ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Lun Giu 29, 2015 11:06 pm

I mentalisti sono persone che ci illudono di poter leggere nel nostro pensiero ma in realtà sembra che usino sofisticate strategie psicologiche mentre si aiutano con tecniche illusionistiche spesso molto antiche, Dicono che un mentalista possa intuire i pensieri altrui.. io non c credo son tutte cazzate!!

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Cely il Lun Giu 29, 2015 9:32 pm

Che roba sono i mentalisti?
Comunque lascia stare che i farmaci non li fanno questi miracoli. Io dormivo per giorni, ora hanno accentuato le fasi maniacali e il risultato è che che pur che pur non essendo più depressa a volte crollo perché i pensieri vanno troppo veloci. È un po come quando corri troppo e poi al posto di rallentare devi proprio fermarti! Certo sto meglio, ma anche io passo periodi in cui no voglio vedere nessuno a periodi in cui vorrei non fermarmi kmai.
Per adesso mi limito alle mie 3 amiche e al mio ragazzo, altra gente non ne voglio vedere Razz

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Alexb il Lun Giu 29, 2015 9:14 pm

Allibito88 ha scritto:X me i suoi genitori sono una manica di esauriti.. Il padre che si affida ad un mentalista che poi manco l'aveva vista e diceva di essere molto preoccupato x lei, la madre due anni prima l'aveva portata a medjugorje, volevano che c andassi pure io.. 👹 Ho risposto Non penso proprio a far? La risposta di sua madre "guarda che se non vieni poi la' c sono due tre slavi l'ultima volta quando siamo andate ha fatto amicizia  subito, la e' pieno di giovani ahahah😄".. Quando c sei dentro e' difficile rendersene conto io non sapevo nulla di psicologia disturbi dell'umore della personalità non sapevo niente!! Dopo 10 mesi di relazione tramite me e i suoi genitori siamo riusciti a mandarla da una psicologa, più o meno 7 sedute l'accompagnavano i suoi,ultima seduta dopo manco due mesi ne viene fuori dicendo che e' sana anche la psicologa dice che non aveva senso continuare xché non si sarebbe più tagliata.. Tempo tre mesi rincomincia con gesti ancora più estremi per non parlare degli altri disturbi, Anoresica vegetariana vegana sotto peso, quasi sempre in depressione apparte nelle fasi maniacali che duravano qualche giorno euforica disinibita va beh lasciamo perdere e rimasta x quasi un anno senza vedere le sue uniche Due amiche.. mentre rideva una volta mi disse che vedeva ombre sentiva voci io pensavo che scherzasse ma quella diceva sul serio.. Capisco che è' stato tempo sprecato xro a mio parere lei e' gravissima, in quasi due anni non l'ho mai vista prendere un farmaco siamo stati fidanzati in casa per quasi due anni e nessuno della sua famiglia mi ha mai messo in guardia.. Io non so' a cosa credere lei ha solo 24 anni si potrebbe curare, invece sembra na cazzo di barzelletta lei a piede libero in fase maniacale. Un suo parente tre mesi fa mi disse non l'ho ancora vista xro sembrerebbe star bene... Eccezionale!! Io invece sembro un morto vivo sono andato da una psicologa giusto x avere delle conferme.. Magari c andrò ancora  non lo so'  intanto bevo alcool per dimenticare  fumo erba per restare calmo..  

Penso che bere e fare uso di erba per allontanare un dolore interno farà solo si
che quel dolore ritorni più forte di prima. Io opterei per rivedere le proprie posizioni e comportamenti.. Nel frattempo se rileggi ciò che hai scritto, sfogo a parte, ti renderai conto che avevi di fronte una persona problematica e solo chi non prova, può aiutare una persona problematica.. Cioè una persona pe quanto possibile oggettiva.. Restando sempre del idea che da determinate cose non si torna..

Ps ricorda che le ombre poteva vederle come no.. Ma qualsiasi cosa detta poteva essere vera come no... Io ho sentito dire fare pensare e accusare di cose indicibili pur di impressionare o di avere attenzioni.. Ecc...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Lun Giu 29, 2015 5:44 pm

X me i suoi genitori sono una manica di esauriti.. Il padre che si affida ad un mentalista che poi manco l'aveva vista e diceva di essere molto preoccupato x lei, la madre due anni prima l'aveva portata a medjugorje, volevano che c andassi pure io.. 👹 Ho risposto Non penso proprio a far? La risposta di sua madre "guarda che se non vieni poi la' c sono due tre slavi l'ultima volta quando siamo andate ha fatto amicizia subito, la e' pieno di giovani ahahah😄".. Quando c sei dentro e' difficile rendersene conto io non sapevo nulla di psicologia disturbi dell'umore della personalità non sapevo niente!! Dopo 10 mesi di relazione tramite me e i suoi genitori siamo riusciti a mandarla da una psicologa, più o meno 7 sedute l'accompagnavano i suoi,ultima seduta dopo manco due mesi ne viene fuori dicendo che e' sana anche la psicologa dice che non aveva senso continuare xché non si sarebbe più tagliata.. Tempo tre mesi rincomincia con gesti ancora più estremi per non parlare degli altri disturbi, Anoresica vegetariana vegana sotto peso, quasi sempre in depressione apparte nelle fasi maniacali che duravano qualche giorno euforica disinibita va beh lasciamo perdere e rimasta x quasi un anno senza vedere le sue uniche Due amiche.. mentre rideva una volta mi disse che vedeva ombre sentiva voci io pensavo che scherzasse ma quella diceva sul serio.. Capisco che è' stato tempo sprecato xro a mio parere lei e' gravissima, in quasi due anni non l'ho mai vista prendere un farmaco siamo stati fidanzati in casa per quasi due anni e nessuno della sua famiglia mi ha mai messo in guardia.. Io non so' a cosa credere lei ha solo 24 anni si potrebbe curare, invece sembra na cazzo di barzelletta lei a piede libero in fase maniacale. Un suo parente tre mesi fa mi disse non l'ho ancora vista xro sembrerebbe star bene... Eccezionale!! Io invece sembro un morto vivo sono andato da una psicologa giusto x avere delle conferme.. Magari c andrò ancora non lo so' intanto bevo alcool per dimenticare fumo erba per restare calmo..

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Cely il Lun Giu 29, 2015 4:12 pm

Allibito l'unico motivo per cui i suoi ti hanno accusato di averla fatta peggiorare è uno solo: evidentemente i suoi non le davano modo di sfogarsi o di esprimersi, non la conoscevano a 360 gradi. Quando ha conosciuto te si è liberata di tutte le resistenze ed è diventata se stessa anche con i suoi.
In ogni caso passa oltre, la rabbia non serve. L'ho avuta pur io, e mi rendo conto è stato solo tempo sprecato.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Lun Giu 29, 2015 2:08 pm

Celi evidentemente ha ragione dicendo che la colpa non era sua ma tua.. Io mi sono sentito dire da un suo familiare che se lei era peggiorata era solo a causa mia.. Quando invece i criminali erano loro dato che hanno permesso alla propria figlia di stare a casa mia dal lunedì al lunedì, entrambi non facevamo un cazzo dalla mattina alla sera. Lei talmente morbosa che non poteva lasciarmi solo un minuto, io coglione che l'assecondavo e non ero in grado di mettere dei paletti xro facendo così sono sicuro che per venti mesi di relazione di corna non c'è ne sono state.. L'ultimo mese che mi ero iscritto in palestra, strano caso dato che non dormivamo più assieme 7 giorni su 7 nell'ultima settimana la principessa si e' data da fare per poi sparire come un cazzo di fantasma ecco com'è andata..

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Cely il Lun Giu 29, 2015 12:09 pm

Delfino: 1 andare in clinica? Ma cosa? Chi ci sta dentro non vede l'oRa di uscirne... chi ci sta dentro non ci sta certo per sua volontà! Ma può darsi che mi sbaglio, io ho solo conosciuto gente che era stata "costretta" per un tentato suicidio o per altri gesti simili.
2 Non hai torto ma nemmeno ragione, i bordEr sono una distruzione mentale per alcune persone, esattamente come lo sono i depressi, i bipolari, gli adolescenti e i drogati. Però non è detto che siano cattivi o che non ci si possa aver nulla a che fare. La tua storia è un po al limite, ma non per colpa sua ma tua. La vita ci dà la possibilità di scegliere chi frequentare e quando andarcene. Trincerarsi dietro al buonismo non serve. Anche il mio ex non veniva ascoltato e aiutato dalla sua famiglia, così ha rimediato 20 anni di sfoghi e rabbia buttandoli ed appoggiandosi su di me, che però già di mio non ero stabile e brava a gestire queste cose.


Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Dom Giu 28, 2015 11:02 pm

Mi ha lasciato lei cioè mi ha messo nelle condizioni di lasciarla dato che secondo me c'era un altro me ne sono accorto subito ho cercato di avere un confronto ma non ha voluto mi ha detto di non chiamarla e non cercarla più.. Com'è che quando la lasciavo anche il mese prima tentava sempre il suicidio e all'ultimo invece non e' successo nulla? Perché c'era qualcuno.. Dopo due settimane avevo capito tutto sessualità promiscua disturbo borderline bipolarismo disturbo istrionico tutto coincideva e' stato un colpo al cuore.. Come ho avvertito il senso di marcio ho dovuto cambiare direzione..

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Delfino81 il Dom Giu 28, 2015 10:11 pm

Spettrale, interessante la disamina che tu fai, si vede che sei un BL della "vecchia guardia" che almeno ha preso coscienza del proprio problema e si è documentato in merito....

è anche vero, però, che i BL adottano questi comportamenti cosi autolesionisti e teatrali (La maggior parte farebbe un baffo anche alle sceneggiate di Mario Merola) solo con chi se lo possono permettere....

Parliamoci chiaro, Allibito forse perché ne era innamorato, io forse per questa matrice di stampo buonista-cattolico che avevo paura si facesse del male, ma davanti a dei comportamenti come quelli descritti da me e lui, relativi alle persone BL con cui abbiamo avuto a che fare, come reagirebbe la maggior parte delle persone? con un bel vaffanculo....

Io x 6 anni, mi alzavo pure la notte se non riusciva a dormire e diceva che si volva ammazzare, poi l'ultimo anno, gia prima di ammollarla del tutto, ero molto cambiato..... e lei lo notò...non ci stavo più ai suoi ricatti...

una volta dovevo andare a prendere un mio amico all'aeroporto (amico che lei portava sulle palle, avendolo visto solo due volte e senza che lui le avesse fatto minimamente nulla) infatti pur coinvolgendola nn voleva accompagnarmi, però le rodeva cosi tanto il culo, che cominciò a smadonnare che la lasciavo x una sera e lo andavo a prendere, partì con la solita minaccia, dicendo che se uscivo da quella porta si sarebbe fatta fuori, io sapete che feci?

spalancai l'armadietto delle medicine, gliele scaravnetai tutte sul tavolo e le urlai.... "e fatti fuori, avanti, manipolatrice di merda, dici sempre che vuoi crepare ma stai sempre in mezzo ai coglioni"... purtroppo, o per fortuna (diciamo a seconda dei punti di vista), non crepò nemmeno quella volta, un'altra volta invece fui io a metterle le mani al collo e se non avessi conservato un barlume di lucidità, a quest'ora stavo a vedere il sole a scacchi per la bella faccia sua."

Concludendo, potrei dire, che pur essendone uscito fisicamente, questa persona è riuscita a tirare fuori il peggio di me, che adesso si ritorce anche contro me stesso....

In un'altra vita, se mi si prospettasse una relazione/frequentazione con un BL, forse preferirei diventare un pentito di mafia, ma MAI PIU un'esperienza del genere....

ALLIBITO, ma la tua storia diciamo cosi, come è finita? hai superato i ricatti e le minacce e l'hai "abbandonata" tu o ti ha lasciato lei?

Delfino81

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 26.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  spettrale il Dom Giu 28, 2015 9:53 pm

Allibito88 ha scritto:In quasi due anni di relazione  penso che abbia provato ad uccidersi troppe volte, quando le dicevo che ero stufo e la volevo riaccompagnare  a casa andava su tutte le furie quando vedeva che facevo sul serio cercava di buttarsi dall'auto in corsa, ho rischiato di fare non so quanti incidenti, per non parlare di tutte le volte che mi ricattava su watshap mi inviava persino le foto dei tagli. Parole sue "da che parte iniziamo vedrai quando mia madre non mi vede mi scavo un solco in gola con il tuo nome" "grazie a te mi ammazzerò prima di conoscerti stavo bene sai non mi tagliavo e non pensavo alla morte"

I borderline non per niente vengono anche definiti personalitá drammatiche. In un certo senso recitano, sono degli attori nati anche perchè hanno un senso dell'identitá molto labile. Il problema è che talvolta si fanno prendere eccessivamente la mano e diventano un serio rischio per se stessi (sopratutto) ma anche per gli altri, mettendoli duramente alla prova psicologicamente.

spettrale

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 01.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  spettrale il Dom Giu 28, 2015 9:35 pm

Miu,
La maggiorparte dei borderline che ho conosciuto  erano tutte persone intelligenti e molti erano anche "profondi".
Ma la maturitá è una cosa diversa, si misura anche nella capacitá di autocontrollo, nel senso di responsabilitá, nell'avere comportamenti adeguati etc..etc..
Queste capacitá i borderline, sopratutto se poco consapevoli del loro problema, non le hanno affatto. Non per colpa loro ma perchè sono cresciuti in famiglie disfunzionali e hanno appreso comportamenti disfunzionali fin dalla piú tenera etá.
Ci sono tanti studi scientifici ben fatti sulla patogenesi del disturbo borderline nell'ambiente familiare. Vedo che anche te infatti hai problemi in famiglia, cosa che non mi meraviglia. Non ho mai conosciuto nessun borderline che parlava bene della sua famiglia (me compreso).
Non sentirti chiamata in causa dalle mie descrizioni, magari nel tuo caso, essendo consapevole del tuo disturbo sei giá verso la "via della guarigione".  Smile

spettrale

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 01.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Dom Giu 28, 2015 9:26 pm

Pare sempre più normale andare più a fondo.. Può stare a galla il superficiale, ma chi non e' vuoto va a fondo!! A me non rimane nulla manco il ricordo, sono passati quasi 4 mesi di no contact ne una chiamata ne un messaggio.. In quasi due anni di relazione penso che abbia provato ad uccidersi troppe volte, quando le dicevo che ero stufo e la volevo riaccompagnare a casa andava su tutte le furie quando vedeva che facevo sul serio cercava di buttarsi dall'auto in corsa, ho rischiato di fare non so quanti incidenti, per non parlare di tutte le volte che mi ricattava su watshap mi inviava persino le foto dei tagli. Parole sue "da che parte iniziamo vedrai quando mia madre non mi vede mi scavo un solco in gola con il tuo nome" "grazie a te mi ammazzerò prima di conoscerti stavo bene sai non mi tagliavo e non pensavo alla morte".. Adesso Miu spiegami xché certe scene nella mia testa non mi danno tregua? perché senza di lei io mi sento perso? sono sensazioni che non ho mai provato prima.. La odio con tutto me stesso e se non fosse per l'odio potrei dire di essere vivo.. Poi rimane sempre il rancore il rimorso il senso di colpa la preoccupazione dato che ha solo 24 anni e non si è' mai curata la principessa.. Fidati che se non fosse stata malvagia io in questo momento non sarei all'inferno..

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  miu611 il Dom Giu 28, 2015 9:14 pm

Beh allora io non sono borderline perché non mi riconosco nella descrizione, di bambino infantile e immaturo ce ne ho uno in casa che è mio padre e io pur essendo cresciuta in un ambiente dove si esprimeva male l'amore o per niente, mi sento spesso dire che anzi sono troppo profonda e ho una certa maturità che persone oltre i 40 si sognano, il che non dico sia un bene anzi, per campare nel mondo di oggi si deve essere più superficiali e immaturi.
spettrale ha scritto:
Delfino81 ha scritto:
te ne racconto un altro, e nemmeno tra i più "gravi"......non ricordo se stavamo ancora insieme o uscivamo gia in veste di amici, o meglio di badante (io)-assistita (lei), era un sabato pomeriggio, eravamo appena stati al centro commerciale e tornavamo a casa per poi andare a mangiare na pizza fuori fuori ( a spese mie, chiaro),mentre guidavo con lei a fianco mi arriva la telefonata di un collega dicendomi che un altro caro nostro collega aveva avuto un grave incidente stradale con la moto e giaceva in fin di vita nel reparto di rianimazione dell'ospedale, in coma (ci rimase qualche giorno poi morì)... gia qualcun altro aveva annullato i propri impegni per andare a fare la veglia a questa persona... io lo dissi alla mia ex, andò su tutte le furie, ebbe una crisi isterica perché disse che "per colpa di sto stronzo che chissà a quanto cazzo andava sulla moto, le avevo rovinato la serata", si aggrappò al volante della mia macchina rischiando di farmi fare un incidente dicendo "fermati, pezzo di merda, fermati, se no ci finisci pure tu  come a lui, fammi scendere"...scese sbattendo la portiera dell'auto e se ne tornò a casa da sola (eravamo vicini casa sua)...

Miu, tu questa nn la chiami malvagità? non vi trincerate sempre dietro la vostra (vera o finta) sofferenza, non ci sono modi per descrivere comportamenti del genere....

Essendo un ex borderline invecchiato (male) conosco abbastanza bene la psicologia borderline, un po' per esperienza personale ma anche per averne conosciuti tanti/e.
A mio modo di vedere il comportamento sicuramente esecrabile che hai descritto non è tanto frutto di malvagitá quanto di immaturitá.
L'immaturitá è un aspetto particolarmente spiccato nei borderline, immaturitá che quando si associa a impulsivitá e terrore dell'abbandono provoca a volte comportamenti che una persona equilibrata e matura non riesce a spiegarsi in altro modo se non con un giudizio morale (come per l'appunto la malvagitá).
I borderlin a volte si rendono conto di avere dei comportamenti assurdi ma non riescono ad esimersi da certi comportamenti disfunzionali ripetitivi dovuti a meccanismi psicologici e dinamiche relazionali malsane imparate spesso in famiglia durante l'etá dello sviluppo.

miu611

Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 01.04.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  spettrale il Dom Giu 28, 2015 8:54 pm

Delfino81 ha scritto:
te ne racconto un altro, e nemmeno tra i più "gravi"......non ricordo se stavamo ancora insieme o uscivamo gia in veste di amici, o meglio di badante (io)-assistita (lei), era un sabato pomeriggio, eravamo appena stati al centro commerciale e tornavamo a casa per poi andare a mangiare na pizza fuori fuori ( a spese mie, chiaro),mentre guidavo con lei a fianco mi arriva la telefonata di un collega dicendomi che un altro caro nostro collega aveva avuto un grave incidente stradale con la moto e giaceva in fin di vita nel reparto di rianimazione dell'ospedale, in coma (ci rimase qualche giorno poi morì)... gia qualcun altro aveva annullato i propri impegni per andare a fare la veglia a questa persona... io lo dissi alla mia ex, andò su tutte le furie, ebbe una crisi isterica perché disse che "per colpa di sto stronzo che chissà a quanto cazzo andava sulla moto, le avevo rovinato la serata", si aggrappò al volante della mia macchina rischiando di farmi fare un incidente dicendo "fermati, pezzo di merda, fermati, se no ci finisci pure tu  come a lui, fammi scendere"...scese sbattendo la portiera dell'auto e se ne tornò a casa da sola (eravamo vicini casa sua)...

Miu, tu questa nn la chiami malvagità? non vi trincerate sempre dietro la vostra (vera o finta) sofferenza, non ci sono modi per descrivere comportamenti del genere....

Essendo un ex borderline invecchiato (male) conosco abbastanza bene la psicologia borderline, un po' per esperienza personale ma anche per averne conosciuti tanti/e.
A mio modo di vedere il comportamento sicuramente esecrabile che hai descritto non è tanto frutto di malvagitá quanto di immaturitá.
L'immaturitá è un aspetto particolarmente spiccato nei borderline, immaturitá che quando si associa a impulsivitá e terrore dell'abbandono provoca a volte comportamenti che una persona equilibrata e matura non riesce a spiegarsi in altro modo se non con un giudizio morale (come per l'appunto la malvagitá).
I borderlin a volte si rendono conto di avere dei comportamenti assurdi ma non riescono ad esimersi da certi comportamenti disfunzionali ripetitivi dovuti a meccanismi psicologici e dinamiche relazionali malsane imparate spesso in famiglia durante l'etá dello sviluppo.

spettrale

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 01.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Mah....

Messaggio  Delfino81 il Dom Giu 28, 2015 6:10 pm

Grazie a tutti per le risposte!

Miu, vorrei poterti dire che hai ragione, ma nutro qualche dubbio...

Vedi, è chiaro e palese che quando si parla di "psicologia" e soprattutto di persone, esseri umani, è difficile fare ragionamenti deducibili, come se fosse un esperimento scientifico.... ogni persona è diversa da un'altra...io non mi permetto di giudicare come sei tu perché nemmeno ti conosco!

Tuttavia, confrontandomi, su internet e non solo, con altri che hanno avuto a che fare con un borderline, tutti e ripeto tutti quelli che ho "conosciuto" se ne so usciti con le ossicina rotte da un rapporto del genere....allora se scientificamente non si possono trarre conclusioni, ci viene comunque incontro il famoso proverbio latino "vox populi vox Dei"....voce del popolo, voce di Dio...se tante, troppe, tutte le persone ne sono uscite devastate dopo aver conosciuto un BL, qualcosa di vero ci sarà....se la maggior parte dei BL si lamentano di stare soli, ci sarà un motivo...

La mia ex era BL molto grave, potrei raccontare più aneddoti e "storie" io, di uno di quei santoni pellerossa davanti al fuoco nei film western Laughing

te ne racconto un altro, e nemmeno tra i più "gravi"......non ricordo se stavamo ancora insieme o uscivamo gia in veste di amici, o meglio di badante (io)-assistita (lei), era un sabato pomeriggio, eravamo appena stati al centro commerciale e tornavamo a casa per poi andare a mangiare na pizza fuori fuori ( a spese mie, chiaro),mentre guidavo con lei a fianco mi arriva la telefonata di un collega dicendomi che un altro caro nostro collega aveva avuto un grave incidente stradale con la moto e giaceva in fin di vita nel reparto di rianimazione dell'ospedale, in coma (ci rimase qualche giorno poi morì)... gia qualcun altro aveva annullato i propri impegni per andare a fare la veglia a questa persona... io lo dissi alla mia ex, andò su tutte le furie, ebbe una crisi isterica perché disse che "per colpa di sto stronzo che chissà a quanto cazzo andava sulla moto, le avevo rovinato la serata", si aggrappò al volante della mia macchina rischiando di farmi fare un incidente dicendo "fermati, pezzo di merda, fermati, se no ci finisci pure tu come a lui, fammi scendere"...scese sbattendo la portiera dell'auto e se ne tornò a casa da sola (eravamo vicini casa sua)...

io chiaramente mi recai all'ospedalr ma ci rimasi cosi di merda che nessuno puo avere idea....inutile dire che poi x messaggi ci mise il carico da 12....

Miu, tu questa nn la chiami malvagità? non vi trincerate sempre dietro la vostra (vera o finta) sofferenza, non ci sono modi per descrivere comportamenti del genere....

Ha ragione allibito, perché ho sopportato tutto questo? boh, perché sono un coglione questa è l'unica soluzione....

Quelli però che si comportano a questo modo, che siano BL, BP, o qualsiasi altra sigla vogliamo citare, restano delle BESTIE! sempre con tutto il rispetto per gli animali, che sanno comportarsi molto meglio)... buona domenica a tutti

Delfino81

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 26.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio  miu611 il Sab Giu 27, 2015 11:51 am

Sono stanca di sentir dire che i borderline sono essere malvagi. Lo saranno quelli che avete conosciuto voi!

miu611

Messaggi : 121
Data d'iscrizione : 01.04.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Allibito88 il Sab Giu 27, 2015 6:04 am

Ehi delfino81 se posso darti un consiglio non andare in clinica sei paZzo? Ti riempiono solo di farmaci manco Cristo sarebbe in grado di riconoscerti e poi sembra quasi na barzelletta.. Come hai potuto stare dietro ad una persona del genere x tutto quel tempo non te la mica ordinato il medico di turno o mi sbaglio? Le uniche cose che puoi fare sono queste mo te faccio l'elenco.. Innanzi tutto devi eliminare tutte le nostalgie che hai verso di lei devi comprendere bene che non era solo una persona con il carattere un po' difficile ma che era una squilibrata una psyciho una cazzo di portatrice di un grave disturbo della personalità dato che manco si rende conto del suo disturbo, xro strano caso si rendono conto e sono consapevoli della loro malvagità, quindi essere consapevoli di essere stati vittima di una persona malvagia e già un buon punto di partenza x la guarigione.. Se questo non dovesse bastare più tosto che farmi rinchiudere un mese in clinica domanderei aiuto a qualche demonologo tipo i Wareen!!

Allibito88

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 02.06.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Alexb il Ven Giu 26, 2015 8:29 pm

Delfino81 ha scritto:Superfluo ripetere la mia storia.... i piu gia la conoscono....ma x chi nn la conoscesse, la riassumo in pochissime righe.... ex codipendente di una ex BL, di una codipendenza strana...siamo stati fidanzati pochi mesi, e poi da "amico", ma le ho fatto da badante x altri 6 anni, senza esserne innamorato, le volevo solo bene come una sorella, e forse soffrivo della sindrome del "buon samaritano" (nn esiste in psichiatria, è inventata da me Very Happy ), ovvero nell'indifferenza della sua famiglia che me l'ha scaricata (lei viveva da sola), mi sentivo responsabile senza doverlo essere...anche della sua vita, quando mi minacciava di suicidarsi anche se la dovevo lasciare da sola per portare il cane dal veterinario Laughing ...

non ci vdiamo piu (grazie a Dio)da quando una sera, dopo una violenta lite per motivi futili come sempre, mi inseguiva col coltello per casa, ho chiamato i carabinieri, poi ho sporto denuncia e arrivederci e grazie. Sicuramente le avranno fatto un TSO, ma da allora Non so piu nulla di lei, non ne voglio sapè e non sento la sua mancanza...

Però tutto questo mi ha lasciat una tale ansia e rabbia addosso, che non riesco a gestire piu...(e so passati 7-8 mesi ormai)..dormo male la notte, ho sempre tachicardie, non ho il coraggio di avvicinarmi a una donna per paura che sia BL da anni ormai, e alcuni gg fa l'ho ftta proprio grossa... ho sbottato davanti al mio capo in ufficio che mi aveva accusato di un errore non mio, sbattendo violentemente un raccoglitore  altri fogli di pratiche per terra...MAI IN OLTRE 30 ANNI HO AVUTO UNA REAZIONE SIMILE....forse è proprio vero il proverbio, "chi va con lo zoppo impara a zoppicare"  Rolling Eyes

inutile dir che ho avuto una lettera di richiamo (e per fortuna nn il licenziamento, d sti tempi poi), e quando l'ho raccontato allo  psichiatra che mi ha in cura, in seduta (e si, cari amici BL, la maggior parte di voi snobba  gli psichiatri, forse perche vi sentite sani , e sono gli altri che stanno male  e nn capiscono la vs sensibilità...beh io x cercare di comprenderla ora sto male io e in cura ci so andato io) mi ha detto che cosi non posso andare avanti...

Pertanto mi ha consigliato un bel mesetto in una clinica di quelle specializzate per disturbi dell'umore....affollata di tanti bipolari, BL, e chi piu ne ha piu ne metta (può essere ci sarà anche qualche CD o ex CD)....

Il lavoro  è il primo problema, dovrei chiedere un mese di aspettativa (e non so se me lo concedono, specie dopo la bravata che ho fatto),  ma soprattutto non so piu che altro se mi farà bene o mi farà star peggio....

Inutile dire che con la rabbia che provo addosso, appena vedo un BL  o so che qualcuno è BL, mi viene una voglia irrefrenabile di prendere chiodo e martello e lobotomizzargli il cervello, (lo so sono brutte frasi da dire, ma giusto per rendere un'idea della rabbia che provo verso la vostra "razza") ed il punto è proprio questo.... lo psichiatra mi ha detto "tu devi elaborare e lasciarti alle spalle questa esperienza, se no ne resterai sempre schiavo....e allora voglio provare le maniere forti suggerendoti la clinica....all'inizio ti sentirai come nei film si sente un poliziotto che, x un errore giudiziario, finisce in galera  in mezzo ai delinuenti della peggior specie, ma vedrai che dopo mi ringrazierai"....

io ci sto pensando.... voi che dite? qualcuno di voi ha avuto esperienza di una clinica?

Buon week end a tutti


Un consiglio rapido e magari stupido, dato che posso solo capire cosa significa sbottare, nel senso che io ho avuto un momento dove da ipomania sono passato credo a mania, comunque ho sbottato violentemente, al punto tale che ho fatto e detto cose di cui non dico di essermi pentito ma ovviamente farei in modo molto diverso. Mi è stato spiegato come lo sbottare sia anche stato con causa del passaggio da depressione allo stare meglio dovuto agli anti depressivi.. E poi lo stabilizzatore ha sistemato il tutto... Ci ho messo più di un anno ad ottenere un equilibrio buono, che comunque deve essere monitorato poiché i farmaci necessitano sempre di aggiustamenti dovuti a cambio peso stagione e assuefazione ecc... Detto ciò, tu prendi qualche farmaco? Perché potrebbe essere una soluzione al dover chiedere un mese a lavoro. Premesso che i farmaci sono difficili da azzeccare e serve molto tempo per beccare il giusto mix, e tutte le variazioni che occorrono.

Per quanto riguarda il ricovero magari qualcuno saprà sicuramente qualcosa in più...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Delfino81 il Ven Giu 26, 2015 4:56 pm

Superfluo ripetere la mia storia.... i piu gia la conoscono....ma x chi nn la conoscesse, la riassumo in pochissime righe.... ex codipendente di una ex BL, di una codipendenza strana...siamo stati fidanzati pochi mesi, e poi da "amico", ma le ho fatto da badante x altri 6 anni, senza esserne innamorato, le volevo solo bene come una sorella, e forse soffrivo della sindrome del "buon samaritano" (nn esiste in psichiatria, è inventata da me Very Happy ), ovvero nell'indifferenza della sua famiglia che me l'ha scaricata (lei viveva da sola), mi sentivo responsabile senza doverlo essere...anche della sua vita, quando mi minacciava di suicidarsi anche se la dovevo lasciare da sola per portare il cane dal veterinario Laughing ...

non ci vdiamo piu (grazie a Dio)da quando una sera, dopo una violenta lite per motivi futili come sempre, mi inseguiva col coltello per casa, ho chiamato i carabinieri, poi ho sporto denuncia e arrivederci e grazie. Sicuramente le avranno fatto un TSO, ma da allora Non so piu nulla di lei, non ne voglio sapè e non sento la sua mancanza...

Però tutto questo mi ha lasciat una tale ansia e rabbia addosso, che non riesco a gestire piu...(e so passati 7-8 mesi ormai)..dormo male la notte, ho sempre tachicardie, non ho il coraggio di avvicinarmi a una donna per paura che sia BL da anni ormai, e alcuni gg fa l'ho ftta proprio grossa... ho sbottato davanti al mio capo in ufficio che mi aveva accusato di un errore non mio, sbattendo violentemente un raccoglitore altri fogli di pratiche per terra...MAI IN OLTRE 30 ANNI HO AVUTO UNA REAZIONE SIMILE....forse è proprio vero il proverbio, "chi va con lo zoppo impara a zoppicare" Rolling Eyes

inutile dir che ho avuto una lettera di richiamo (e per fortuna nn il licenziamento, d sti tempi poi), e quando l'ho raccontato allo psichiatra che mi ha in cura, in seduta (e si, cari amici BL, la maggior parte di voi snobba gli psichiatri, forse perche vi sentite sani , e sono gli altri che stanno male e nn capiscono la vs sensibilità...beh io x cercare di comprenderla ora sto male io e in cura ci so andato io) mi ha detto che cosi non posso andare avanti...

Pertanto mi ha consigliato un bel mesetto in una clinica di quelle specializzate per disturbi dell'umore....affollata di tanti bipolari, BL, e chi piu ne ha piu ne metta (può essere ci sarà anche qualche CD o ex CD)....

Il lavoro è il primo problema, dovrei chiedere un mese di aspettativa (e non so se me lo concedono, specie dopo la bravata che ho fatto), ma soprattutto non so piu che altro se mi farà bene o mi farà star peggio....

Inutile dire che con la rabbia che provo addosso, appena vedo un BL o so che qualcuno è BL, mi viene una voglia irrefrenabile di prendere chiodo e martello e lobotomizzargli il cervello, (lo so sono brutte frasi da dire, ma giusto per rendere un'idea della rabbia che provo verso la vostra "razza") ed il punto è proprio questo.... lo psichiatra mi ha detto "tu devi elaborare e lasciarti alle spalle questa esperienza, se no ne resterai sempre schiavo....e allora voglio provare le maniere forti suggerendoti la clinica....all'inizio ti sentirai come nei film si sente un poliziotto che, x un errore giudiziario, finisce in galera in mezzo ai delinuenti della peggior specie, ma vedrai che dopo mi ringrazierai"....

io ci sto pensando.... voi che dite? qualcuno di voi ha avuto esperienza di una clinica?

Buon week end a tutti


Delfino81

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 26.01.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ANDARMENE IN CLINICA..SI O NO?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum