Ciao a tutti da un borderline

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Lisbeth il Lun Feb 02, 2015 12:08 am

disperato ha scritto:
Lisbeth ha scritto:


Allora, grandissimo genio. Io non ho mai detto che tagliarsi sia una cosa normale e giusta (soprattutto per chi lo fa). Dove lo hai letto, mio caro psicologo mancato? Ti avevo dato un'altra possibilità dopo che mi avevi offesa.
Tu non conosci la situazione, non sai per quante ore una persona non border ma con altri problemi può torturare una con questa cavolo di etichetta in fronte, anche solo per il fatto di avere l'etichetta spesso, proprio come fai tu. Non puoi permetterti di sparare giudizi a caso, e se aspettavi solo questo per rendermi la battutina che ti ho fatto dopo che mi avevi offesa sei un essere piccolo piccolo.
Mi sembra che tu usi questo forum solo ed esclusivamente per scaricare il tuo odio verso la tua ex e propinare articoli a caso a persone che vuoi portare con te ad odiare i borderline.
Ma ti sei mai chiesto se qualche problema ce l'hai anche tu? Perché questo comportamento non è da persona normale.
Fatti dare una mano da uno psicoterapeuta a risolvere e metabolizzare il trauma di quella storia e non scassare a chi non c'entra nulla con quello che ti è successo.
P.s. Come già detto, io uno bravo ce l'ho già e non ho bisogno dei tuoi giudizi approssimativi e da persona non competente. I love you


ahahahahahahaha
povera



Opps forse ho toccato un tasto dolente... lol!

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  disperato il Dom Feb 01, 2015 11:43 pm

Lisbeth ha scritto:


Allora, grandissimo genio. Io non ho mai detto che tagliarsi sia una cosa normale e giusta (soprattutto per chi lo fa). Dove lo hai letto, mio caro psicologo mancato? Ti avevo dato un'altra possibilità dopo che mi avevi offesa.
Tu non conosci la situazione, non sai per quante ore una persona non border ma con altri problemi può torturare una con questa cavolo di etichetta in fronte, anche solo per il fatto di avere l'etichetta spesso, proprio come fai tu. Non puoi permetterti di sparare giudizi a caso, e se aspettavi solo questo per rendermi la battutina che ti ho fatto dopo che mi avevi offesa sei un essere piccolo piccolo.
Mi sembra che tu usi questo forum solo ed esclusivamente per scaricare il tuo odio verso la tua ex e propinare articoli a caso a persone che vuoi portare con te ad odiare i borderline.
Ma ti sei mai chiesto se qualche problema ce l'hai anche tu? Perché questo comportamento non è da persona normale.
Fatti dare una mano da uno psicoterapeuta a risolvere e metabolizzare il trauma di quella storia e non scassare a chi non c'entra nulla con quello che ti è successo.
P.s. Come già detto, io uno bravo ce l'ho già e non ho bisogno dei tuoi giudizi approssimativi e da persona non competente. I love you


ahahahahahahaha
povera

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Lisbeth il Dom Feb 01, 2015 10:48 pm

disperato ha scritto:
Lisbeth ha scritto:@cely il narcisismo è inteso come un a forma di insicurezza patologica, e il sentire sempre la ragione dalla propria potrebbe essere un modo per compensare questa insicurezza, come gli altri esempi di comportamento che si trovano quando si legge di questo disturbo. Sono esempi perché ognuno agisce in modo diverso.
Io ne ho conosciuti due, narcisisti bipolari, ma no era curato e consapevole anche dei tratti narcisisti e quando uscivano prendeva abbastanza sul ridere l'idea di dimostrarmi quanto in realtà lui fosse migliore dei miei ex e di tutti quelli che conoscevo. Io sempre scherzando gli rispondevo che non aveva motivo di essere così geloso verso di me perché ho il brutto vizio di esser sempre onesta e se ci fossero stati problemi glielo avrei detto.
L'altro non si curava e non si faceva seguire da nessuno. ha passato un anno a sparar merda su chiunque io avessi vicino nonostante non gli mancasse nulla. Ma la cosa peggiore è che arrivava a colpevolizzarmi anche per un pensiero, una sensazione e la portava avanti per ore e non smetteva di discutere nemmeno se lo imploravo piangendo. Dopo i litigi con lui mi sono tagliata diverse volte, perché riusciva a convincermi che ero io che sbagliavo nel nostro rapporto. Quando ho saputo davvero come si comportava non avevo la forza di chiudere, per la prima volta in vita mia.
Ma spero che quello che avevo trovato io fosse un caso limite.

Cely ha scritto:Perfetto Lisbeth, allora avevo interpretato bene (il concetto è che oggi per narcisista si intende qualcuno che passa le ore in bagno a scattarsi 1000 foto,o dall'estetista per essere sempre al top e roba così, non so se ho reso l'idea)
anche il mio ex aveva un bel po di problemi, non so quali di preciso(e non lo sa nemmeno lui) ma senza entrare nello specifico ha tentato di ammazzarsi davanti a me non so quante volte. Anche lui scazzava per niente (tipo se andavo a chiedere gli appunti a qualcuno di sesso maschile) e con tanto di prove (riguardanti il fatto che sentiva altre ragazze) ha avuto il coraggio di dire che ero io che mi immaginavo le Cose. Era una merdina da tutti i punti di vista, ma come te nemmeno io ho avuto la forza di chiudere; nemmeno quando le cose andavano oltre il limite massimo di sopportazione umana. Che siano dei casi limite è sicuro, ma magari siamo noi che andiamo a beccarci questi furboni, per dei meccanismi che non mi sono chiari. Te quanti anni hai?


Che meraviglia vedere due border che se la cantano su quanto sono pazzi gli altri

il massimo è la citazione di Lisbeth:  "Dopo i litigi con lui mi sono tagliata diverse volte, perché riusciva a convincermi che ero io che sbagliavo nel nostro rapporto. Quando ho saputo davvero come si comportava non avevo la forza di chiudere, per la prima volta in vita mia.
Ma spero che quello che avevo trovato io fosse un caso limite."

Lisbeth ti rendi conto che il caso limite sei tu? Che tagliarsi non è AFFATTO un comportamento da persona normale?

capisci che vivi in un sistema di riferimento sballato?
E' copa di un altro se tu ti tagli?
Non sarà colpa tua?




Allora, grandissimo genio. Io non ho mai detto che tagliarsi sia una cosa normale e giusta (soprattutto per chi lo fa). Dove lo hai letto, mio caro psicologo mancato? Ti avevo dato un'altra possibilità dopo che mi avevi offesa.
Tu non conosci la situazione, non sai per quante ore una persona non border ma con altri problemi può torturare una con questa cavolo di etichetta in fronte, anche solo per il fatto di avere l'etichetta spesso, proprio come fai tu. Non puoi permetterti di sparare giudizi a caso, e se aspettavi solo questo per rendermi la battutina che ti ho fatto dopo che mi avevi offesa sei un essere piccolo piccolo.
Mi sembra che tu usi questo forum solo ed esclusivamente per scaricare il tuo odio verso la tua ex e propinare articoli a caso a persone che vuoi portare con te ad odiare i borderline.
Ma ti sei mai chiesto se qualche problema ce l'hai anche tu? Perché questo comportamento non è da persona normale.
Fatti dare una mano da uno psicoterapeuta a risolvere e metabolizzare il trauma di quella storia e non scassare a chi non c'entra nulla con quello che ti è successo.
P.s. Come già detto, io uno bravo ce l'ho già e non ho bisogno dei tuoi giudizi approssimativi e da persona non competente. I love you


Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Cely il Dom Feb 01, 2015 10:36 pm

Eh no disperato, perché tagliarsi non sarà normale, ma non lo avrebbe fatto se non ci fosse stata una causa esterna.
In ogni caso non sei nelle nostre teste, ciò che io ho visto non è quello che te hai visto. Non puoi sapere chi è il caso limite.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  disperato il Dom Feb 01, 2015 9:27 pm

Lisbeth ha scritto:@cely il narcisismo è inteso come un a forma di insicurezza patologica, e il sentire sempre la ragione dalla propria potrebbe essere un modo per compensare questa insicurezza, come gli altri esempi di comportamento che si trovano quando si legge di questo disturbo. Sono esempi perché ognuno agisce in modo diverso.
Io ne ho conosciuti due, narcisisti bipolari, ma no era curato e consapevole anche dei tratti narcisisti e quando uscivano prendeva abbastanza sul ridere l'idea di dimostrarmi quanto in realtà lui fosse migliore dei miei ex e di tutti quelli che conoscevo. Io sempre scherzando gli rispondevo che non aveva motivo di essere così geloso verso di me perché ho il brutto vizio di esser sempre onesta e se ci fossero stati problemi glielo avrei detto.
L'altro non si curava e non si faceva seguire da nessuno. ha passato un anno a sparar merda su chiunque io avessi vicino nonostante non gli mancasse nulla. Ma la cosa peggiore è che arrivava a colpevolizzarmi anche per un pensiero, una sensazione e la portava avanti per ore e non smetteva di discutere nemmeno se lo imploravo piangendo. Dopo i litigi con lui mi sono tagliata diverse volte, perché riusciva a convincermi che ero io che sbagliavo nel nostro rapporto. Quando ho saputo davvero come si comportava non avevo la forza di chiudere, per la prima volta in vita mia.
Ma spero che quello che avevo trovato io fosse un caso limite.

Cely ha scritto:Perfetto Lisbeth, allora avevo interpretato bene (il concetto è che oggi per narcisista si intende qualcuno che passa le ore in bagno a scattarsi 1000 foto,o dall'estetista per essere sempre al top e roba così, non so se ho reso l'idea)
anche il mio ex aveva un bel po di problemi, non so quali di preciso(e non lo sa nemmeno lui) ma senza entrare nello specifico ha tentato di ammazzarsi davanti a me non so quante volte. Anche lui scazzava per niente (tipo se andavo a chiedere gli appunti a qualcuno di sesso maschile) e con tanto di prove (riguardanti il fatto che sentiva altre ragazze) ha avuto il coraggio di dire che ero io che mi immaginavo le Cose. Era una merdina da tutti i punti di vista, ma come te nemmeno io ho avuto la forza di chiudere; nemmeno quando le cose andavano oltre il limite massimo di sopportazione umana. Che siano dei casi limite è sicuro, ma magari siamo noi che andiamo a beccarci questi furboni, per dei meccanismi che non mi sono chiari. Te quanti anni hai?


Che meraviglia vedere due border che se la cantano su quanto sono pazzi gli altri

il massimo è la citazione di Lisbeth: "Dopo i litigi con lui mi sono tagliata diverse volte, perché riusciva a convincermi che ero io che sbagliavo nel nostro rapporto. Quando ho saputo davvero come si comportava non avevo la forza di chiudere, per la prima volta in vita mia.
Ma spero che quello che avevo trovato io fosse un caso limite."

Lisbeth ti rendi conto che il caso limite sei tu? Che tagliarsi non è AFFATTO un comportamento da persona normale?

capisci che vivi in un sistema di riferimento sballato?
E' copa di un altro se tu ti tagli?
Non sarà colpa tua?

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Cely il Dom Feb 01, 2015 9:14 pm

Perfetto Lisbeth, allora avevo interpretato bene (il concetto è che oggi per narcisista si intende qualcuno che passa le ore in bagno a scattarsi 1000 foto,o dall'estetista per essere sempre al top e roba così, non so se ho reso l'idea)
anche il mio ex aveva un bel po di problemi, non so quali di preciso(e non lo sa nemmeno lui) ma senza entrare nello specifico ha tentato di ammazzarsi davanti a me non so quante volte. Anche lui scazzava per niente (tipo se andavo a chiedere gli appunti a qualcuno di sesso maschile) e con tanto di prove (riguardanti il fatto che sentiva altre ragazze) ha avuto il coraggio di dire che ero io che mi immaginavo le Cose. Era una merdina da tutti i punti di vista, ma come te nemmeno io ho avuto la forza di chiudere; nemmeno quando le cose andavano oltre il limite massimo di sopportazione umana. Che siano dei casi limite è sicuro, ma magari siamo noi che andiamo a beccarci questi furboni, per dei meccanismi che non mi sono chiari. Te quanti anni hai?

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Lisbeth il Dom Feb 01, 2015 2:36 pm

@cely il narcisismo è inteso come un a forma di insicurezza patologica, e il sentire sempre la ragione dalla propria potrebbe essere un modo per compensare questa insicurezza, come gli altri esempi di comportamento che si trovano quando si legge di questo disturbo. Sono esempi perché ognuno agisce in modo diverso.
Io ne ho conosciuti due, narcisisti bipolari, ma no era curato e consapevole anche dei tratti narcisisti e quando uscivano prendeva abbastanza sul ridere l'idea di dimostrarmi quanto in realtà lui fosse migliore dei miei ex e di tutti quelli che conoscevo. Io sempre scherzando gli rispondevo che non aveva motivo di essere così geloso verso di me perché ho il brutto vizio di esser sempre onesta e se ci fossero stati problemi glielo avrei detto.
L'altro non si curava e non si faceva seguire da nessuno. ha passato un anno a sparar merda su chiunque io avessi vicino nonostante non gli mancasse nulla. Ma la cosa peggiore è che arrivava a colpevolizzarmi anche per un pensiero, una sensazione e la portava avanti per ore e non smetteva di discutere nemmeno se lo imploravo piangendo. Dopo i litigi con lui mi sono tagliata diverse volte, perché riusciva a convincermi che ero io che sbagliavo nel nostro rapporto. Quando ho saputo davvero come si comportava non avevo la forza di chiudere, per la prima volta in vita mia.
Ma spero che quello che avevo trovato io fosse un caso limite.

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Cely il Dom Feb 01, 2015 4:11 am

@disperato non ho capito perfettamente che intendi. Che non mi rendo conto lo so già, ma on è facile da spiegare. Cioè si, mi rendo Conto che i miei atteggiamenti potrebbero essere fastidiosi, ma a parte questo non riesco ad evitarli. Ho sempre qualcosa per cui dare di matto. L'ho sempre fatto, poi alcuni ragazzi erano più maturi o sapevano comunque come Prendermi e non è successo niente. Poi vabbe siam tutti bravi a parlare e anche io dall'esterno capisco cosa va e cosa non va, ma quando ci vai di mezzo te è tutto diverso.
@alex ti do ragione in pieno; anche io quando stavo con il mio ex sapevo che dovevo lasciarlo, ma non l'ho mai fatto. Aspettavo di trovare un sostituto. Non in senso brutto, nel senso che dovevo trovarmi qualcuno per cui avrei davvero fatto qualunque cosa. Poi non è successo, un po per il mio scarso interesse, un po perché sapevo che come me ne erano pochi. Da che sapevo di essere io la stronza mi son trovata ad essere la vittima. Queste cose lui non le sa, gli ho sempre detto che lui era l'unico per me, ma in realtà mi son sempre guardata intorno, poi non ho trovato niente e vabbe, però vivevo la mia vita in funzione del trovare qualcuno che me lo facesse mollare per sempre.
@lisbeth beh, io sono border e narcisista, a dirla tutta mi sento ancora la ragione dalla mia parte, sempre. Però ho sempre avuto certi momenti in cui mi chiedo perché l'impossibile (in senso negativo) sia sempre possibile per me. Non è proprio vero che ci sentiamo la ragione e chi si è visto si è visto. Mi son sempre sentita sbagliata e mi son chiesta spesso il perché, però nessuno mi sa rispondere.
Non so in che senso usiate il termine narcisista, non lo so nemmeno io perché mi è stato scritto in diagnosi ma di fatto gli ho sempre attribuito un altro significato. Fatto sta che non mi sento al centro del mondo, ne penso di valere più di qualcun altro. Solo che penso di meritare di più, che ciò che mi succede sia ingiusto, che sono sfortunata, che gente peggiore di me vive comunque meglio. Mi son ritrovata ad invidiare gente che nessuno invidierebbe, quando mi chiedono perché, rispondo che hanno comunque qualcosa più di me, qualcosa che a me manca.

Mi scuso per il flusso di Pensieri ma non sto lucdissima, domani vi scrivo per bene. Notte Smile

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Lisbeth il Dom Feb 01, 2015 12:14 am

lillibeth ha scritto:CiAO Alex, il mio ex mi ha lasciato dopo 1 anno di relazione in cui praticam viveva da me e mi aveva promesso mari e monti. Inizialm lui nn aveva un lavoro stabile, si sentiva un fallito e pensava di nn riuscire a vivere di teatro (il suo grande sogno) poi a un certo punto la vita ha iniziato a girargli bene e il rapporto con me è peggiorato. Ha iniziato a fare scene madri scappare di casa, elencarmi tutta la lista delle tipe che gli stavano dietro.. Fin quando un bel giorno mi ha lasciato per una di queste ovviamente adducendo come scusa il fatto che io all'inizio del rapporto io ero piu fredda e meno coinvolta di lui...che lo avevo fatto soffrire... Che nn si è mai sentito a suo agio nel mio ambiente (troppo borghese per lui che era un artista) che si è sentito troppo giudicato nelle sue scelte di vita e si sentiva sbagliato. Sono queste le vere motivazioni per te che hai il suo disturbo o il fatto di avere una nuova per le mani lo ha fatto uscire da una relazione che ormai lo annoiava? Lo so che dovresti conoscere le persone, ma cosi a pelle ti chiedo un parere... Purtroppo soffro per essermi sentita dare le colpe della fine della relazione....


Qualcosa di border ci rivedo, perché alcune volte possiamo essere immaturi e molto paraculo. Il casino è che i border narcisisti ci rovinano la reputazione perché quelli sono abusanti al livello emotivo. (mannaggia a loro!) In genere il border richiede tantissimo e soffre però se sente realmente un torto subito. Il narcisista non ha bisogno di sentirlo, per il narcisista è tutto un "lesa maestà". Un border se si sente sbagliato si colpevolizza, ma basta una punta di narcisismo nelle sue caratteristiche a farlo sentir legittimato a dare le colpe sentendosi pulito. Però qui più che il disturbo mi sa di paraculata, perché risalire al primo periodo della storia per dire che eri fredda mi pare assurdo, mentre sicuramente eri solo più cauta perché a voi non partono i treni. Il border quando lascia lo fa perché reagisce istantaneamente ad un qualcosa che sente come gravissimo, non ripesca roba troppo indietro, proprio perché è tendenzialmente impulsivo. Però ci sta che in fin dei conti abbia un po' di tutte e tre le cose, ma io lo vedo soprattutto paraculo.

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  lillibeth il Sab Gen 31, 2015 6:17 pm

Grazie Alex

lillibeth

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 17.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Alexb il Sab Gen 31, 2015 3:28 pm

lillibeth ha scritto:CiAO Alex, il mio ex mi ha lasciato dopo 1 anno di relazione in cui praticam viveva da me e mi aveva promesso mari e monti. Inizialm lui nn aveva un lavoro stabile, si sentiva un fallito e pensava di nn riuscire a vivere di teatro (il suo grande sogno) poi a un certo punto la vita ha iniziato a girargli bene e il rapporto con me è peggiorato. Ha iniziato a fare scene madri scappare di casa, elencarmi tutta la lista delle tipe che gli stavano dietro.. Fin quando un bel giorno mi ha lasciato per una di queste ovviamente adducendo come scusa il fatto che io all'inizio del rapporto io ero piu fredda e meno coinvolta di lui...che lo avevo fatto soffrire... Che nn si è mai sentito a suo agio nel mio ambiente (troppo borghese per lui che era un artista) che si è sentito troppo giudicato nelle sue scelte di vita e si sentiva sbagliato. Sono queste le vere motivazioni per te che hai il suo disturbo o il fatto di avere una nuova per le mani lo ha fatto uscire da una relazione che ormai lo annoiava? Lo so che dovresti conoscere le persone, ma cosi a pelle ti chiedo un parere... Purtroppo soffro per essermi sentita dare le colpe della fine della relazione....

Saró ci conciso perché anche se mi dilungassi a mio avviso non puó esistere una risposta univoca alla domanda, io in primis, ma questo tu non potevi saperlo non sono border, sono ciclotimico e altre cose ma metto in atto al bisogno e conosco e riconosco le dinamiche del border.. Detto ciò sappi che qualsiasi relazione sana alla sua fine statisticamente ha un 50% di colpe per ciascun soggetto, a meno che ovviamente uno dei due faccia un torto voluto, ma anche in quel caso si potrebbe discutere del perché... Detto ció avere a che fare con qualcuno che non utilizza i canoni più standard di ragionamento ma associa immagini emozioni e altre cose empatiche in un mix esplosivo non potrà di certo essere di aiuto per il tuo eventuale senso di colpa. Io so per esperienza che potrebbe aiutarti pensare che in realtà voi non eravate in 2...ma in 3... Quindi le colpe saranno 1/3 lui 1/3 il disturbo e 1/3 tue... Può essersi sentito soffocato da una situazione ed essere fuggito? Si puó.. Puó aver avuto una tra le mani? Dipende molto dai tempi.. Di solito le per le donne avviene più frequentemente ma non è un dato statistico fisso...
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  serenita' il Sab Gen 31, 2015 3:10 pm

Alexb ha scritto:Eh... lasciare... Il border non può lasciare, se ovviamente non ha sotto mano un nuovo pilastro, perché molto semplicemente rischierebbe di auto distruggersi, verrebbe a mancare ogni genere di equilibrio... Andrebbe poi a rifarsi su amici e/o parenti, perché comunque è difficilissimo avere un equilibrio senza qualcuno, appunto perché non solo manca la stabilità ma viene a mancare la parte che va a colmare le lacune del se..

se si può guarire? Chi lo sa, purtroppo non è come una frattura che necessita di 30 giorni e gli anti dolorifici, la mente è qualcosa di inesplorato, penso peró come in tutte le cose, ogni tassello potrà solo fare meglio...

E soprattutto ognuno è completamente diverso dall altro, quindi se si utilizza una terapia univoca di farmaci e psico, per prima cosa bisogna centrare il mix corretto, e purtroppo l unico modo, è il testare... Poi si puó iniziare a vedere i miglioramenti.. Per questo il percorso terapeutico si sviluppa in tempi biblici... Cosa che non aiuta perchè molti mollano, si stufano e smettono di crederci...

E nessuno dovrebbe farlo, perché quello sarebbe il vero fallimento della terapia.


Concordo in toto!!
Se decidono di andare in terapia, hanno bisogno anche li' di essere supportati... difficile che vadano consapevoli della propria malattia e altrettanto difficile che vadano per se stessi... se cosi' fosse hanno superato gia' un grande ostacolo

serenita'

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 21.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Tommy34 il Sab Gen 31, 2015 3:05 pm

Sembra che dare colpe inesistenti a fine relazione sia un comune pretesto di queste persone malate! Secondo me loro sono in grado anche di lasciare se lo vedono l', unico modo per stare meglio, parliamo sempre di visioni distorte della realtà!

Tommy34

Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 30.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  lillibeth il Sab Gen 31, 2015 2:45 pm

CiAO Alex, il mio ex mi ha lasciato dopo 1 anno di relazione in cui praticam viveva da me e mi aveva promesso mari e monti. Inizialm lui nn aveva un lavoro stabile, si sentiva un fallito e pensava di nn riuscire a vivere di teatro (il suo grande sogno) poi a un certo punto la vita ha iniziato a girargli bene e il rapporto con me è peggiorato. Ha iniziato a fare scene madri scappare di casa, elencarmi tutta la lista delle tipe che gli stavano dietro.. Fin quando un bel giorno mi ha lasciato per una di queste ovviamente adducendo come scusa il fatto che io all'inizio del rapporto io ero piu fredda e meno coinvolta di lui...che lo avevo fatto soffrire... Che nn si è mai sentito a suo agio nel mio ambiente (troppo borghese per lui che era un artista) che si è sentito troppo giudicato nelle sue scelte di vita e si sentiva sbagliato. Sono queste le vere motivazioni per te che hai il suo disturbo o il fatto di avere una nuova per le mani lo ha fatto uscire da una relazione che ormai lo annoiava? Lo so che dovresti conoscere le persone, ma cosi a pelle ti chiedo un parere... Purtroppo soffro per essermi sentita dare le colpe della fine della relazione....

lillibeth

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 17.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Alexb il Ven Gen 30, 2015 9:18 pm

Eh... lasciare... Il border non può lasciare, se ovviamente non ha sotto mano un nuovo pilastro, perché molto semplicemente rischierebbe di auto distruggersi, verrebbe a mancare ogni genere di equilibrio... Andrebbe poi a rifarsi su amici e/o parenti, perché comunque è difficilissimo avere un equilibrio senza qualcuno, appunto perché non solo manca la stabilità ma viene a mancare la parte che va a colmare le lacune del se..

se si può guarire? Chi lo sa, purtroppo non è come una frattura che necessita di 30 giorni e gli anti dolorifici, la mente è qualcosa di inesplorato, penso peró come in tutte le cose, ogni tassello potrà solo fare meglio...

E soprattutto ognuno è completamente diverso dall altro, quindi se si utilizza una terapia univoca di farmaci e psico, per prima cosa bisogna centrare il mix corretto, e purtroppo l unico modo, è il testare... Poi si puó iniziare a vedere i miglioramenti.. Per questo il percorso terapeutico si sviluppa in tempi biblici... Cosa che non aiuta perchè molti mollano, si stufano e smettono di crederci...

E nessuno dovrebbe farlo, perché quello sarebbe il vero fallimento della terapia.

avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

ACHTUNG BORDER!

Messaggio  disperato il Ven Gen 30, 2015 8:46 pm


Cely ha scritto: Anche io scazzerei se qualcuno si comportasse come me.
Però io personalmente ho il viziaccio di pretendere che lui mi legga nella mente e capisca quando è il momento di rimanere e quando di andare via.
A volte vorrei poter spiegare cosa mi fa incazzare al posto di dare di matto e rompere roba, ma non è facile. Così come a volte capisco che chi ho di fronte sta male e cerca il mio conforto, ma non ho il coraggio di avere contatto fisico e dire ciò che penso.  Sembro fredda ma non lo sono.

Cely sei straborder
fa incazzare leggere che ti rendi conto di quanto sopra ma non puoi ( non vuoi in fondo) fare nulla
vuoi saperla?
dopo un altro mese da quando l'ho rimbalzata l'ultima volta la mia ex si è rifatta viva pregandomi di tornare con lei e giurando e spergiurando che non sarà più impulsiva, non avrà più rabbia e non berrà più
Chiaro che io non ci possa assolutamente credere quindi non se ne fa di nulla

Perchè non siete in grado mantenere ciò che promettete

Tu dici che "vorresti spiegare invece di dar fuori di matto e spaccare tutto, ma non è facile."
Eppure dall'esperienza sapete che questo comportamento porterà solo cose negative
allora vi pentite e vi scusate
ma la volta dopo lo rifate
perchè siete due persone in una
E' PIU' FORTE DI VOI
è la vostra natura
Caro novecento la mia ex era stragelosa del nulla e mi accusava sempre e continuamente, giustificando i suoi tradimenti come conseguenti ai miei ( inesistenti)
era asfissiante, non vivevo più
alla fine mi ha tradito talmente tante volte per farmi pagare i miei supposti tradimenti che l'ho mollata io ( praticamente mi ci ha obbligato, per quel poco di dignità che mi restava)
Tutti sanno che ho studiato molto il problema da tutte le fonti possibili, proprio oggi ho ricevuto due nuovi libri di una border canadese
l'unica cosa che funziona per migliorare ( e non guarire) sono MINIMO due anni di terapia dialettico-comportamentale ( frequenza obbilgatoria due volte a settimana) più i farmaci del caso ( che aiiutano ma non risolvono)
Quelli che dicono che poi uno gaurisce raccontano palle, semplicemente , se uno ha fatto bene la terapia, dopo due anni POTREBBE non avere più i 5 punti minimi per entrare nel DSM IV ( il manuale che "certifica il border", perchè ne ha solo quattro
E se uno ne ha solo quattro , ad esempio tipicamente : RABBIA-CAMBIO DI UMORE IMPROVVISO-DIPENDENZA ( ALCOL DROGA SESSO)- SENSO DI VUOTO o disturbu dell'identità, non è certo una persona con cui si possa avere una relazione costruttiva.
Quindi, passati i due anni di terapia, nel frattempo i casi sono due: o la tua ragazza ti avrà mollato perchè le rendi la vita impossibile, oppure sarà ancora con te ma l'avrai distrutta psicologicamente.
Scusami la franchezza , ma quando sono entrato io in questo sito i border stessi mi hanno ( con durezza ma avevano ragione) chiaramente detto che con un border la relazione è impossibile, io non ci credevo ma invece era proprio vero
il mio consiglio?
se le vuoi veramente bene mollala tu prima di farle del male sul serio , cosa che, inevitabilmente accadrà se continuate a stare insieme

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Cely il Ven Gen 30, 2015 3:16 pm

Guarda delfino, non ho visto con i miei occhi ciò che ti è successo (ho letto la dinamica ma non penso di poter trarre conclusioni da qualche post)
Il mio riferimento non era dovuto ad uno "stare al centro del mondo" se pretendessi ciò, avrei già mandato a .... tanti amici che mentre parlo guardano il telefono o che non sono pronti a darmi una mano di aiuto quando serve. Poi bisogna anche distinguere l'ambito dell'amicizia da quello dell'amore. Certo, farei un bel po di roba per i miei amici ma di certo non farei per loro ciò che farei per un eventuale fidanzato. Ma penso sia una questione comune. Non ha senso che un amico si metta in competizione con un altro amico, ogni amicizia ha i pro e i contro e non si può pretendere di essere il preferito per tutti.
Ci sono stati dei fattori scatenanti che qualche volta mi han portato a voler essere "al centro del mondo" con lui, ma non ho voglia di parlarne in pubblico. Solo che questa, almeno per me, non è la prassi.
Fermo restando che ogni situazione è a sé stante, penso che nemmeno a te farebbe piacere essere messo in secondo piano più e più volte dalla persona che ami e che metti sempre in primo piano. (Che a te sia successo o meno, che te sia sopravvissuto o ne sia uscito distrutto non ha importanza, almeno nell'ambito della mia ipotesi/domanda)

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Delfino81 il Ven Gen 30, 2015 12:07 pm

Cely ha scritto:
Delfino81 ha scritto:
Cely ha scritto:Ahahah forse hai ragione Alex!
Però meglio fare la vittima che il carnefice Razz

l'ideale, Cely sarebbe mantenere quel giusto equilibrio che ahimè con un BL non si riesce mai ad avere....anche il vittimismo alla lunga stanca....

Invece d dire "preferirei che passassi la serata con me perche non vorrei staccarmi da te neanche un minuto" perche non provate anche voi quant'è bello staccarsi dal partner una volta ogni tanto per fare altro? e x fare altro non intendo trombare con chicchessia, sia ben chiaro,  Laughing ma una qualsiasi cosa.....uscire con altri amici, una pizza con dei colleghi di studio o di lavoro, o anche un bel film davanti alla TV a casa....

una relazione di coppia è un completamento l'uno nell'altro, finche ci sarà uno che avrà "bisogno" dell'altro (Borderline o no che esso sia), non si va da nessuna parte!


Senza dubbio delfino,  non ci crederai ma a volte ero io a volermi staccare dal mio ex.  Avrei voluto evitare di starci h24 e vederlo magari solo per le uscite e per dormire insieme. Sia perché mi conosco e so che stando h24 con una persona arrivo a sentire la sua mancanza anche quando esce a comprare le siga, sia perché non mi andava bene che mi costasse le calorie, le ore di sonno e le compresse prese.volevo che non fosse presente nei periodi no per evitare di scazzare con lui. Però voleva la prova che non frequentassi altra gente,  così si è recluso nel collegio in cui vivevo (con il rischio che mi cacciassero Razz)
Non volevo parlare di vittimismo,  ma c'è modo e modo di dire le cose. Anche io scazzerei se qualcuno si comportasse come me. Cioè nel senso che un conto è vedere uno che da di matto senza causa apparente (perché te hai detto "stasera vado compleanno di un amico" e quella persona vuole passare la serata con te perché magari è il suo post-esame,  il giorno di una vostra ricorrenza, una serata in cui fanno un evento che capita una tantum etc...) un conto è chi ti dice "guarda che stasera sono 8 mesi che stiamo insieme, preferirei che rimanesse con me a fare altro"
Però io personalmente ho il viziaccio di pretendere che lui mi legga nella mente e capisca quando è il momento di rimanere e quando di andare via. Si, poi pretendo che azzecchi come regalo ciò che volevo e cose così. Non sono brava ad esprimere ciò che provo e la cosa mi mette a disagio.  A volte vorrei poter spiegare cosa mi fa incazzare al posto di dare di matto e rompere roba, ma non è facile. Così come a volte capisco che chi ho di fronte sta male e cerca il mio conforto, ma non ho il coraggio di avere contatto fisico e dire ciò che penso.  Sembro fredda ma non lo sono.  Diciamo solo che come psicologa sarei una sega.

Prsonalmente con la mia ex, se dobbiamo contare il periodo passato insieme, so stai 8 mesi e come ricorrenza feteggiammo solo san valentino e l'"anniversario dei 6 mesi"...
Poi, come sapete (o almeno chi se ne ricorda), ci sono stati altri 6 anni in cui le son stato vicino da amico....anche se piu che un amico mi sentivo un infermiere.....
e anche lì tante volte si metteva sempre in competizione con altri amici miei, dicendo che lei mi dedicava piu degli altri, e io le dovevo dedicare di piu....(per la cronaca, non so quante notti in bianco mi so fatto all'ospedale quando stava male o si faceva di qualcosa, e da AMICO, non da fidanzato,ma per lei non era mai abbastanza...)...è stato proprio questo suo atteggiamento a farmi mutare l'affetto in odio.....

Il mondo non ruota intorno a voi....siete voi che dovete ruotare insieme al mondo, come tutti Very Happy finche non imparerete a farlo, e priverete le persone del bene piu prezioso che hanno la libertà, mettendola alla mercede di sottili ricatti psicologici, mi spiace dirlo, ma meritate di stare soli! però so bene che è un lungo lavoro, che da soli non sempre (anzi quasi mai) siete in grado di affrontare!

Delfino81

Messaggi : 70
Data d'iscrizione : 26.01.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Rifessione di una borderline

Messaggio  Lisbeth il Ven Gen 30, 2015 2:35 am

dibrim ha scritto:Ciao Novecento e benvenuto.
volevo farti una domanda ma nn pensare che voglia giocare allo psicologo,è solo x capire.
Ti ricondi se sei sempre stato sfiduciato dal genere umano sin dall'infanzia o se c'è stato un'evento scatenante che ti ci ha fatto diventare?
Ti capita solo con la tua ragazza o anche con amici e colleghi?
Io ho lo stesso problema ma ci sono diventato

Ciao. Se ti può interessare ci sono infiniti studi, a partire dalla Teoria dell'attaccamento di Bowlby e tutti gli studi dell' Infant Research che più o meno spiegano come il problema relazionale nasca dal periodo dello sviluppo se non addirittura dai primi giorni di vita, e il rapporto con la figura di riferimento sarà a sua volta il riferimento delle future relazioni affettive, non solo del borderline ma di chiunque. Io ho avuto anche una prima storia disastrosa che mi ha fatto perdere un po' di fiducia nel genere umano. Ma nulla è mai perduto. i meccanismi mentali disfunzionali si modificano con la psicoterapia ed io ho visto immensi risultati. bounce

Lisbeth

Messaggi : 79
Data d'iscrizione : 29.01.15

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  dibrim il Ven Gen 30, 2015 1:04 am

Cely ha scritto:  Diciamo solo che come psicologa sarei una sega.

AhahAhahAh Wink
avatar
dibrim

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 31.12.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Cely il Ven Gen 30, 2015 12:53 am

Delfino81 ha scritto:
Cely ha scritto:Ahahah forse hai ragione Alex!
Però meglio fare la vittima che il carnefice Razz

l'ideale, Cely sarebbe mantenere quel giusto equilibrio che ahimè con un BL non si riesce mai ad avere....anche il vittimismo alla lunga stanca....

Invece d dire "preferirei che passassi la serata con me perche non vorrei staccarmi da te neanche un minuto" perche non provate anche voi quant'è bello staccarsi dal partner una volta ogni tanto per fare altro? e x fare altro non intendo trombare con chicchessia, sia ben chiaro,  Laughing ma una qualsiasi cosa.....uscire con altri amici, una pizza con dei colleghi di studio o di lavoro, o anche un bel film davanti alla TV a casa....

una relazione di coppia è un completamento l'uno nell'altro, finche ci sarà uno che avrà "bisogno" dell'altro (Borderline o no che esso sia), non si va da nessuna parte!


Senza dubbio delfino, non ci crederai ma a volte ero io a volermi staccare dal mio ex. Avrei voluto evitare di starci h24 e vederlo magari solo per le uscite e per dormire insieme. Sia perché mi conosco e so che stando h24 con una persona arrivo a sentire la sua mancanza anche quando esce a comprare le siga, sia perché non mi andava bene che mi costasse le calorie, le ore di sonno e le compresse prese.volevo che non fosse presente nei periodi no per evitare di scazzare con lui. Però voleva la prova che non frequentassi altra gente, così si è recluso nel collegio in cui vivevo (con il rischio che mi cacciassero Razz)
Non volevo parlare di vittimismo, ma c'è modo e modo di dire le cose. Anche io scazzerei se qualcuno si comportasse come me. Cioè nel senso che un conto è vedere uno che da di matto senza causa apparente (perché te hai detto "stasera vado compleanno di un amico" e quella persona vuole passare la serata con te perché magari è il suo post-esame, il giorno di una vostra ricorrenza, una serata in cui fanno un evento che capita una tantum etc...) un conto è chi ti dice "guarda che stasera sono 8 mesi che stiamo insieme, preferirei che rimanesse con me a fare altro"
Però io personalmente ho il viziaccio di pretendere che lui mi legga nella mente e capisca quando è il momento di rimanere e quando di andare via. Si, poi pretendo che azzecchi come regalo ciò che volevo e cose così. Non sono brava ad esprimere ciò che provo e la cosa mi mette a disagio. A volte vorrei poter spiegare cosa mi fa incazzare al posto di dare di matto e rompere roba, ma non è facile. Così come a volte capisco che chi ho di fronte sta male e cerca il mio conforto, ma non ho il coraggio di avere contatto fisico e dire ciò che penso. Sembro fredda ma non lo sono. Diciamo solo che come psicologa sarei una sega.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  dibrim il Ven Gen 30, 2015 12:43 am

nn sò come accade ma ciò che sento,i rospi che ingoio,le ansie,le angoscie x le incomprensioni si accumulano ma "passano"...si percepiscono e a volte si trasferiscono e lui poverett con me gliè tocca assorbì come na spugna!
avatar
dibrim

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 31.12.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  dibrim il Ven Gen 30, 2015 12:34 am

il mio ha qlcsa nello sguardo...credo che mi capisce,capisce i miei sbalzi d'umore,mi si avvicina quando ho le paturnie e vuole salire sul mio letto me lo stringo e a volte mi passa:(
avatar
dibrim

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 31.12.13

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Alexb il Ven Gen 30, 2015 12:20 am

dibrim ha scritto:
Alexb ha scritto:

Bello!!! Deve essere anche molto di compagnia!!

mi ha perdonato tante di quelle volte che se fosse stato umano altro che abbandono

Ahahah si immagino, anche io avevo un cane al quale ero molto affezionato e nonostante capitasse a volte che per i più svariati motivi non potessi dedicargli tanto tempo era sempre come non fossi mai stato via....
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Alexb il Ven Gen 30, 2015 12:19 am

dibrim ha scritto:
Alexb ha scritto:

Bello!!! Deve essere anche molto di compagnia!!

mi ha perdonato tante di quelle volte che se fosse stato umano altro che abbandono

Ahahah si immagino, anche io avevo un cane al quale ero molto affezionato e nonostante capitasse a volte che per i più svariati motivi non potessi dedicargli tanto tempo era sempre come non fossi mai stato via....
avatar
Alexb

Messaggi : 508
Data d'iscrizione : 01.06.14

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Ciao a tutti da un borderline

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum