotività molto forte.

Non presenta abuso di sostanze, autolesionismo e alcuni altri tratti.
Ricordo che per il dsmV sono sufficienti 5 tratti su 9 per avere la diagnosi e i sintomi prevalenti sono la paura dell'abbandono e l'instabilità emotiva e relazionale che nella mia storia sono ben presenti e determinanti. Esistono diversi gradi di gravità del disturbo e sicuramente lei rientra in un grado lieve-moderato secondo me.

Direi che i tratti ci sono tutti.
Quello che più mi ha scosso è che lei si comportava davvero come se fosse innamoratissima (e credo proprio che lo era) fino a quando nel periodo di stress (e in questi periodi i border sono molto più suscettibili) con una sola frase dal giorno dopo era come se la persona con cui stavo da 2,5 anni divenne una persona COMPLETAMENTE DIVERSA.

Francesco1999

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paradiso/inferno.

Messaggio  Dianaz il Lun Mar 28, 2016 11:03 pm

mah...non so se questa donna possa dirsi borderline, non sono una psico, ma dalla mia esperienza e dalle letture di questo e altri siti e da colloqui con psico non rilevo nel tuo racconto tratti border. Sei sicuro che non si tratti di una semplice opportunista? Magari una ragazza straniera in difficoltà e quindi pronta a dare alla sua nave la rotta più vantaggiosa al momento? tanto più sfruttando la sua avvenenza? scusa sono solo ipotesi, magari potresti raccontarci altri dettagli...
un caro saluto

Dianaz

Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Paradiso/inferno.

Messaggio  Francesco1999 il Mer Mar 16, 2016 11:04 am

L'estate del 2013 conobbi in vacanza una ragazza straniera intelligente, bellissima, quasi una modella, simpatica ed attraente. Lei era sposata e con un bambino piccolo. Si innamorò perdutamente di me e solo dopo pochi giorni pianificava di mollare tutto nel suo paese e venire in Italia. Io presi le distanze perché mi sembrava tutto troppo veloce, però durò poco perché il suo modo di guardarmi, quello che mi diceva era troppo piacevole per resisterle. Dopo quell'incontro per tutta la durata della nostra relazione (2,5anni) ogni 3-4 settimane ci incontravamo nel suo paese o in Italia per 4/7gg. Lei divorziò dopo circa 7/8 mesi. Dopo qualche mese dal nostro primo incontro ad un weekend assieme era di pessimo umore (il marito la chiamava perché aveva dei dubbi e il figlio era ammalato), se ne andò un giorno prima lasciandomi da solo e il giorno dopo chiuse la relazione. Dopo solo 24h volle tornare assieme e minimizzò l'accaduto (devo dire che istintivamente dopo questo episodio non mi sono più fidato al 100% di lei). Da qui in poi per i successivi 2 anni abbiamo fatto e vissuto esperienze meravigliose ed indimenticabili senza litigi, vivevo in un sogno. Per lei ero l'uomo della sua vita, ero perfetto, fantastico, mi amava alla follia. Avevamo in progetto il trasferimento suo e del figlio ad estate 2016 qui in Italia con diverse cose già organizzate. Qualche mese fa lei ebbe una stressante situazione famigliare e io cercai di aiutarla e dissi tra mille frasi una che cambiò la nostra relazione per sempre: forse è meglio aspettare a vivere assieme finchè i problemi non saranno risolti. Lei probabilmente visse questa frase come abbandono (non reale) ed ebbe un attacco di panico. Da quel momento si distaccò completamente, mi disse che non mi amava più e mi trattò come se non ci fossimo mai conosciuti e dopo pochi giorni ruppe la relazione. Solo dopo 2 giorni dalla rottura trovò subito un nuovo partner (lei è molto bella quindi è semplicissimo).
Ho sofferto tantissimo e tuttora soffro (anche se la consapevolezza del disturbo ha lenito il mio dolore), e la mia prima intenzione era quella di tornare assieme e provai di tutto. Lei mi confessò che non amava questo nuovo partner ma lui era vicino e già convivevano dopo poche settimane mentre noi ci siamo sempre incontrati pochi giorni al mese e nei restanti giorni si sentiva sola anche se eravamo in comunicazione costante durante tutta la giornata su whats app. Nei messaggi che ci siamo scambiati a volte fantasticava sul tornare assieme e poi decise definitivamente di rimanere nella sua situazione attuale di comfort. In cerca di spiegazioni mi sono imbattuto in siti che parlano del disturbo borderline e nell'ultimo mese ho letto tantissimo (anche in inglese). Ho raggiunto molta consapevolezza su questo disturbo. Non ho intenzione di tornare con lei e anche logisticamente è impossibile per la lontananza e perché lei ora non ne ha alcuna intenzione.

Francesco1999

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 16.03.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Paradiso/inferno.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum