Back again

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Dom Mar 01, 2015 11:38 pm

Cely ha scritto:Sì lisbeth,  concordo con il fatto che alcune reazioni sono più che giustificate. Chiaramente dall'altra parte non si capisce ciò. Anche nell'ambito del narcisismo ci sono tante variabili secondo me. Quando mi hanno detto che avevo tratti narcisistici ho pensato "ma come? Io? Ci deve essere un errore!" L'idea comune del narcisista è quella del pallone gonfiato che si crede il migliore del mondo. Io sono l'esatto contrario (avevo detto al Doc che mi sentivo ossessiva compulsiva e lui si è fatto una bella risata) sempre paura di sbagliare e di perdere colpi, ciò non toglie che anche io tendo a circondarmi di gente che rafforza la mia autostima (non quelli che "quanto sei bella" "sei la migliore" etc..gente così non ne conosco Razz) poi la mia politica non è mai "io sono la migliore, al diavolo tutti" ma "io sono insoddisfatta, voglio di piu". La mia linea di narcisismo è proprio quella bastarda che mi fa vivere male, se credessi di essere la migliore e riuscissi a dare la colpa delle mie insoddisfazioni agli altri vivrei benissimo. Invece prendono piede solo pensieri ossessivi portati all'estremo.


Perché tu sei consapevolssima e questo ti rende onore! I tratti narcisistici sono gli ultimi che si pensa che una persona possa accettare di sé, quelli più ostici perché vanno a toccare l'Io in profondità. E questa consapevolezza fa sì che tu cerchi molto, e che pretenda molto, ma da quanto ho letto lo metti subito in chiaro. <3

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Dom Mar 01, 2015 6:01 pm

Sì lisbeth, concordo con il fatto che alcune reazioni sono più che giustificate. Chiaramente dall'altra parte non si capisce ciò. Anche nell'ambito del narcisismo ci sono tante variabili secondo me. Quando mi hanno detto che avevo tratti narcisistici ho pensato "ma come? Io? Ci deve essere un errore!" L'idea comune del narcisista è quella del pallone gonfiato che si crede il migliore del mondo. Io sono l'esatto contrario (avevo detto al Doc che mi sentivo ossessiva compulsiva e lui si è fatto una bella risata) sempre paura di sbagliare e di perdere colpi, ciò non toglie che anche io tendo a circondarmi di gente che rafforza la mia autostima (non quelli che "quanto sei bella" "sei la migliore" etc..gente così non ne conosco Razz) poi la mia politica non è mai "io sono la migliore, al diavolo tutti" ma "io sono insoddisfatta, voglio di piu". La mia linea di narcisismo è proprio quella bastarda che mi fa vivere male, se credessi di essere la migliore e riuscissi a dare la colpa delle mie insoddisfazioni agli altri vivrei benissimo. Invece prendono piede solo pensieri ossessivi portati all'estremo.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Dom Mar 01, 2015 4:41 pm

Infatti tanto dipende dal carattere della persona e da come è cresciuta. Io ad esempio, essendo la terza di tre figli non mi sono mai potuta permettere di pretendere nulla da nessuno dei miei familiari, figuriamoci con un "esterno". Ho sempre avuto storie normali, e raramente sono esplosa di rabbia, credo due volte e basta fosse un esplosione "da border", ma riguardando i motivi (un mio ex che dopo due mesi mi fa il regalo del "mesiversario" ed il giorno dopo mi dice che forse ha ancora in testa la sua ex e vuole tornarci, e l'altro un ex che durante una discussione per decidere su come fosse andato il nostro rapporto si scoccia perché ha mamma sotto casa mia che lo aspetta con la pizza, e la pizza si sta freddando) mi chiedo quante persone avrebbero reagito in modo accondiscendente e pacato. Fortunatamente per i miei ex e per il mio attuale compagno, ho lasciato buona parte della mia "borderitudine" per le litigate con miei, e nemmeno se mi impegno a rifare le stesse performace con qualcun altro. XD
Per farlo mi servirebbe un carattere simile a quello di mia madre, molto narcisista e vittimista. Il mio ex narcisista forse è quello che ci si avvicinava di più, ed infatti è riuscito a farmi soffrire in un anno molto più di quanto pensassi. Aveva capito che con me il tasto del senso di colpa è sempre scoperto e lo sfruttava. Lui per me è un manipolatore nato. Arrivava a distorcere la realtà a suo piacimento per convincermi di aver fatto errori imperdonabili e che col suo buon cuore però poteva passarci sopra. Ed era una cosa martellante, al livello di comunicazione quotidiana. Ho iniziato ad aver l'ansia ogni volta che arrivava un suo messaggio.
Se non è manipolazione questa... E lui non è border. Per chi se lo fosse perso è un bipolare-narcisista non curato.

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Dom Mar 01, 2015 2:58 am

Mi sono appena ricordata di una cosa: al centro che frequentavo per curarmi ho conosciuto una ragazza border pura (io ho altri 2 tratti) sono rimasta sorpresa quando, conoscendola, ho scoperto quanto fosse diversa da me (ad es. Lei in 8 anni aveva cambiato 3 facoltà e dopo aver scoperto di essere border ha mollato la sua ultima scelta, ovvero psicologia, io al contrario sempre molto decisa e determinata, unico punto fermo nella mia vita) sembrava davvero che l'unico punto in comune che avessimo fossero i tagli.
Le mie relazioni sono state alcune tranquille con momenti di svalutazione profonda da parte mia, alti e bassi, altre molto tumultuose. Lei mi disse che aveva avuto un numero non si sa quanto elevato di fidanzati, tutte storie tranquille e perfette, alla fine però ha sempre mollato con la scusa che "non era quello giusto, non c'era la scintilla che cercavo e l'amore è diventato solo affetto fraterno" poi ha sempre continuato a sentire questi tizi, fino a che, presentatosi un altro tizio, questi la abbandonavano. Una cosa che mi ha detto è stata che lei era molto brava e convincente nel parlare, nelle sue relazioni/amicizie ha sempre giocato d'astuzia per allontanare gli amici scomodi del fidanzato o addirittura la fidanzata di un suo amico (perché a suo dire era troppo poco empatica con lei e non le dava confidenza) usava le debolezze dell'altro per incitarlo/a ad allontanare il/la tizio/a scomodo (del tipo "ma non vedi che la tua ragazza non se ne frega nulla di te? Se gliene importasse non metterebbe i suoi paletti da gelosa patologica ma si fiderebbe") insomma, era davvero abile a convincere chi aveva di fronte e di ciò si è vantata con me (che al contrario ho sempre reazioni estreme, o tutto o nulla)
Quindi penso che non si possa generalizzare. Siamo tutti diversi, io non sono brava a convincere e manipolare, per altri è un'arte.
Riguardo al ricatto, Orchite, io non la vedo così. In una storia ci sono sacrifici, da parte mia non ci sono mai state richieste di pezzi di luna, ma almeno le serate importanti volevo passarle con lui. Poi lui si dimenticava e prendeva appuntamenti con altra gente, quindi io davo di matto. È chiaro che non gli vietavo di vedere gente in maniera tassativa, ne talento meno mi è mai importato del modo di porsi dei suoi amici nei miei confronti (non ho mai voluto conoscerli, sai chi se ne importa)

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Dom Mar 01, 2015 2:33 am

Lisbeth ha scritto:
Se la manipolazione fosse veramente tentata da entrambe le parti in qualsiasi rapporto sarebbe una guerra, e non una relazione amorosa.  

Manipolazione è un termine che permette un uso estensivo, un po' come borderline. Prima parlavo di seduzione...hai mai provato a fare complimenti esagerati e anche gratuiti per conquistare una persona? I complimenti esagerati e gratuiti sono una manipolazione, perché la maggior parte delle persone si predispone bene con i complimenti, sicuramente meglio di quando rifili calci nel culo. In questo senso anche le famose idealizzazioni e svalutazioni borderline possono avere effetti manipolativi nonostante siano il frutto di un meccanismo di difesa non pensato. Comunque sono d'accordo sul tuo discorso sui narcisisti, penso solo che tutti manipolano. Anche i codipendenti manipolano, no? Magari quando provano a far leva sul senso di colpa del borderline

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Dom Mar 01, 2015 2:22 am

Cely ha scritto:Per farti il mio esempio: spesso non volevo che il mio ex uscisse con i suoi amici, un atteggiamento manipolato sarebbe stato inventarsi una scusa del tipo "stasera ho la febbre, ho paura di sentirmi male, rimani qui" la mia reazione era invece un "prova a uscire e tra noi è finita".

Secondo me, "prova a uscire e tra noi è finita" è un tentativo di controllare il tuo ex con un ricatto ed in quanto ricatto è un tentativo di manipolazione. Tu spieghi bene che lo hai fatto in un momento di sovraccarico emotivo e che, se ti fossi fermata a riflettere, avresti scelto una mossa diversa.

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Dom Mar 01, 2015 12:38 am

Orchite ha scritto:non serve un criminal mastermind per manipolare. La menzogna, per esempio, e' una manipolazione, così come l'omissione. L'approfittarsi di una diagnosi come quella della depressione o del disturbo borderline per farsi sostituire in tutto, anche nella routine quotidiana, e' una manipolazione. La minaccia di suicidio, di farsi del male è una manipolazione. La seduzione e il sobillare negli altri la paura dell'abbandono sono manipolazioni. Potrei continuare ma la lista di tecniche di manipolazione si trova facilmente, è bella lunga. Per correttezza dico solo che in questi rapporti, come in tutti i rapporti, la manipolazione è sempre presente e tentata da tutte le parti in causa. Sostenere però che non ci sia manipolazione in presenza di grande impulsività mi sembra assolutamente non corretto. i tratti narcisistici sono sicuramente rilevanti ai fini del ragionamento ma non così rilevanti.
menzogne e omissioni sono tipiche della natura umana. Riguardo i tentativi di suicidio etc..sono d'accordo con lisbeth, sono gesti talmente impulsivi da risultare quasi ridicoli. Anche in questo caso, nessuno è costretto a sottostare. Per farti il mio esempio: spesso non volevo che il mio ex uscisse con i suoi amici, un atteggiamento manipolato sarebbe stato inventarsi una scusa del tipo "stasera ho la febbre, ho paura di sentirmi male, rimani qui" la mia reazione era invece un "prova a uscire e tra noi è finita". Con tutta la rabbia che abbiamo in corpo è praticamente impossibile in pochi secondi trovare un'alternativa allo scontro diretto. Mi rendevo conto che sarebbe stata più adatta alla situazione una frase del tipo "ma come? Esci con i tuoi amici? E io che volevo portarti a cena fuori, peccato!" Ma quando ci pensavo era sempre troppo tardi e avevo già fatto il mio acting out.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Sab Feb 28, 2015 11:49 pm

[quote=" Per correttezza dico solo che in questi rapporti, come in tutti i rapporti, la manipolazione è sempre presente e tentata da tutte le parti in causa. Sostenere però che non ci sia manipolazione in presenza di grande impulsività mi sembra assolutamente non corretto. i tratti narcisistici sono sicuramente rilevanti ai fini del ragionamento ma non così rilevanti.[/quote]

Se la manipolazione fosse veramente tentata da entrambe le parti in qualsiasi rapporto sarebbe una guerra, e non una relazione amorosa. Boh, io son sempre stata sincera, anche a costo di fare una cosa che andava contro il mio interesse. Le minacce di suicidio sono una manipolazione impulsiva, ma si tratta di situazioni estreme, perché se una persona mi minacciasse tutti giorni finire per non ascoltarla nemmeno più, forse. Come Pierino e il lupo, no? Se pensi che tratti narcisistici non contino fai un salto sulla pagina Fb "Manipolazione affettiva e narcisismo". Credo che dietro c san due counselor, che affronteranno quasi ogni giorno persone con un trauma da narcisista, poi mi fai sapere che ne pensi... Lo spiegano molto bene il comportamento del vero narcisista patologico (non curato). Io ci ho avuto a che fare. Lui non era stremato da miei gesti impulsivi, ma io lo ero dai suoi atteggiamenti manipolatori. Lui avrebbe continuato per anni senza risentirne.

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  sopravvissuto1974 il Sab Feb 28, 2015 10:19 pm

Io non penso che un border sia invalido. .ma nemmeno è una persona equilibrata. .quindi in un rapporto penso vada da se che ci saranno problemi. .

sopravvissuto1974

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 06.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Sab Feb 28, 2015 4:49 pm

non serve un criminal mastermind per manipolare. La menzogna, per esempio, e' una manipolazione, così come l'omissione. L'approfittarsi di una diagnosi come quella della depressione o del disturbo borderline per farsi sostituire in tutto, anche nella routine quotidiana, e' una manipolazione. La minaccia di suicidio, di farsi del male è una manipolazione. La seduzione e il sobillare negli altri la paura dell'abbandono sono manipolazioni. Potrei continuare ma la lista di tecniche di manipolazione si trova facilmente, è bella lunga. Per correttezza dico solo che in questi rapporti, come in tutti i rapporti, la manipolazione è sempre presente e tentata da tutte le parti in causa. Sostenere però che non ci sia manipolazione in presenza di grande impulsività mi sembra assolutamente non corretto. i tratti narcisistici sono sicuramente rilevanti ai fini del ragionamento ma non così rilevanti.

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Sab Feb 28, 2015 3:49 pm

Orchite ha scritto:
Lisbeth ha scritto:Perché anche qui non si capisce come una persona tendenzialmente impulsivissima possa manipolare nel senso vero del termine. Se c'è manipolazione affettiva c'è il calcolo dietro e la lucidità che un border non può mantenere sempre.



A mio modo di vedere, la capacità manipolatoria e' direttamente proporzionale alla fragilità dell'altro. Direi che nell'equazione va inserita la variabile senso di colpa. In questo senso non è necessaria una macchinazione geniale e lucidissima, può bastare veramente poco.

II sono d'accordo con lisbeth, un soggetto impulsivo non ha la capacità di manipolare lucidamente (se fosse possibile manipolare avremmo delle relazioni in cui tenere le redini in mano, il tutto senza che l'altro soffra, il termine manipolazione implica proprio il portare l'altro ad essere tuo succube senza che questo se ne accorga, possiamo parlare di manipolazione in politica o in un tribunale)
L'unico motivo per cui vi siete sentiti manipolati è semplice: come dici te, sei molto sensibile e senza la voglia di far terminare una relazione, sei in un certo senso dipendente dall'altro, per cui accetti di giocare alle sue regole anche se non ti sta bene. Questo però non è manipolare ma imporre/opprimere. È come quando una madre ti dice che devi ritirarti alle 10 di sera mentre i tuoi amici si ritirano alle 3, a te non sta bene, ma sai che vivi nella sua casa e sei alle sue dipendenze, quindi accetti passivamente perché non hai scelta.
So bene che il primo termine che viene in mente sia "manipolare", ma la manipolazione è un processo che nella tua testa non viene riconosciuto. Se invece ti senti obbligato a fare ciò che l'altro ti impone (anche se per importi la sua volontà fa leva sul tuo senso di colpa) non sei vittima di manipolazione.
Il narcisista a mio parere è ancora più inadatto a manipolare. Un narcisista ti dice senza mezzi termini che è insoddisfatto da te e che vuole di più. Il narcisista pretende e vuol farti vedere che la sua è una pura pretesa, non farebbe mai un discorso manipolatorio per ottenere i suoi scopi perché pensa che ciò che vuole ottenere sia un suo diritto.
In sostanza siete vittime di pretese chiare come il sole, non burattini manipolati.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Ven Feb 27, 2015 11:39 pm

Lisbeth ha scritto:Perché anche qui non si capisce come una persona tendenzialmente impulsivissima possa manipolare nel senso vero del termine. Se c'è manipolazione affettiva c'è il calcolo dietro e la lucidità che un border non può mantenere sempre.

A mio modo di vedere, la capacità manipolatoria e' direttamente proporzionale alla fragilità dell'altro. Direi che nell'equazione va inserita la variabile senso di colpa. In questo senso non è necessaria una macchinazione geniale e lucidissima, può bastare veramente poco.

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Ven Feb 27, 2015 10:57 pm

Cely ha scritto:@sopravvissuto, non so con che tipo di border te abbia avuto a che fare, ma c'è una differenza abissale tra un disturbo di personalità ed una malattia mentale. Sulla base di ciò che sono ti posso dire che non siamo vegetali da assistere. Abbiamo sbalzi d'umore e un carattere difficile,  ma personalmente non ho mai avuto bisogno di assistenza.  Faccio una vita del tutto normale, posso dire di avere un disagio più che una malattia.  

Quoto in pieno! Il border non rende "invalidi", Per me sono stati più invalidanti gli attacchi di panico, se è per quello. E nessuno dei miei fidanzati si è sentito trattato come un OOS o come uno psicologo o che ne so... Che problema avrebbero avuto a dirlo, soprattutto a storia finita?

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Ven Feb 27, 2015 10:00 pm

@sopravvissuto, non so con che tipo di border te abbia avuto a che fare, ma c'è una differenza abissale tra un disturbo di personalità ed una malattia mentale. Sulla base di ciò che sono ti posso dire che non siamo vegetali da assistere. Abbiamo sbalzi d'umore e un carattere difficile, ma personalmente non ho mai avuto bisogno di assistenza. Faccio una vita del tutto normale, posso dire di avere un disagio più che una malattia.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Ven Feb 27, 2015 6:58 pm

Boh se volete vi presento il mio fidanzato che vi spiegherà che un border non narcisista (e che ha imparato a gestire un po' meglio le emozioni negative, e un po' per noi è già parecchio) non è manipolativo, e non è neanche un invalido da assistere. Ho i miei momenti brutti, ma so di stare con una persona che non ha mai provato compassione per me altrimenti mi farei schifo da sola. Da quel che ho capito la tua border non è in cura o sbaglio? Il minare l'autostima dell'altro è proprio il primo passo che il narcisista, nel caso non sia curato, fa per avere il controllo. Pensi che in un atteggiamento del genere se è così martellante ci sia più del patologico o più calcolo? Per me possono esserci entrambi. Ci sono stata con un narcisista, e non riuscivo più a staccarmici nonostante lo disprezzassi.
Purtroppo ho il negativo di entrambe le parti qui, perché son border e sono stata codipendente.
Ora magari evitiamo di supporre che tutti i fidanzati/e di border siano assistenti sociali, che qualcuno ci si sarà sentito ma tanti altri no.

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  sopravvissuto1974 il Ven Feb 27, 2015 12:17 pm

@Lisbeth credo che stare benissimo con una persona che soffre (e mi pare di capire che un border comunque soffra)sia una utopia.
Forse nel caso di problematiche analoghe alla tua è possibile impostare il rapporto sulla assistenza ,tenendo presente che se da un lato avere empatia per chi soffre è molto bello dall'altro impostare la propria vita sui problemi dell'altro denuncia una mancanza di personalità.
Si può fare volontariato , dedicarsi ad una causa ma non identificare la propria individualità con quella dell'altro.
Concordo sul fatto che la manipolazione da parte di una persona instabile sia a un livello molto primitivo e si basi soprattutto sulla voglia che ha l'altro di farsi manipolare .Se guardo in concreto alla mia esperienza , certe cose le ho accettate non perché ci credessi ma piuttosto perchè tanto era l'amore che provavo da farmi passare sopra a tutto.Ed infatti ero molto infelice ed avevo bisogno di bere per sedare la mia angoscia :quando non bevevo la realtà era insopportabile.Una volta ho trovato un preservativo nel comodino di casa avvolto in uno scottex e ho voluto credere alla sua sua storia che fosse un profilattico usato un paio di mesi prima in un altro appartamento durante un rapporto con lei , conservato per un ipotetico esame del dna al fine di dimostrare la mia paternità (mai messa in discussione dal sottoscritto).Questo per dire che sapevo benissimo come stavano le cose ma lei sapeva anche che sarebbe stato sufficiente negare l'evidenza facendosi forte del mio sentimento.La manipolazione consisteva non tanto nella progettazione accurata di come nascondere la verità ma piuttosto nel demolire la mia autostima inducendomi a credere di meritare determinati comportamenti da parte sua .

sopravvissuto1974

Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 06.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Lisbeth il Ven Feb 27, 2015 12:47 am

@disperato l'idea che una relazione con un/una border non si possa far funzionare è una convinzione tua che nasce dalla tua personalissima esperienza. Ci sono persone che magari riescono a stare benissimo con un border perché la manipolazione (quando c'è) non è calcolata. Perché anche qui non si capisce come una persona tendenzialmente impulsivissima possa manipolare nel senso vero del termine. Se c'è manipolazione affettiva c'è il calcolo dietro e la lucidità che un border non può mantenere sempre. C'è il martellamento costante a livello di comunicazione per minare l'autostima dell'altro e fargli sentire che senza di te non è nulla. Vatti a vedere cos'è un vero narcisista patologico, se ci riconosci la tua ex vuol dire che, se davvero è border e ha la diagnosi di uno psichiatra e non tua, i tratti narcisistici erano talmente forti in lei da vincere sul border. Il border può tentare di manipolare, ma il risultato è sempre quello di sembrare infantili. Il vero narcisista patologico invece lo fa con consapevolezza e calcolo, ed è molto più grave.
@Cely mi fa piacere risentirti e vedere che siamo ancora sulla stessa lunghezza d'onda! Ti mando un abbraccio!!! <3

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Ven Feb 27, 2015 12:21 am

Va bè belli. Io sono già bella depressa per il mio ex (che storia, non ci voglio tornare ma non voglio starne senza) come sollievo droghe, benzodiazepine, alcol, gli amici che si inventano una canzone al giorno facendo arrivare gli sbirri ad ogni ora della notte e sesso promiscuo pensando a lui. Non mi è mai piaciuta questa cosa del sesso promiscuo (o forse si, ma qualche anno fa e senza concludere un bel niente perché frequentavo i giri sbagliati) ma 2 mesi fa, dopo aver buttato giù un flaconcino di rivotril, la vocina che è dentro di me (ne ho 2, una depressa e una con idee malsane) mi ha detto che dovevo farlo o avrei perso la scommessa, che era l'input per risalire il fondo. Cara vocina, l'ho fatto davvero e sono diventata schiava delle droghe di cui dicevo di non essere dipendente. Ora il mio cervello è troppo fottuto. Speriamo che il doc mi dia una mano con le sue pasticchette del buon umore. Dopo di che torno sulla retta via. Ho capito di aver toccato il fondo perché ormai mio padre mi legittima a prendere ansiolitici quando mi va e nelle quantità che dico io, a berci su e a tagliarmi davanti a lui. Tutto ciò mi fa ridere e piangere allo stesso tempo :O

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Gio Feb 26, 2015 11:51 pm

Dispe, non ho nulla da dire su ciò che stai facendo, poi ti scrivo in privato e ti spiego meglio cosa intendo.
Se stai bene o male sono comunque fatti tuoi. A me frega meno di 0 dimostrare che non stai bene perché penso che una persona nella tua condizione non possa star bene. E penso che a te, sentirti dare consigli su ciò che stai facendo, se è giusto, sbagliato, se cadrai come una noce di cocco da una palma etc. ..non freghi poi tanto. Tanto qui scienziati o sensitivi non ce ne sono. Se questa cosa ti aiuterà o ti porterà più in basso lo deciderà la vita.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  disperato il Gio Feb 26, 2015 11:15 pm

Guarda, non insisto ulteriormente ma il senso è:
se due non stanno insieme non c'è una relazione e se non c'è una relazione non ci può essere abbandono
lei non sta aspettando altro che la chiami e che la veda e che la scopi, che è quello che mi dice e chiede continuamente, ma io sono a casa che chatto con te.
Perchè nonho volgia di vederla, perchè non mi da più la felicità che mi dava prima, perchè la posso vedere solo in una stanza d'albergo perchè a casa mia non ci deve mettere più piede e in giro con lei non voglio andare.
Dici, ma allora perchè la vedi?
infatti non la sto vedendo, anche se potrei
quattro mesi fa questa situazione era esattamente e pesantemente al contrario.
sai cosa è bufo dei border?
che oni volta azzerano tutto, non c'è un'evoluzione, una sedimentazione, una riflessione sul passato
ogni giorno è un giorno nuovo, completamente nuovo, nel bene e nel male
perchè una che ti odia nel modo in cui mi odiava lei, non può tornare ad amarmi ( ovviamente non parliamo di amore vero) nel modo che mi sta dimostrando ultimamente.
solo un border può farlo.
questo è il suo punto debole
ah. adesso mi ami di nuovo?
se vuoi vedermi si gioca alle mie regole, altrimenti ho i cazzi miei da fare
Forse anaffettivo non è la parola più adatta, ma il senso è quello che ti ho descritto
tu mi conosci Cely, hai seguito tutto e converrai che un discorso così non l'avevo mai fatto
questa è la novità, che orchite ci creda o no è un fatto irrilevante

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Cely il Gio Feb 26, 2015 11:03 pm

disperato ha scritto:
Cely ha scritto:
Sono d'accordo anche io. I farmaci non funzionano (questa è la mia esperienza da border,  non ho condotto alcuno studio,  sapete com'è..) a meno che non ci siano altri problemi che si aggiungono alla personalità borderline (nel mio caso la depressione,  su cui i farmaci funzionano alla grande) e la curetta miracolosa per la personalità non è ancora stata inventata.
Esistono alcune persone che sanno come prendere un border e far funzionare la relazione (e no, non sono le persone anaffettive come dice disperato) ma evidentemente te che leggi non sei quel tipo di persona. Non giocate a fare gli autolesionisti.  Io personalmente ci vivo bene con questo disturbo (a parte qualcosa che a volte mi fa dare di matto, ma come dice Lisbeth dipende più che altro dai tratti narcisistici e dalla depressione che è nata dopo) quindi non ci cavate fuori nulla.

Cely ma io non ho detto che un anaffettivo fa funzionare una relazione con una border, ho detto solo che se sei abaffettivo non ti puà mettere sotto
io non voglio far funzionare questa relazione
non si può far funzionare una relazione con una border
andare a letto e basta con una che comunque ti piace fisicamente non è far funzionare una relazione, è usarla
ci stiamo usando
prima non ero così cinico
ora si
disp, l'anaffettivo è il tipo di persona che un border tiene lontano o che sa manipolare alla grande. Non ti dico a quanti anaffettivi ho fatto vendere pure il sangue. Sono i più carini perché indossano una maschera (o forse sono solo depressi, ma non parlo di loro) facilissima da togliere.
Pardon, mi sono permessa di leggere tra le righe ciò che hai scritto ed evidentemente ho capito male, volevi dire esattamente quello che hai scritto.
Io non penso che un anaffettivo possa tener testa ad un border. Forse non è sensibile a ciò che gli vien detto/fatto, ma la reazione di chi va con l'anaffettivo può essere solo rabbia intensa o al limite disgusto e poi abbandono.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Gio Feb 26, 2015 10:59 pm

Mi sa che avevo ragione: i cani sono sottovalutati. Non metterti sulla difensiva, il confronto arricchisce...

Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  disperato il Gio Feb 26, 2015 10:44 pm

Orchite ha scritto:Che diritto hai, ma che ne sai...non sono mica il mago di arcella e non penso di sapere tutto: ho semplicemente letto quello che hai scritto. Prendiamo questa:

"purtroppo non è stata una mia scelta esserlo, ma la conseguenza del suo comportamento."

Questa frase al paese mio ha un significato molto chiaro ed è fra l'altro in contraddizione logica con tutto il resto del cucuzzaro che hai scritto. Quale sarebbe questo tuo incredibile cambiamento in 4 mesi? Che sei diventato anaffettivo come conseguenza del SUO comportamento in una relazione che descrivi come una guerra o una partita di ping pong? A te sembra un miglioramento? Bravo, complimenti, sono contento per te.


sempre meglio che sentirsi un cane, come ti sei descritto

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  disperato il Gio Feb 26, 2015 10:42 pm

Cely ha scritto:
Sono d'accordo anche io. I farmaci non funzionano (questa è la mia esperienza da border,  non ho condotto alcuno studio,  sapete com'è..) a meno che non ci siano altri problemi che si aggiungono alla personalità borderline (nel mio caso la depressione,  su cui i farmaci funzionano alla grande) e la curetta miracolosa per la personalità non è ancora stata inventata.
Esistono alcune persone che sanno come prendere un border e far funzionare la relazione (e no, non sono le persone anaffettive come dice disperato) ma evidentemente te che leggi non sei quel tipo di persona. Non giocate a fare gli autolesionisti.  Io personalmente ci vivo bene con questo disturbo (a parte qualcosa che a volte mi fa dare di matto, ma come dice Lisbeth dipende più che altro dai tratti narcisistici e dalla depressione che è nata dopo) quindi non ci cavate fuori nulla.

Cely ma io non ho detto che un anaffettivo fa funzionare una relazione con una border, ho detto solo che se sei abaffettivo non ti puà mettere sotto
io non voglio far funzionare questa relazione
non si può far funzionare una relazione con una border
andare a letto e basta con una che comunque ti piace fisicamente non è far funzionare una relazione, è usarla
ci stiamo usando
prima non ero così cinico
ora si

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Orchite il Gio Feb 26, 2015 10:41 pm

Che diritto hai, ma che ne sai...non sono mica il mago di arcella e non penso di sapere tutto: ho semplicemente letto quello che hai scritto. Prendiamo questa:

"purtroppo non è stata una mia scelta esserlo, ma la conseguenza del suo comportamento."

Questa frase al paese mio ha un significato molto chiaro ed è fra l'altro in contraddizione logica con tutto il resto del cucuzzaro che hai scritto. Quale sarebbe questo tuo incredibile cambiamento in 4 mesi? Che sei diventato anaffettivo come conseguenza del SUO comportamento in una relazione che descrivi come una guerra o una partita di ping pong? A te sembra un miglioramento? Bravo, complimenti, sono contento per te.


Orchite

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 24.02.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Back again

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum