AIUTATEMI A CAPIRE, VI PREGO!

Andare in basso

AIUTATEMI A CAPIRE, VI PREGO!

Messaggio  Totally_Fucked up il Ven Apr 24, 2015 10:47 am

Premetto che si tratta di una situazione molto molto complicata. Una storia iniziata anni fa sul web e mai concretizzatasi dal vivo e non per colpa mia.
Anni fa conobbi questa persona e mi rapì, iniziammo a sentirci quotidianamente e ad avere un'intesa davvero forte fino a capire che si trattava di amore.
Ovviamente io avevo tutte le intenzioni di vederla, di trasformare in realtà quello che il web aveva reso possibile. È stato come se sin dall'inizio lei fosse invece terrorizzata da questo, mi diceva a volte che ero il suo più grande sogno ed il suo più grande incubo.
Un giorno, dopo mesi, sparì ritornando dopo giorni dicendomi di soffrire di attacchi di panico, di avvertire una sorta di morsa che la opprimeva, un mostro che la divorava da dentro.
Io fui comprensiva, le offrii tutto il mio appoggio, fui disposta a starle lontano quando me lo chiedeva etc.
Mi ricordo un giorno che mi disse:"Mi devi lasciare spazi, non scrivermi sempre". Allora io per tutto il giorno non le scrissi più e lei mi disse"Va bene che ti ho detto quelle cose ma non ti ho detto di sparire completamente!".
Insomma era sempre un mollarmi e tirarmi. Un giorno mi telefonò una sua amica chiedendomi gentilmente di non mettermi più in contatto per un po' con lei, perché stava male ed aveva bisogno di concentrazione per l'esame di maturità. Fu bruttissimo, sentivo lei(la persona che amavo) piangere e disperarsi e dire che mi voleva bene etc etc.
Io sparii ovviamente, pur essendo triste e preoccupata, e fu lei dopo un po' a riaprire il tutto un'altra volta.
Devo dire adesso che lei mi disse delle bugie su di sé, a partire dall'avermi mandato delle foto non sue, al descrivere se stessa e la sua vita in modo completamente diverso dalla realtà. Io non mi preoccupai più di tanto di questo, aspettavo che ad un certo punto si rendesse conto che non fosse necessario mentirmi, fingere di essere ciò che non era, perché ciò che a me piaceva era quello che era davvero.
Ci ho provato in tutti i modi, ho lottato per questo, ho sofferto(dopo spiegherò fino a che punto), ma dopo anni tutto ciò non è mai successo.
Insomma, dopo un anno e mezzo di alti(alti, altissimi) e bassi, nell'estate in cui ci saremmo dovute vedere lei sparisce. La mattina avevamo parlato tranquillamente, il pomeriggio mi blocca senza dir nulla, solo un post sul suo blog con scritto: FANCULOOOOOOOOOOOOO(MILIONI DI O).
Ovviamente ci rimasi di merda, chiesi spiegazioni, non riuscivo a capacitarmi. Avevo qualche idea, ovvero che lei non voleva farsi vedere perché questo avrebbe significato dovermi dire di avere problemi di peso, mentre lei mi mandava foto false. Io sapevo questo e non mi importava, come ho già detto mi piaceva e l'amavo per ciò che era, avevo provato in mille modi a farmelo dire, senza dirglielo io stessa, che mi sembrava una violenza.
A complicare il tutto io quell'estate finii in ospedale, diagnosi: Bipolarismo.
Ho passato le pene dell'inferno ma infine sono riuscita a raggiungere una stabilità e sono 4 anni che non ho più episodi.
In questi anni però, nonostante tutto, non sono riuscita a farmene una ragione, perchè ho perso quell'amore, il solo della mia vita, che non è stato mai sostituito nel mio cuore.
Lei in questi anni ha riversato su di me un risentimento(quasi odio) che io non riesco a giustificare, insomma si può decidere di chiudere con qualcuno ma l'odio?
Me ne ha dette di tutti i colori, che ero una stalker, una sfigata, che vivevo nel mondo dei sogni, il tutto con un atteggiamento davvero cattivo e astioso.
Nello stesso tempo però, mi aggiungeva su fb con account fake(non ammettendo mai di essere lei ovviamente) e a volte anche con essi mi insultava, mi voleva fare del male, altre invece mi diceva che ero dolcissima, bellissima, insomma mi adulava e corteggiava.
Mi ha anche mandato dei messaggi vuoti sul tel. da un altro numero e io ho poi scoperto che era lei.
Dunque io so che nemmeno per lei è un capitolo chiuso ma non riesco a darmi una spiegazione del suo comportamento.
Col senno di poi, ho iniziato a pensare ai dettagli e mi ricordo che un giorno lei sul suo blog pubblicò qualcosa in inglese sul disturbo borderline della personalità. Una volta poi mi disse che anche i suoi genitori da quando aveva conosciuto me, si erano accorti che stava cambiando. Che prima era sempre strafatta dalla mattina alla sera, la volevano sbattere fuori di casa.(mi aveva anche detto che si tagliava)
Io allora credevo che queste cose le diceva perché giocava a fare la ribelle, cercava di aderire in toto al personaggio che aveva creato(a me sembrava una ragazza molto sola, fragile anche se faceva la forte, la cinica etc. Mi sembrava una ragazza che usciva poco di casa, tipo una di quelle che sta davanti al pc la maggior parte del tempo, insomma non una che si ubriaca/droga ed è sempre in discoteca), adesso però mi chiedo e se il motivo per cui lei è sparita è il suo essere davvero borderline?
Per favore, aiutatemi a capire se possa essere vero o no. Se volete altri esempi ve li darò.
Non cambierebbe nulla per quanto riguarda i miei sentimenti, ma perlomeno forse avrò un perché. Scusate la lunghezza!

Totally_Fucked up

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 24.04.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum