Mi presento

Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Dom Mar 29, 2015 4:47 am

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:il disturbo, quello non è tuo amico e nemmeno suo e a sconfiggerlo che lo si voglia o no può essere solo chi c'è l ha dentro!!! Questo aiuta molto di più a rafforzare il rapporto se si è entrambi consapevoli ed aiuta te a non essere soggetta a frustrazione che ti può creare i disagi che hai evidenziato... Comunque sei sulla buona strada..��

E' lo so...e lo sa anche lei. Come già ho detto ne è totalmente consapevole ed in certi periodi vive male questa cosa, mentre in altri cerca di conviverci come meglio può. Di sicuro prova a proteggere me da tutto questo e le sono grata, quindi se anche io inizio a lavorare su di me le cose non possono che migliorare Smile

Eloisa ha scritto:Ero decisamente frustrata a sentirmi rispondere solo "allontanala".

Quando ho scritto questa frase mi riferivo a chi mi è intorno giornalmente, non a te, avevo capito il senso delle tue parole Smile

Ottimo, sono felice che tu abbia trovato dei buoni spunti costruttivi, l essere consapevole ti difenderà quando avrai incertezze...👍
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Sab Mar 28, 2015 8:26 pm

Alexb ha scritto:il disturbo, quello non è tuo amico e nemmeno suo e a sconfiggerlo che lo si voglia o no può essere solo chi c'è l ha dentro!!! Questo aiuta molto di più a rafforzare il rapporto se si è entrambi consapevoli ed aiuta te a non essere soggetta a frustrazione che ti può creare i disagi che hai evidenziato... Comunque sei sulla buona strada..��

E' lo so...e lo sa anche lei. Come già ho detto ne è totalmente consapevole ed in certi periodi vive male questa cosa, mentre in altri cerca di conviverci come meglio può. Di sicuro prova a proteggere me da tutto questo e le sono grata, quindi se anche io inizio a lavorare su di me le cose non possono che migliorare Smile

Eloisa ha scritto:Ero decisamente frustrata a sentirmi rispondere solo "allontanala".

Quando ho scritto questa frase mi riferivo a chi mi è intorno giornalmente, non a te, avevo capito il senso delle tue parole Smile

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Sab Mar 28, 2015 6:48 pm

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:Scusa Eloisa posso farti una domanda? Ma tu sai quando può essere "invadente" un soggetto che soffre di bl o che comunque ha un carattere portante? Lavora molto su di te, anche perché mi sembri davvero una persona gentilissima educatissima ed intelligente, non farti mai sopraffare da nessuno... Anche se, poi non è così determinante perché in ogni rapporto cè un equilibrio, ed ognuno ha il suo, quindi non si può giudicare da fuori, è solo possibile vedere, se una persona lo manifesta, un eventuale disagio...

Credimi lo so benissimo...e so che l'Altro deve a sua volta non invadere troppo o il border scappa. So che i border di solito sono anche molto "seduttivi" nei modi di fare, che idealizzano e svalutano con un niente. Comunque nonostante tutti questi discorsi effettivamente siamo arrivati al punto che mi aspettavo e che le persone a me vicine hanno sempre sorvolato dicendomi di allontanarla: devo lavorare su di me, indipendentemente dalla mia amicizia con lei. Sicuramente il farlo aiuterebbe non solo me, ma anche la qualità delle mie relazioni in generale Smile
Io e lei abbiamo uno splendido rapporto d'amicizia, molto, molto più veritiero di quello che ho con altre persone e proprio per questo volevo chiarirmi un pò le idee e quindi vi ringrazio davvero per gli spunti che mi state dando e per la partecipazione. Ero decisamente frustrata a sentirmi rispondere solo "allontanala".

Tra l altro quando io ti ho detto allontanala, intendevo solo quando si manifesta il disturbo, quello non è tuo amico e nemmeno suo e a sconfiggerlo che lo si voglia o no può essere solo chi c'è l ha dentro!!! Questo aiuta molto di più a rafforzare il rapporto se si è entrambi consapevoli ed aiuta te a non essere soggetta a frustrazione che ti può creare i disagi che hai evidenziato... Comunque sei sulla buona strada..👍
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Sab Mar 28, 2015 3:47 pm

Alexb ha scritto:Scusa Eloisa posso farti una domanda? Ma tu sai quando può essere "invadente" un soggetto che soffre di bl o che comunque ha un carattere portante? Lavora molto su di te, anche perché mi sembri davvero una persona gentilissima educatissima ed intelligente, non farti mai sopraffare da nessuno... Anche se, poi non è così determinante perché in ogni rapporto cè un equilibrio, ed ognuno ha il suo, quindi non si può giudicare da fuori, è solo possibile vedere, se una persona lo manifesta, un eventuale disagio...

Credimi lo so benissimo...e so che l'Altro deve a sua volta non invadere troppo o il border scappa. So che i border di solito sono anche molto "seduttivi" nei modi di fare, che idealizzano e svalutano con un niente. Comunque nonostante tutti questi discorsi effettivamente siamo arrivati al punto che mi aspettavo e che le persone a me vicine hanno sempre sorvolato dicendomi di allontanarla: devo lavorare su di me, indipendentemente dalla mia amicizia con lei. Sicuramente il farlo aiuterebbe non solo me, ma anche la qualità delle mie relazioni in generale Smile
Io e lei abbiamo uno splendido rapporto d'amicizia, molto, molto più veritiero di quello che ho con altre persone e proprio per questo volevo chiarirmi un pò le idee e quindi vi ringrazio davvero per gli spunti che mi state dando e per la partecipazione. Ero decisamente frustrata a sentirmi rispondere solo "allontanala".

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Sab Mar 28, 2015 1:30 pm

Scusa Eloisa posso farti una domanda? Ma tu sai quando può essere "invadente" un soggetto che soffre di bl o che comunque ha un carattere portante? Lavora molto su di te, anche perché mi sembri davvero una persona gentilissima educatissima ed intelligente, non farti mai sopraffare da nessuno... Anche se, poi non è così determinante perché in ogni rapporto cè un equilibrio, ed ognuno ha il suo, quindi non si può giudicare da fuori, è solo possibile vedere, se una persona lo manifesta, un eventuale disagio...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Sab Mar 28, 2015 8:12 am

Ciao Orchite, ti ringrazio per il tuo intervento e ti rispondo focalizzandomi su alcuni punti:

Orchite ha scritto:
Il rapporto che descrivi è fortemente sbilanciato, quasi assistenziale da parte tua e i tuoi messaggi evidenziano un grado di coinvolgimento elevato.

Di base io sono una persona molto disponibile e vicina agli amici, che sono pochi ma buoni e questo devo dire me lo riconoscono in molti. Sentendo lei molto simile a me, probabilmente questa cosa si accentua. Lei è molto premurosa nei miei confronti ed io tendo a fare lo stesso.

Orchite ha scritto:Senza tanti giri di parole: secondo me dovresti cercare di distaccarti dalla tua amica, il che non significa abbandonarla (cosa che forse alla lunga ti farebbe bene ma che so non farai), quanto piuttosto ridefinire un po' i confini della tua identità che sembra si stiano un po' perdendo. Se ti senti "come svuotata" quando lei si allontana è perché la tua amica

Anche se non sono mai andata in terapia, so di avere un problema con i "confini" quindi sicuramente dovrò trovare il modo di lavorare su questa cosa.

Orchite ha scritto:occupa uno spazio troppo grande nella tua vita. Prima o poi dovrai chiederti perché la tua amica, con tutto il suo fardello di problemi e anche qualità, sia arrivata ad occupare uno spazio così grande

Lei occupa sicuramente un grande spazio nel mio quotidiano, di certo molto più grande ti tante altre amiche o amici. Non so perchè, probabilmente un pò per via del suo carattere e un pò anche per via del mio. Quando infatti è nella fase di "avvicinamento" tende ad essere molto, molto presente e attenta ed io, avendo appunto un problema di confini, non pongo limiti. Poi se consideriamo il problema dell'autolesionismo che ho avuto in passato, questo ha sicuramente costituito un fattore determinante per creare un certo tipo di rapporto. Mi spiego meglio: se stavo male e avevo bisogno di tagliarmi tendenzialmente non riuscivo a cercare nessuno, ma in ogni caso sapevo che se avessi cercato lei, sicuramente mi avrebbe capita e non giudicata. Lo stesso credo sia valso per lei. Oppure, se desideravo avere un'opinione sincera su qualsiasi cosa sapevo che lei avrebbe saputo darmela. Per dirtela in altro modo, ha sempre risposto attentamente e mai con frasi di circostanza.

Orchite ha scritto:comincia a parlare  e a preoccuparti di te.

Come ho già detto, dovrò lavorare molto su di me e non solo per questa cosa. Mi interessava però confrontarmi perchè ritengo sia sano provare a parlarne Smile
Ti ringrazio quindi per avermi dato degli spunti di riflessione.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Orchite il Sab Mar 28, 2015 3:02 am

Eloisa ha scritto:
E' difficile che non si scateni contro di me anche se indirettamente. Mi spiego: l'ira o la rabbia magari è scatenata da sue questioni personali ed proprio quando questo succede che devo parlarle con estremo tatto, stare attenta ai toni con i quali le rispondo, ma soprattutto alle parole che uso perchè altrimenti, vuoi o non vuoi ha una reazione violenta anche nei miei confronti. In genere cerca di evitarlo in tutti i modi di infierire su di me, ma a volte è inevitabile. Delle volte fa male più di altre vederla così ed essere coinvolta in queste sue reazioni. Il quadro della sua situazione poi è molto complesso e quindi è tutto molto difficile perchè tanti fattori possono farla "scattare".
Specialmente anni fa ne ho sofferto tantissimo, ad esempio quando tentò il suicidio perchè oltre ad essere molto irascibile rifiutava in toto la mia vicinanza a male parole.
Ora più che la rabbia, ripeto, mi feriscono i suoi allontanamenti, mi sento come svuotata e ovviamente preoccupata per lei.
Andarme non me ne andrò, ma in certi momenti ho imparato a farmi da parte restando a disposizione.

Salve, Eloisa. Sembri una persona di nobili sentimenti ma anche estremamente fragile. Il rapporto che descrivi è fortemente sbilanciato, quasi assistenziale da parte tua e i tuoi messaggi evidenziano un grado di coinvolgimento elevato. Senza tanti giri di parole: secondo me dovresti cercare di distaccarti dalla tua amica, il che non significa abbandonarla (cosa che forse alla lunga ti farebbe bene ma che so non farai), quanto piuttosto ridefinire un po' i confini della tua identità che sembra si stiano un po' perdendo. Se ti senti "come svuotata" quando lei si allontana è perché la tua amica occupa uno spazio troppo grande nella tua vita. Prima o poi dovrai chiederti perché la tua amica, con tutto il suo fardello di problemi e anche qualità, sia arrivata ad occupare uno spazio così grande, al di là dell'affetto tout court che spesso può mascherare determinate e più importanti necessità e che può diventare la scusa principe per giustificare fin troppe cose ("Ora più che la rabbia, ripeto, mi feriscono i suoi allontanamenti"). Insomma, più che domande sui borderline, comincia a parlare e a preoccuparti di te. Hasta la vista.

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Ven Mar 27, 2015 3:30 pm

Alexb ha scritto:
In tutti o casi in cui esce il disturbo TU te ne devi andare... Perché non deve mai scatenarsi contro di te...

E' difficile che non si scateni contro di me anche se indirettamente. Mi spiego: l'ira o la rabbia magari è scatenata da sue questioni personali ed proprio quando questo succede che devo parlarle con estremo tatto, stare attenta ai toni con i quali le rispondo, ma soprattutto alle parole che uso perchè altrimenti, vuoi o non vuoi ha una reazione violenta anche nei miei confronti. In genere cerca di evitarlo in tutti i modi di infierire su di me, ma a volte è inevitabile. Delle volte fa male più di altre vederla così ed essere coinvolta in queste sue reazioni. Il quadro della sua situazione poi è molto complesso e quindi è tutto molto difficile perchè tanti fattori possono farla "scattare".
Specialmente anni fa ne ho sofferto tantissimo, ad esempio quando tentò il suicidio perchè oltre ad essere molto irascibile rifiutava in toto la mia vicinanza a male parole.
Ora più che la rabbia, ripeto, mi feriscono i suoi allontanamenti, mi sento come svuotata e ovviamente preoccupata per lei.
Andarme non me ne andrò, ma in certi momenti ho imparato a farmi da parte restando a disposizione.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Ven Mar 27, 2015 1:22 pm

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:E lei come vive le fasi di separazione??

Solitamente me le spiega a posteriori ma mai in modo approfondito e delle volte mi ha detto appunto che era un modo per proteggermi. Talvolta invece non ne parliamo proprio e chiacchieriamo normalmalmente come se non avessimo mai smesso. La lascio libera di affrontare o meno il discorso senza forzarla mai.
Non so esattamente cosa provi...credo che si senta risucchiata da un grande vuoto interiore e da una grande stanchezza mentale che non le permette di fare nulla.
Inizialmente io non capivo e mi attribuivo colpe che non avevo...e questo purtroppo produceva un grande senso di colpa anche in lei che non riusciva a parlarne o che non lo faceva per paura di far male a me. Poi piano, piano con il tempo ho imparato che è così che funziona e che l'allontanamento non implica che ce l'abbia con me...però logicamente rimane una sofferenza che devo affrontare da sola.

Se lavori si di te, e riesci a rendere oggettiva quella parte della tua amica puoi sicuramente vivere meglio l amicizia.. Spero solo che gli scossoni non ledano troppo te, soprattutto l ira immotivata, anche se tu comprendi che non è un problema tuo ma è suo, anche se tu sei forte, anche se... In tutti o casi in cui esce il disturbo TU te ne devi andare... Perché non deve mai scatenarsi contro di te... Questo era quello che intendevo per la tua amica, l avrai sempre e solo a metà.....
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Ven Mar 27, 2015 11:58 am

Alexb ha scritto:E lei come vive le fasi di separazione??

Solitamente me le spiega a posteriori ma mai in modo approfondito e delle volte mi ha detto appunto che era un modo per proteggermi. Talvolta invece non ne parliamo proprio e chiacchieriamo normalmalmente come se non avessimo mai smesso. La lascio libera di affrontare o meno il discorso senza forzarla mai.
Non so esattamente cosa provi...credo che si senta risucchiata da un grande vuoto interiore e da una grande stanchezza mentale che non le permette di fare nulla.
Inizialmente io non capivo e mi attribuivo colpe che non avevo...e questo purtroppo produceva un grande senso di colpa anche in lei che non riusciva a parlarne o che non lo faceva per paura di far male a me. Poi piano, piano con il tempo ho imparato che è così che funziona e che l'allontanamento non implica che ce l'abbia con me...però logicamente rimane una sofferenza che devo affrontare da sola.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Ven Mar 27, 2015 10:00 am

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:spero tu possa sistemare il problema senza dover ricorrere a delle sedute, magari confrontandoti anche con noi

Credo molto nel confronto, infatti  è più che altro questo che mi ha spinta a scrivere qui. Chi non ha mai conosciuto o avuto a che fare con una persona con questo disturbo non può capire davvero fino in fondo, quindi mi piacerebbe davvero parlarne con voi, magari partecipando ad altre vostre discussioni Smile
Alle sedute, indipendentemente da questa situazione, dovrò arrivarci comunque, ma quella è un'altra questione.

Alexb ha scritto:sai la storia si ma lei mi capisce ecc, è molto relativa, ad esempio se tu ci pensi bene, credi in determinati di prenderti cura di lei? E se si perché??
��

Scusa ma questa frase non l'ho capita. Credo che intendessi se in determinati momenti credo di prendermi cura di lei. Beh se è questa la domanda, faccio tutto quello che posso come amica, anche se non è affatto facile. Cerco di fornirle un sostegno di cui avvalersi, ma molto dipende in che periodo si trova. A volte vuole parlarne, altre preferisce il silenzio. Se faccio tutto questo è solo perchè le voglio bene ed è giusto che lei sappia di poter contare su qualcuno. Tante, tantissime volte è stato anche l'inverso. Io ho potuto contare su di lei che si è prodigata a starmi vicino e ad aiutarmi come mai nessun altro. Quindi la cosa è reciproca.

Si si intendevo quello... E lei come vive le fasi di separazione??
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Ven Mar 27, 2015 9:35 am

Alexb ha scritto:spero tu possa sistemare il problema senza dover ricorrere a delle sedute, magari confrontandoti anche con noi

Credo molto nel confronto, infatti è più che altro questo che mi ha spinta a scrivere qui. Chi non ha mai conosciuto o avuto a che fare con una persona con questo disturbo non può capire davvero fino in fondo, quindi mi piacerebbe davvero parlarne con voi, magari partecipando ad altre vostre discussioni Smile
Alle sedute, indipendentemente da questa situazione, dovrò arrivarci comunque, ma quella è un'altra questione.

Alexb ha scritto:sai la storia si ma lei mi capisce ecc, è molto relativa, ad esempio se tu ci pensi bene, credi in determinati di prenderti cura di lei? E se si perché??
��

Scusa ma questa frase non l'ho capita. Credo che intendessi se in determinati momenti credo di prendermi cura di lei. Beh se è questa la domanda, faccio tutto quello che posso come amica, anche se non è affatto facile. Cerco di fornirle un sostegno di cui avvalersi, ma molto dipende in che periodo si trova. A volte vuole parlarne, altre preferisce il silenzio. Se faccio tutto questo è solo perchè le voglio bene ed è giusto che lei sappia di poter contare su qualcuno. Tante, tantissime volte è stato anche l'inverso. Io ho potuto contare su di lei che si è prodigata a starmi vicino e ad aiutarmi come mai nessun altro. Quindi la cosa è reciproca.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Ven Mar 27, 2015 8:18 am

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:
ALT.... Tu ti tagli??


Lo facevo in passato, ho smesso.

Alexb ha scritto:E se ti vuoi davvero bene chiediti piuttosto perché ti tagli tu....


Per motivi assolutamente indipendenti dalla sua persona. Iniziai ancor prima di conoscerla infatti. In passato mi è capitato di farlo anche per delle questioni legate a lei, ma come dicevo nel post iniziale sono riuscita con il tempo ad evitare questa reazione per ciò che riguardava lei, e poi ripeto non lo faccio più in generale ora da diversi anni  Very Happy

Alexb ha scritto:La codipendenza si crea anche in amicizia...

Infatti credo che se mai andrò in terapia dovrò affrontare questa cosa, intendo una possibile codipendenza.

Ciao, infatti io intendevo di concentrarti più eventualmente su tuoi eventuali disagi interni, piuttosto che su quelli che ti crea una determinata persona.. Comunque, qua ci sono altre ragazze che come te hanno o hanno avuto il problema del taglio ecc.. Io sono troppo narciso per arrivare a cui ora, di solito taglio gli altri..😁 no scherzo..😜 spero tu possa sistemare il problema senza dover ricorrere a delle sedute, magari confrontandoti anche con noi o facendo un maggior lavoro autodidatta su te stessa, concentrandoti sui tuoi bisogni e sul perché ti piace tanto avere un amica che salta di qua e di la..😁😁 sai la storia si ma lei mi capisce ecc, è molto relativa, ad esempio se tu ci pensi bene, credi in determinati di prenderti cura di lei? E se si perché??
👋
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Ven Mar 27, 2015 6:46 am

Alexb ha scritto:
ALT.... Tu ti tagli??


Lo facevo in passato, ho smesso.

Alexb ha scritto:E se ti vuoi davvero bene chiediti piuttosto perché ti tagli tu....


Per motivi assolutamente indipendenti dalla sua persona. Iniziai ancor prima di conoscerla infatti. In passato mi è capitato di farlo anche per delle questioni legate a lei, ma come dicevo nel post iniziale sono riuscita con il tempo ad evitare questa reazione per ciò che riguardava lei, e poi ripeto non lo faccio più in generale ora da diversi anni Very Happy

Alexb ha scritto:La codipendenza si crea anche in amicizia...

Infatti credo che se mai andrò in terapia dovrò affrontare questa cosa, intendo una possibile codipendenza.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Gio Mar 26, 2015 9:07 pm

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:
Quando sei con lei non siete in 2... Ma in 3....

Questo purtroppo è vero, ogni tanto succede che il suo disturbo venga fuori, non solo attraverso il comportamento "avvicinamento-allontanamento", ma anche mediante gli scoppi d'ira. Che io ricordi, raramente li ha rivolti verso la mia persona. Sono sempre stata una dal carattere mite, che riesce a controllarsi emotivamente davanti agli altri e probabilmente questo ha aiutato molto in quanto non ho risposto a tono, mai.
Inutile dire che ci sono stati tentativi di suicidio da parte sua e acting out (si taglia). Io anche per un periodo mi tagliavo, quindi non mi è stato difficile comprendere certi suoi momenti. Quindi si, tengo presente il suo disturbo, sto attenta a non innescare in lei determinate reazioni, ma sotto a tutto questo cerco di vedere la persona, non l'etichetta.
Spero solo che con il tempo imparerò ancor di più ad accettare che in certi momenti la mia amica sta male ed ha bisogno di allontanarsi.

ALT.... Tu ti tagli?? Ascolta vedi che tu usi mille accortezze e cammino sulle uova per farla stare al meglio, non la tratti come una persona sana, questo è giusto, ma è sbagliato se poi peró ti stupisci dei comportamenti soffri delle separazioni ecc.. Quindi tu sei amica di x che peró lei non è solo tua ma ha Y il disturbo al quale non può sottrarsi mai... Quindi tu vuoi bene a 1/2 X perché l altra 1/2 è di Y... Se le vuoi davvero bene, non dimenticarlo mai... E se ti vuoi davvero bene chiediti piuttosto perché ti tagli tu.... La codipendenza si crea anche in amicizia...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Gio Mar 26, 2015 7:56 pm

Alexb ha scritto:
Quando sei con lei non siete in 2... Ma in 3....

Questo purtroppo è vero, ogni tanto succede che il suo disturbo venga fuori, non solo attraverso il comportamento "avvicinamento-allontanamento", ma anche mediante gli scoppi d'ira. Che io ricordi, raramente li ha rivolti verso la mia persona. Sono sempre stata una dal carattere mite, che riesce a controllarsi emotivamente davanti agli altri e probabilmente questo ha aiutato molto in quanto non ho risposto a tono, mai.
Inutile dire che ci sono stati tentativi di suicidio da parte sua e acting out (si taglia). Io anche per un periodo mi tagliavo, quindi non mi è stato difficile comprendere certi suoi momenti. Quindi si, tengo presente il suo disturbo, sto attenta a non innescare in lei determinate reazioni, ma sotto a tutto questo cerco di vedere la persona, non l'etichetta.
Spero solo che con il tempo imparerò ancor di più ad accettare che in certi momenti la mia amica sta male ed ha bisogno di allontanarsi.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Gio Mar 26, 2015 5:18 pm

Eloisa ha scritto:
Alexb ha scritto:
Ciao, stare a stretto contatto con persone altalenanti porta sull altalena anche te, sei giovane, attenta a non compromettere mai te stessa, magari anche tu hai alle spalle vicende o situazioni che ti predispongo a tale amicizia o magari come dici tu hai solo tanto affetto verso di lei.. Ma ricorda la vita è fatta di emozioni più o meno intense, ma i picchi di cui si parla che ricordano molto un frequenzimetro per battito cardiaco sono insani... Quindi dato che tu la sei sana, non chiederti perché lei sparisce, perché è fisiologico, dopo l up c'è sempre il down, è più voli alto più quando atterri farai un buco profondo, ma perché soffri tanto la separazione... Perché quando è in up scatena emozioni che nemmeno tu sapevi di avere, perché ti manca troppo, hai altre amiche, soffri perché vorresti aiutarla? Attenta, purtroppo i sentimenti possono farti diventare succube di un meccanismo che può far star male anche te...

Innanzitutto ti ringrazio per la risposta. Sai onestamente non so neanche io perchè oggi sia approdata qui...
Come già ho detto sono anni che la conosco e so che certi meccanismi non cambiano, nè cambieranno mai. Fin troppo sono riuscita a migliorare la situazione, ma forse il problema è proprio quello che sollevi tu. Se da una parte è positivo che la nostra amicizia sia più solida e a prova di "scossone", dall'altra è negativo perchè queste fasi logorano anche me.
Anche io di mio non ho alle spalle una situazione "facile". Anzi...
Diverse esperienze ci accomunano e forse con lei ci capiamo proprio per questo.
Sono sempre stata predisposta ad aiutare gli altri, perchè quando voglio bene, lo voglio davvero. Lei per me è come se fosse la sorella che non ho mai avuto e so che anche per lei sono un punto di riferimento molto importante.
E' totalmente consapevole del suo disturbo e talvolta me ne parla. Mi ha sempre detto di non avermi mai manipolata, nonostante non mi nasconda di mettere in atto questo meccanismo con altre persone. Credo di conoscerla molto profondamente e quindi so che è sincera.
So anche che quando si chiude in se stessa in fondo lo fa anche per proteggermi. Forse è solo questo a cui dovrei aggrapparmi.

Lo avrai letto ovunque qua.... Quando sei con lei non siete in 2... Ma in 3.... Tu ama lei finché vuoi, ma con il disturbo non scendere a patti MAI..... Le non ti mente e ti protegge, lui si, è la sua natura e non Cè legame che possa destabilizzarlo..
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Eloisa il Gio Mar 26, 2015 4:51 pm

Alexb ha scritto:
Ciao, stare a stretto contatto con persone altalenanti porta sull altalena anche te, sei giovane, attenta a non compromettere mai te stessa, magari anche tu hai alle spalle vicende o situazioni che ti predispongo a tale amicizia o magari come dici tu hai solo tanto affetto verso di lei.. Ma ricorda la vita è fatta di emozioni più o meno intense, ma i picchi di cui si parla che ricordano molto un frequenzimetro per battito cardiaco sono insani... Quindi dato che tu la sei sana, non chiederti perché lei sparisce, perché è fisiologico, dopo l up c'è sempre il down, è più voli alto più quando atterri farai un buco profondo, ma perché soffri tanto la separazione... Perché quando è in up scatena emozioni che nemmeno tu sapevi di avere, perché ti manca troppo, hai altre amiche, soffri perché vorresti aiutarla? Attenta, purtroppo i sentimenti possono farti diventare succube di un meccanismo che può far star male anche te...

Innanzitutto ti ringrazio per la risposta. Sai onestamente non so neanche io perchè oggi sia approdata qui...
Come già ho detto sono anni che la conosco e so che certi meccanismi non cambiano, nè cambieranno mai. Fin troppo sono riuscita a migliorare la situazione, ma forse il problema è proprio quello che sollevi tu. Se da una parte è positivo che la nostra amicizia sia più solida e a prova di "scossone", dall'altra è negativo perchè queste fasi logorano anche me.
Anche io di mio non ho alle spalle una situazione "facile". Anzi...
Diverse esperienze ci accomunano e forse con lei ci capiamo proprio per questo.
Sono sempre stata predisposta ad aiutare gli altri, perchè quando voglio bene, lo voglio davvero. Lei per me è come se fosse la sorella che non ho mai avuto e so che anche per lei sono un punto di riferimento molto importante.
E' totalmente consapevole del suo disturbo e talvolta me ne parla. Mi ha sempre detto di non avermi mai manipolata, nonostante non mi nasconda di mettere in atto questo meccanismo con altre persone. Credo di conoscerla molto profondamente e quindi so che è sincera.
So anche che quando si chiude in se stessa in fondo lo fa anche per proteggermi. Forse è solo questo a cui dovrei aggrapparmi.

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Alexb il Gio Mar 26, 2015 4:30 pm

Eloisa ha scritto:Ciao a tutti,
sono una ragazza di 24 anni e sono giunta qui un pò per sfogarmi e un pò per avere dei pareri sulla situazione che vivo, che non è poi così differente da quella di molti di voi.
Una mia carissima amica soffre di disturbo borderline della personalità (diagnosticato). Sono tanti anni ormai che la conosco. Prima mi lasciavo coinvolgere fin troppo dalla sua altalena emotiva, poi con il tempo ho imparato a capire molti dei suoi comportamenti dovuti al disturbo e quindi, di conseguenza, a comportarmi in modo diverso.
Le cose da allora vanno meglio e la nostra amicizia si è rafforzata tantissimo.
Com'è successo a molti di voi, in passato diverse persone mi hanno consigliato di lasciarla perdere, ma le voglio troppo bene anche solo per pensarlo. Sento che anche lei è sincera e questo rafforza ancor più la mia convinzione.
Qual è allora il problema direte voi...i vuoti. I vuoti che lascia quando si allontana. Lei fa così. Si avvicina prima tantissimo, poi di botto si allontana per motivazioni sue personali. Io ci sto male, ma non posso combattere con questa cosa. Mi sento frustrata, impotente ed inutile e credetemi questo è niente rispetto a come mi sentivo i primi tempi.
Nonostante tutte le volte in cui mi sono sentita apertamente rifiutata o trattata male per scoppi d'ira immotivata, le ho sempre voluto bene...e lei questo lo sa e me ne è infinitamente grata.
So che volerle bene vuol dire accettare questi suoi momenti di allontanamento, ma tutte le volte non riesco a non chiedermi perchè debba essere così maledettamente difficile.

Ringrazio chiunque abbia letto

Ciao, stare a stretto contatto con persone altalenanti porta sull altalena anche te, sei giovane, attenta a non compromettere mai te stessa, magari anche tu hai alle spalle vicende o situazioni che ti predispongo a tale amicizia o magari come dici tu hai solo tanto affetto verso di lei.. Ma ricorda la vita è fatta di emozioni più o meno intense, ma i picchi di cui si parla che ricordano molto un frequenzimetro per battito cardiaco sono insani... Quindi dato che tu la sei sana, non chiederti perché lei sparisce, perché è fisiologico, dopo l up c'è sempre il down, è più voli alto più quando atterri farai un buco profondo, ma perché soffri tanto la separazione... Perché quando è in up scatena emozioni che nemmeno tu sapevi di avere, perché ti manca troppo, hai altre amiche, soffri perché vorresti aiutarla? Attenta, purtroppo i sentimenti possono farti diventare succube di un meccanismo che può far star male anche te...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Mi presento

Messaggio  Eloisa il Gio Mar 26, 2015 4:13 pm

Ciao a tutti,
sono una ragazza di 24 anni e sono giunta qui un pò per sfogarmi e un pò per avere dei pareri sulla situazione che vivo, che non è poi così differente da quella di molti di voi.
Una mia carissima amica soffre di disturbo borderline della personalità (diagnosticato). Sono tanti anni ormai che la conosco. Prima mi lasciavo coinvolgere fin troppo dalla sua altalena emotiva, poi con il tempo ho imparato a capire molti dei suoi comportamenti dovuti al disturbo e quindi, di conseguenza, a comportarmi in modo diverso.
Le cose da allora vanno meglio e la nostra amicizia si è rafforzata tantissimo.
Com'è successo a molti di voi, in passato diverse persone mi hanno consigliato di lasciarla perdere, ma le voglio troppo bene anche solo per pensarlo. Sento che anche lei è sincera e questo rafforza ancor più la mia convinzione.
Qual è allora il problema direte voi...i vuoti. I vuoti che lascia quando si allontana. Lei fa così. Si avvicina prima tantissimo, poi di botto si allontana per motivazioni sue personali. Io ci sto male, ma non posso combattere con questa cosa. Mi sento frustrata, impotente ed inutile e credetemi questo è niente rispetto a come mi sentivo i primi tempi.
Nonostante tutte le volte in cui mi sono sentita apertamente rifiutata o trattata male per scoppi d'ira immotivata, le ho sempre voluto bene...e lei questo lo sa e me ne è infinitamente grata.
So che volerle bene vuol dire accettare questi suoi momenti di allontanamento, ma tutte le volte non riesco a non chiedermi perchè debba essere così maledettamente difficile.

Ringrazio chiunque abbia letto

Eloisa

Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 26.03.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mi presento

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum