un giorno questo dolore ci sarà utile?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

non credo ..malattia

Messaggio  gianni il Dom Ott 16, 2016 8:27 pm

serenita' ha scritto:Esattamente come dici nel tuo post , la storia con una persona borderline e' la storia di una malattia, avuta con una persona malata...Ricordo che quando i primi tempi sono andata in analisi, io spiegavo alla mia terapeuta  quanto fosse grande la mia rabbia per il fatto che la malattia del mio ex mi fosse stata nascosta...ecco il punto chiave e' la rabbia....
Loro non sono consapevoli della loro malattia, o meglio lo sono in parte ( lui riteneva di essere rotto dentro...a me invece aveva rotto qualcos'altro...)
Loro amano, ma lo fanno in maniera sbagliata...quel sentimento fortissimo unito a passione e alla sensazione di anime in una sola e' sempre malato. Non si diventa una cosa unica con nessuno, Noi siamo un'entita' unica  e  che deve stare bene da sola, il fatto di avere una persona al nostro fianco significa che abbiamo deciso che il cammino fatto insieme puo' piacerci, anzi ci piace di piu', ma nessuno e' la meta' di nessuno...
Ricordo che gli ultimi tempi della mia relazione, il mio ex mi diceva che non comprendeva come fosse possibile che io fossi una persona cosi' solida...eppure nonostante questo sono scesa nel baratro piu' profondo anch'io e i tempi di elaborazione sono del tutto soggettivi e personali...
Ce la farai... Guardati a fondo e studiati...vedrai che la prossima volta non ti farai intrappolare da una storia malata, perche' starai bene attenta e ne conoscerai tutte le modalita'!!
Quando scrivi che sono consapevoli della loro malattia , del tutto non ci credo....quella che ho conosciuto io mi diceva che aveva una caratteraccio nei momenti di massima confidenza

gianni

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 16.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

C'è poco da fare con i bordeline

Messaggio  gianni il Dom Ott 16, 2016 8:21 pm

star371 ha scritto:Quoto tutto e tutti...
sono impressionanti le similitudini che ho trovato nei vostri racconti!
Sembrano avere lo stampino queste relazioni e come si sono concluse e del dopo
Ciao a tutti, anche se io ho una certa attitudine di incontrare delle narcisiste dato che ne ho conosciuto di 3 tipi diversi (non c'è alcuna invenzione o balle solo per far colpo ) la prima per diversi anni , è di un disturbo istrionico di personalità che aveva un pò associato l'innamoramento con la paura e non entro nei particolari dato non ci sarebbe lo spazio per raccontarvi quello che mi è accaduto; la seconda una normale narcisista ovviamente la vicenda come da manuale è durata 3 mesi , forse di più perchè mi aveva più scambiato come l'unica persona a 360°che la capivo nel suo comportamento ....Neanche avessi fatto a posta più volte ho cercato quasi per scherzo in rete ancora un'altra narcisista anche solo a contatto con mail dato che sono capace di saperle gestire discretamente e per la curiosità di vederne ancora una in foto.
Forse qualcuno mi ha fatto un brutto e cattivo scherzo; ho conosciuto al lavoro una bordeline....è una storia che si avvicina all'assurdo dato che da un feeling eccezionale che avevo con lei per una mia parola sgarbata è passata completamente all'opposto , la cosa sua peggiore che ha è quella che ha bisogno di continue conferme per le sue decisioni e nello stesso tempo ha paura delle osservazioni e dei pareri degli altri.
Non auguro nessuno di incontrarle..ora sono solo sfinito e ho difficoltà di chiudere i ricordi di lei anche se non ho avuto alcun contatto vero con lei .

gianni

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 16.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  star371 il Mer Ott 12, 2016 9:40 pm

Quoto tutto e tutti...
sono impressionanti le similitudini che ho trovato nei vostri racconti!
Sembrano avere lo stampino queste relazioni e come si sono concluse e del dopo

star371

Messaggi : 26
Data d'iscrizione : 11.10.16

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  Proprioio il Gio Gen 29, 2015 12:10 pm

Anche io ho letto tanto, scritto su questo Forum, ho parlato con amici di mio padre (medici e psichiatri), sono ancora in terapia. Io fino a che non mi ha lasciata pensavo semplicemente avesse molto sofferto e fosse molto sensibile. Le sue scenate, le sue accuse, i suoi malumori, l indursi il vomito e il farmi sentire perennemente in colpa, giustificavo tutto. Poi quando mi ha lasciato e quando ho iniziato la terapia ho cominciato a vedere che quel che faceva era crudele, per quanto non lo facesse apposta. Una psichiatra ha parlato di tortura psicologica, la mia terapeuta di manipolazione. Quel che e certo e che e un meccanismo malato e perverso.e una sorta di schiavitu "autoinflitta"perche io avrei potuto dire basta, ma non ci ho neanche mai pensato..io non vedevo la realta, vedevo distorto. nn riuscivo ad andarmene anche se era ormai un anno che ero allo stremo. Io ero convinta che lui fosse l uomo perfetto con qualche "Piccolo" problema che avremmo risolto insieme..io non Porto rancore, mi rendo conto che non l ha fatto apposta, ma mi ha ferita cosi tanto che non lo voglio neanche piu vedere..anche solo un suo msg riapre ferite che non voglio toccare.. e lui non se ne rende neanche conto, non se ne vuole rendere conto. Lui nella sua testa é la vittima. Ma per vedere queste cose con chiarezza si ha bisogno di tempo..io non ne posso piu di guardarmi dentro..io i miei "compiti a casa" li ho fatti.. lui non li farà mai, o forse sì, per una persona che amerà davvero. Quel che e certo e che io non cadro mai piu in una trappola infernale di questo genere..Mi ha "rotta" dentro, mi sento piu vecchia di 1000 anni. Ma mi sento anche piu consapevole, ho ammesso le mie debolezze con amici e familiari e questa Cosa in qualche modo mi ha resa piu forte, io che ero un nodo di orgoglio. Non lo auguro a nessuno, neanche al mio peggior nemico. Pero in qualche modo tutto questo dolore mi e servito a guardarmi dentro. Ql che vedo h non e poi cosi male:) paradossalmente, dopo aver visto Cosa ha dentro lui mi sento che il mio fardello di insicurezze e ben poca cosa..io non ho girato a vuoto, questa e la mia consolazione.. lui, purtroppo, si. La Nostra storia e la ripetizione della precedente.ma non mi interessa sapere come andra avanti. io le mie Energie, ora, le investo su di me..prima o poi, spero, trovera qualcuno di sano, che avra voglia di condividere il suo cammino con me.

Proprioio

Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 25.03.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  serenita' il Gio Gen 29, 2015 11:22 am

Sinceramente non mi sento in grado di darti dei consigli, non ho la competenza per poterlo fare...posso solo parlarti della mia esperienza e di come ne sono uscita...il tutto come ho gia' detto piu' volte e' molto soggettivo!!
All'inizio, cioe' quando ho scoperto la malattia ho letto di tutto, nottate intere, mi sono confrontata con degli esperti che hanno dato risposta alla mia domanda...e poi rifletti...rifletti...elabori...elabori...un giorno ti sembra di vedere chiaro e il giorno dopo trovi altre domande; finche' le domande avranno tutte le risposte di cui tu avevi bisogno!
Per me e' stato importante capire bene cosa fosse, e da li' sono ripartita!

serenita'

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  bestrong91 il Mer Gen 28, 2015 9:36 pm

Grazie mille a tutti.. proprioio, serenità, avete scritto delle cose molto belle che mi danno speranza. Ci sono giorni che mi sembra di impazzire, altri in cui penso ben poco a questa brutta storia. Però una cosa è certa: non tornerei mai indietro. E a chi mi chiede perché è finita, rispondo che era diventata una malattia, che mi stava mangiando dentro.
Forse sarà una domanda stupida, ma voi avete qualche consiglio per andare avanti al meglio? Avete letto qualche libro o che ne so, fatto qualche esperienza in particolare? Io oltre alla terapia (una volta ogni dieci giorni) non saprei come aiutarmi...

Grazie

bestrong91

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  serenita' il Mar Gen 27, 2015 11:33 am

Esattamente come dici nel tuo post , la storia con una persona borderline e' la storia di una malattia, avuta con una persona malata...Ricordo che quando i primi tempi sono andata in analisi, io spiegavo alla mia terapeuta quanto fosse grande la mia rabbia per il fatto che la malattia del mio ex mi fosse stata nascosta...ecco il punto chiave e' la rabbia....
Loro non sono consapevoli della loro malattia, o meglio lo sono in parte ( lui riteneva di essere rotto dentro...a me invece aveva rotto qualcos'altro...)
Loro amano, ma lo fanno in maniera sbagliata...quel sentimento fortissimo unito a passione e alla sensazione di anime in una sola e' sempre malato. Non si diventa una cosa unica con nessuno, Noi siamo un'entita' unica e che deve stare bene da sola, il fatto di avere una persona al nostro fianco significa che abbiamo deciso che il cammino fatto insieme puo' piacerci, anzi ci piace di piu', ma nessuno e' la meta' di nessuno...
Ricordo che gli ultimi tempi della mia relazione, il mio ex mi diceva che non comprendeva come fosse possibile che io fossi una persona cosi' solida...eppure nonostante questo sono scesa nel baratro piu' profondo anch'io e i tempi di elaborazione sono del tutto soggettivi e personali...
Ce la farai... Guardati a fondo e studiati...vedrai che la prossima volta non ti farai intrappolare da una storia malata, perche' starai bene attenta e ne conoscerai tutte le modalita'!!

serenita'

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  Proprioio il Mar Gen 27, 2015 9:09 am

Come mi ritrovo nelle tue parole, Serenità. Sul fatto che nulla accada per caso non sono pienamente d'accordo ma su tutto il resto sì. A un anno di distanza vedo tutto con piÙ distacco e ho capito molto di me..Certo, la tua serenità me la Sogno ancora. Non ho mai sofferto così tanto in vita mia, complice il sovrapporsi della fine della miai storia con un borderline con la morte del mio amato babbo.. Certo é che, ora, se mi guardo dentro, io che prima mi vedevo come un mostro, dopo aver conosciuto il Mr. Hyde del mio ex, mi sento Biancaneve: il mio lato oscuro non é poi cosi oscuro. Mi riscopro più "cresciuta", più "sofferta", più indulgente con me e con gli altri.. Mi sono evoluta tanto, ma dipende dal dolore, io npenso, non dallo stare con un borderline. Ma forse le sue cose vanno di pari passo..Quando guardo indietro non riesco neanche più a vedere una storia d'amore, vedo solo la storia di una malattia, la sua, e un amore troppo grande, il mio, che si e trasformato in dipendenza. Io non ho perso la fiducia nel genere umano, pero:) Il fatto che il mio ex si sia rivelato crudele e manipolatore, anche se in maniera inconsapevole, non vuole dire che lo siano tutti. Come ho amato io, amano in tanti.. basta solo scegliersi una persona sana con cui condividere la vita: fosse facile:)

Proprioio

Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 25.03.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  serenita' il Lun Gen 26, 2015 9:23 pm

Credo che quando si torna a respirare dopo un' esperienza tanto dolorosa, si e' molto diversi e in effetti tutto quello che ci tocca in profondita' ci cambia..non esiste il rewind ma secondo me esiste il guardarsi e il guardare con occhi nuovi, il " sentire" in maniera diversa...si e' nuovi, ma con una memoria degli eventi che ci permettera' di capire cosa vogliamo e cosa non vogliamo, le cose importanti e quelle che non lo sono piu'!! Serve...ma ne sei consapevole dopo, nulla avviene senza motivazione!!

serenita'

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 21.01.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  Cely il Lun Gen 26, 2015 4:34 pm

Bestrong secondo me le cause sono le stesse, sono 2 facce della stessa medaglia.
Anche io ho avuto una madre severa, aggressiva, sempre criticona, che si incazzati se non le dai sempre ragione e troppo soffocante e manipolativa(con manie di controllo sulla vita degli altri, andava dal dire a mio padre che era un deficiente e che vestiva male al criticare tutto ciò che facevo io, e se esci sei una zoccola, e se non esci sei una depressa disadattata, ooggi ci ho discusso perché avevo mal di testa e al posto di mettermi a dormire come voleva lei, ho preso un'asprina.) Mio padre molto riservato e amicone, scherza sempre, a volte si isola a guardare la TV per giorni e non rivolge la parola a nessuno, a volte quando ero depressa andavamo a bere insieme. Ricordo che solo una volta mi ha dato uno schiaffo, quando a scuola mi rimandarono. Ovviamente mia madre per far vedere che è superiore a mio padre mi riempe di regali.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  Cely il Lun Gen 26, 2015 4:25 pm

Io penso che il dolore sia servito, primo per capire se stessi, poi per capire cosa di vuole davvero e cosa va evitato. La cosa vi ha dato esperienza e ne ha data anche a me.
Forse sono fuoriluogo, ma anche io ho avuto una storia più o meno come le vostre. Anche a me ha lasciato l'amaro in bocca, anche io mi vergogno di come mi son fatta trattare. Ma non è questo io punto. Ora ho imparato a dire le cose in faccia, a mettere dei paletti e a non vergognarmi di come sono davvero.
Come voi nemmeno io riesco totalmente ad andare avanti, certo però, i miei amici e il mio coinquilino mi hanno aiutato parecchio a non rimuginare. In ogni caso non mi sento pronta per una storia, cerco sempre qualcuno che gli somigli dentro e fuori, non mi piacciono le storie superficiali e quando ho provato a frequentare qualcuno ero goffa e bloccata. Non saprei che dire, ma questa esperienza non la rimpiango del tutto. Certo, se penso alle crisi che ho avuto nei 3 mesi successivi è tragica.

Cely

Messaggi : 752
Data d'iscrizione : 20.09.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  disperato il Dom Gen 25, 2015 10:57 am

Assolutamente chiaro ed assolutamente vero

reset ha scritto:
nessuno di voi due è mai cambiato, entrambi avevate maschere. lei giocava la parte della vittima indifesa, tu dell'eroe salvatore. il cambio dei ruoli non è altro che cio che eravate in realta sin dall'inizio. lei una manipolatrice e tu un uomo profondamente insicuro

Fino a che sono stato con lei avevo nascosto le mie insicurezze dietro ad una facciata da superuomo

reset ha scritto:
è sbagliato il concetto. prima di tutto viene te stesso. sei tu a doverti bastare. la compagna è un "di piu". qualcosa di molto importante ma che non deve essere assolutametne neccessaria per goderti la vita. il confine tra normale e patologico è molto sottile, come sempre...

tra l'altro se è border l'intimita sarà arrivata a tempi di record... e un'intimita cosi è per forza finta. il fatto che tu l'abbia interpretata come invito, piuttosto che pura invasione (come avrebbe dovuto essere), implica gia un baricentro sbagliato troppo verso l'esterno.

dovresti riportare l'attenzione su di te, iniziare a trovare piacere per quello che fai, e vedere una donna come una... "piacevole compagnia". se poi, come si dice, son rose, fioriranno, ma sempre con tempi giusti.

l'amore passionale e improvviso è sempre malato... malato da parte sua, che si dona troppo subito, e da parte tua, che hai disperatamente bisogno di averlo per vivere.

E' la parte " positiva" che mi lascia questa storia, aver capito che il mio approccio passionale e sbilanciato all'esterno è sempre stato un grave errore e che una che si da subito non ti ama alla follia ma semplicemente ha dei problemi.



disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  bestrong91 il Dom Gen 25, 2015 10:48 am

Reset, mi hai fatta riflettere.
hai ragione, devo cercare di vivere serenamente e a pieno anche senza qualcuno a fianco. Non so, nella mia testa c'è sempre quella favoletta del Vissero felici e contenti..

Disperato: credo che, come me, non riuscirai ad avere storielle superficiali.. io mi stufo subito, non mi lasciano niente dentro e la fisicità senza sentimento mi lascia sempre l'amaro in bocca. Della serie "ma chi me l'ha fatto fare?"
Io forse sono nella fase successiva alla tua, ho accettato e se guardo indietro tutto quello che ho passato mi fa schifo, e mi vergogno a raccontare in giro come mi sono fatta trattare.
Però è un gioco perverso..
"Trattato male perché ne ho bisogno, ti tratto male perché ne ho bisogno"

Voi che forse siete più esperti, cosa mi di te riguardo le cause di essere codipendente?

Io ho avuto una madre fredda, severa, sempre rigida come il marmo. Padre.. silenzioso, a volte sottomesso a lei.

bestrong91

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  reset il Dom Gen 25, 2015 2:52 am

dalla mia piccola esperienza, ho capito questo

disperato ha scritto:è assurdo , prima ero fortissimo e lei debolissima
nessuno di voi due è mai cambiato, entrambi avevate maschere. lei giocava la parte della vittima indifesa, tu dell'eroe salvatore. il cambio dei ruoli non è altro che cio che eravate in realta sin dall'inizio. lei una manipolatrice e tu un uomo profondamente insicuro


disperato ha scritto:è assurdo , prima ero fortissimo e lei debolissima)
Il vero problema è che , come dicevo in un altro post, credevo nell'amore totale, nella fusione, nelle due metà , che non avevo mai trovato e qui l'avevo trovata
la mia metà e non è una questione di parole, ma di come ci sentivamo: speso ci dicevamo guardandoci negli occhi: io sono te e tu sei me, e io mi sentivo una cosa sola con lei
è sbagliato il concetto. prima di tutto viene te stesso. sei tu a doverti bastare. la compagna è un "di piu". qualcosa di molto importante ma che non deve essere assolutametne neccessaria per goderti la vita. il confine tra normale e patologico è molto sottile, come sempre...

tra l'altro se è border l'intimita sarà arrivata a tempi di record... e un'intimita cosi è per forza finta. il fatto che tu l'abbia interpretata come invito, piuttosto che pura invasione (come avrebbe dovuto essere), implica gia un baricentro sbagliato troppo verso l'esterno.

dovresti riportare l'attenzione su di te, iniziare a trovare piacere per quello che fai, e vedere una donna come una... "piacevole compagnia". se poi, come si dice, son rose, fioriranno, ma sempre con tempi giusti.

l'amore passionale e improvviso è sempre malato... malato da parte sua, che si dona troppo subito, e da parte tua, che hai disperatamente bisogno di averlo per vivere.

poi chiaramente tra il dire e il fare c'è i mezzo il mare, ma gia obbligarsi a ragionare nel modo giusto è un punto di partenza....

reset

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 21.06.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  disperato il Dom Gen 25, 2015 1:30 am

E' confortante e sconfortante allo stesso tempo vedere come qualsiasi persona esca da una storia con un border si trovi nello stesso stato d'animo.
No io lo psicologo non lo vedo più
ormai conosco tutti i dati del problema, non ho più bisogno di chiedere consigli, ho capito le mie dinamiche e ancor più le dinamiche dei border
Cioè ha tutto un senso per me ormai, e già questo è un bel passo avanti
cio' non toglie che soffra moltissimo, soprattutto per il fatto che sono obbligato consapevolmente a rinunciare a sperare di rimettere i piedi la storia anche se lei vorrebbe ( ma è border, promette e non mantiene e poi le manca la mia presenza solo a livello di sicurezza affettiva e soprattutto le manca di avermi sotto controllo) perchè sarebbe solo un massacro
appena rientrato in gioco lei ricomincerebbe con le sue dinamiche malate e siccome al momento sono io il più debole ( è assurdo , prima ero fortissimo e lei debolissima) soccomberei.
Non credo proprio che ricadro' in una border, anzi, ora che conosco il meccanismo ho capito quante delle persone problematiche che ho conosciuto in vita mia o di cui ho sentito parlare erano border.
Ciò che mi chiedo ora è: devo prima superare il lutto e poi riuscirò ad avere una storia o devo prima avere un po' di storie superficiali per poter superare il lutto?
Ma queste sono domande che ci si fanno in occasione di qualunque rottura.
Il vero problema è che , come dicevo in un altro post, credevo nell'amore totale, nella fusione, nelle due metà , che non avevo mai trovato e qui l'avevo trovata
la mia metà e non è una questione di parole, ma di come ci sentivamo: speso ci dicevamo guardandoci negli occhi: io sono te e tu sei me, e io mi sentivo una cosa sola con lei
Poi tutto è precipitato e mi sono reso conto che era come aver incontrato babbo natale e avere creduto che esistesse davvero
Invece era un sogno
Ecco, il maggior dispiacere che ho è di non poter più sognare

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  bestrong91 il Sab Gen 24, 2015 11:16 pm

Disperato, leggere il tuo nickname non mi fa ben sperare Sad
Anche io vivi due dimensioni.. faccio serate, esco, studio con altre persone ed è come se lui non fosse mai esistito. Ma basta che un pensiero mi colga quando sono da sola e piango, ovunque sia. Tantissime volte mi sta capitando quando a fine serata torno da sola in macchina a casa. È come se andassi in down della serie "si ok e ora? Quello che mi serve dov'è?"

Mi piacerebbe sapere che qualcuno è andato avanti senza cercare altri border o comunque riesce ad avere relazioni serene..
ho 23 anni e la cosa mi spaventa molto.
Vado in terapia ma non mi sta servendo a molto... Tu sei seguito da uno psicologo?

bestrong91

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  disperato il Sab Gen 24, 2015 9:10 pm

Io la mia l'ho lasciata dopo quattro anni di cui gli ultimi sei mesi una sofferenza spaventosa
L'ultima volta che l'ho vista è stato tre mesi fa e il modo in cui mi ha trattato mi ha convinto ad andarmene.
mi ha scritto più volte, anche cose commoventi, ma io non posso permettermi di ricascarci, sarebbe un suicidio
vivo due dimensioni, una normale e anche alle volte soddisfacente, specie sul lavoro o nelle serate con amici
l'altra personale devastante
non ho mai pianto tanto in vita mia, e non sono un ragazzino
E' un dolore terribile, infinito
anch'io adesso non provo nulla per nessuno, sono fuochi di paglia, veramente non ho idea di quale sarà il mio futuro sentimentale
però una cosa te la dico
questo dolore mi è stato utile per capire tante cose di me ed il perchè sono entrato in questa storia e perchè ci sono rimasto così tanto
ora non potrebbe più accadere
ho cercato tutta la vita l'amore assoluto e pensavo di averlo trovato
la verità è che non esiste
però chi è stato con un BL, per un certo tempo lo ha vissuto davvero questo amore magico
Questo sì mi mancherà
ma il prezzo da pagare per averlo è troppo alto

disperato

Messaggi : 147
Data d'iscrizione : 30.08.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  bestrong91 il Sab Gen 24, 2015 7:54 pm

Ciao a tutti. Seguo il forum da maggio circa, e devo ringraziare tutti voi uno ad uno per avermi aperto un mondo e fatta aprire gli occhi sul disturbo bl.
a fine novembre ho avuto finalmente il coraggio di lasciare il mio ex dopo 3 anni, dei quali uno di paradiso/idealizzazione totale e poi due di inferno vero, durante i quali ho capito che nel mio partner c'era qualcosa che non andava. Deliri, sfuriate senza motivo, insulti, un giorno stava "bene" e quattro male.. Sempre a chiedermi "come si sarà svegliato stamattina?". Ho perso tanto, stress pianti e tempo davvero tanto tempo ad accettare, sopportare, subire per amore.. cinsiamo lascisti per due mesi e mezzo a febbraio 2014, ma poi sono crollata davanti ai supi pianti e alle sue minacce di ammazzarsi.

poi la svolta.

È sempre stato seguito da una psicologa dalla prima adolescenza, ma non mi ha mai realmente detto il motivo.. e io non ho mai insistito per saperlo. Alla fine, la mia idea, che fosse border viene confermata proprio dalla dottoressa.
BOOM ! Un colpo pesantissimo, allora mi ritrovo ogni sera a leggere il forum e a dire "anche questo, si anche questo" e a capire che da questa malattia non se ne esce...

Sono stata forte e ad oggi non l ho più visto né cercato, mi ha cercata lui 3 volte per parlare via messaggio, e l'ho pesantemente tagliato.
Credo di avere qualcosa in testa tipo spirito di sopravvivenza che mi fa chiudere tutto in un cassetto per non soffrire, per cui sinceramente non sono stata un granché male in questo periodo.
Voglio ricominciare.. ma ho paura che nessun altro uomo mi basterà più. Mi annoia tutto quello che vedo, è come se l'amore/sofferenza che provavo con lui mi avessero temuta in vita, come se in fondo mi piacesse stare sui carboni ardenti e soffrire tutti i giorni.. è non capisco perché. Ho paura che non mi riuscirò a riavvicinare a nessuno che non sia BO e che mi travolga con tutto il casino che ha dentro..
Razionalmente vorrei tanto essere in grado di riconoscere il bl ed evitarlo come la peste e stare con qualcuno che mi ami DAVVERO.

Voi codipendenti o ex tali, come state? Provate queste cose? Siete riusciti ad avere relazioni successivamente? Un abbraccio a tutti

bestrong91

Messaggi : 5
Data d'iscrizione : 13.12.14

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: un giorno questo dolore ci sarà utile?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum